Pierre Monteux

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Pierre Monteux (Parigi, 4 aprile 1875Hancock, 1 luglio 1964) è stato un direttore d'orchestra francese, ma di passaporto statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Iniziò la carriera come violinista nella prima esecuzione del Pelléas et Mélisande di Claude Debussy nel 1902.

In seguito passò alla direzione orchestrale, dirigendo molte opere di Igor Stravinskij (fra le quali si ricordino le prime di "Le sacre du printemps", nel 1913 diresse la prima londinese del Boris Godunov di Modest Musorgskij e la prima di "Daphnis et Chloé" di Ravel.

Nel 1914 dirige le prime rappresentazioni nel Théâtre de l'Opéra di Parigi di "Il gallo d'oro" di Nikolaj Andreevič Rimskij-Korsakov e di Petruška (balletto) di Igor Stravinsky e la première nell'Opéra national de Paris di "Le rossignol" di Stravinsky.

Nel novembre 1917 debutta al Metropolitan Opera House di New York il 17 con Faust (opera) con Giovanni Martinelli, il 23 con Samson et Dalila con Enrico Caruso ed il 29 con Carmen (opera), in dicembre Mârouf di Henri Rabaud con Giuseppe De Luca, nel 1918 Thaïs (opera), Cavalleria rusticana (opera), Il gallo d'oro con Rosina Galli (ballerina) e la prima assoluta di The Dance in Place Congo di Henry Franklin Gilbert e nel 1919 La reine Fiammette di Xavier Leroux, Petruška e Mireille di Gounod.

Nel corso della sua carriera ha diretto molte prestigiose orchestre, tra le quali quelle di Boston dal 1919 al 1924, dal 1924 al 1934 la Royal Concertgebouw Orchestra di Amsterdam, San Francisco dal 1935 a 1952, Chicago, Vienna e la London Symphony Orchestra dal 1961 al 1964.

A Boston nel 1921 dirige la prima esecuzione assoluta nella Symphony Hall di Boston di "Indian Sketches" di H.F. Gilbert, nel 1922 la prima rappresentazione nell'Opera House di Mazepa (opera) di Piotr Ilich Cajkovskij e nel 1923 dirige la prima esecuzione assoluta nella Symphony Hall di "From the Garden of Hellas" di Edward Ballantine.

Nel 1928 eseguì la prima del "Concert champêtre" di Francis Poulenc.

Nel 1931 dirige la prima esecuzione assoluta a Parigi di "Le jour" di Maurice Jaubert.

Al Teatro La Fenice di Venezia nel 1932 diresse la prima assoluta dei Quattro Madrigalidi di Monteverdi-Malipiero, nel 1954 un concerto con Vera Franceschi e nel 1956 un concerto con l'arpista Clelia Gatti Aldrovandi.

Nel 1938 dirige la prima esecuzione assoluta nel War Memorial Opera House di San Francisco di "Evocations" di Ernest Bloch.

Nel 1941 firmò un contratto discografico con la RCA Victor per la quale effettuò molte incisioni.

Nel 1953 torna a dirigere al Metropolitan con Faust, Pelléas et Mélisande (opera), Carmen e Manon (Massenet) con Victoria de los Angeles, Fernando Corena e Rosalind Elias, nel 1955 Orfeo ed Euridice (Gluck) con Risë Stevens, Hilde Güden e Roberta Peters e Les contes d'Hoffmann con Richard Tucker. Fino al 1956 il maestro diresse 146 rappresentazioni del Met.

Nel 1955 dirige la prima esecuzione assoluta nella Symphony Hall di Boston di "Greeting Prelude" di Igor Stravinsky.

Al Teatro alla Scala di Milano nel 1956 dirige due concerti con Nathan Milstein.

Nel 1958 dirige Carmen al Wiener Staatsoper.

Da ricordare l'album Stravinsky, Le Sacre Du Printemps - Pierre Monteux/Boston Symphony Orchestra del 1957 premiato con il Grammy Hall of Fame Award 1993.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 66652504 LCCN: n81144517