International Music Score Library Project

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
International Music Score Library Project
Screenshot IMSLP it.png
Pagina principale dell'IMSLP (maggio 2007)
URL http://petruccilibrary.org/
Commerciale No
Tipo di sito Biblioteca musicale
Registrazione Opzionale
Proprietario Project Petrucci LLC
Creato da Edward W. Guo
Lancio 16 febbraio 2006
Stato attuale In progresso
Slogan Sharing the world's public domain music.

L'International Music Score Library Project (IMSLP), o Petrucci Music Library (in italiano Biblioteca Musicale Petrucci), il cui nome è in onore di Ottaviano Petrucci, è un progetto che si prefigge lo scopo di creare una biblioteca online di spartiti musicali di pubblico dominio, basato sullo stesso principio wiki di Wikipedia.

Lanciato il 16 febbraio 2006, sono state inserite in esso più di 44000 opere (119000 partiture) di più di 6000 compositori (al settembre 2011), rendendolo una delle maggiori collezioni di spartiti liberi e gratuiti online.

Il progetto contiene in prima linea scansioni di vecchi spartiti non più soggetti al copyright, diversamente dal progetto Mutopia che raccoglie solo spartiti riscritti al computer. In singoli casi, il copyright o i diritti d'autore sono decaduti solo negli Stati Uniti o in Canada, ma non negli altri paesi.

Oltre agli spartiti di pubblico dominio, sono ammesse anche opere di compositori contemporanei pubblicate sotto licenza Creative Commons. Le pagine di discussione associate ad ogni pezzo sono a disposizione per discutere e scambiare idee sulla musica. È disponibile inoltre un forum di discussione, anche in italiano.

Uno dei maggiori progetti di IMSLP è l'inserimento delle opere complete di Johann Sebastian Bach nella Bach-Gesellschaft Ausgabe (1851-1899). Il 3 novembre 2008 questo progetto è stato dichiarato concluso.

Chiusura e riapertura del sito[modifica | modifica sorgente]

Feldmahler, il creatore del sito, ha deciso di chiuderlo temporaneamente dopo aver ricevuto una lettera dalla Universal Edition in cui veniva accusato di rendere accessibili partiture che sono di pubblico dominio in Canada, dove erano collocati i server, anche da paesi dove esse erano ancora protette da diritti d'autore, in particolare diversi paesi dell'Unione Europea. È tuttora possibile leggere direttamente il messaggio di giustificazione di Feldmahler sulla home page del sito.

Il progetto è stato riavviato il 30 giugno 2008.

Accorpamento di WIMA[modifica | modifica sorgente]

Il 23 agosto 2011 è stata annunciata la fusione del Werner Icking Music Archive (WIMA) con IMSLP[1]. Un annuncio è stato dato, cinque giorni prima, in una lettera aperta pubblicata sul sito del progetto[2]. A seguito della soluzione di alcuni problemi tecnici, il trasferimento è cominciato il 28 agosto ed è stato dichiarato ufficialmente completo il 21 luglio 2012[3][4].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ IMSLP to merge with WIMA. URL consultato il 28 agosto 2011.
  2. ^ WIMA merges with IMSLP, the International Music Score Library Project. URL consultato il 28 agosto 2011.
  3. ^ IMSLP:WIMA, 21 luglio 2012. URL consultato il 29 settembre 2012.
  4. ^ WIMA has merged with IMSLP, the International Music Score Library Project, 23 luglio 2012. URL consultato il 29 settembre 2012.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]