Organista

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un organista durante un'esecuzione in una cattedrale

Col termine organista si definisce un musicista che suona l'organo. Un organista può suonare un repertorio per solo organo oppure assieme ad un'orchestra, o ancora accompagnato da cantanti o solisti strumentali. Inoltre l'organista è anche colui che solitamente accompagna l'esecuzione del servizio liturgico nelle chiese cattoliche, protestanti ed in alcune chiese ortodosse e sinagoghe ebraiche.

Il titolo accademico che si consegue, dopo uno dei più articolati e complessi programmi di conservatorio, è la laurea in Organo e Composizione organistica per il conseguimento della quale l'allievo organista, oltre alla tecnica strumentale, deve approfondire lo studio della composizione; del canto gregoriano e dell'improvvisazione.

Organisti classici e da chiesa[modifica | modifica sorgente]

Gli organisti ricoprono un importante ruolo nell'ambito dell'esecuzione strumentale solistica o nell'ambito della produzione cameristica e operano nel servizio liturgico ove trovano spazio anche musicisti non titolati, ma che svolgono un importantissimo ministero nell'ambito della liturgia.

L'organo a canne viene suonato in gran parte della tradizione cristiana, con ruoli di rilievo nell'accompagnamento del canto degli inni liturgici ordinari e di quelli corali come parte stessa della celebrazione eucaristica. I compiti per cui l'organo è preposto, ad ogni modo, dipendono dal tipo di chiesa e dalla sua denominazione o dall'organista preposto al suo suono. In contesti più provinciali, ad esempio, l'organista è semplicemente un pianista adattato al suono dell'organo della parrocchia; ad ogni modo, molte chiese hanno la possibilità di istruire maggiormente i loro musicisti attraverso corsi di specializzazione e pratica nell'improvvisazione. Molte chiese possono impiegare un solo organista, il quale ricopre ad oggi sovente anche il ruolo di maestro di cappella e perciò responsabile anche dei rapporti col coro. Nel corso del XX secolo, molti organi a canne vennero rimpiazzati da organi elettrici digitali che hanno un costo inferiore anche nel mantenimento rispetto agli organi a canne, di ben più antica fattura, a discapito tuttavia della qualità sonora prodotta.

Nella tradizione liturgica delle cattedrali inglesi, l'organista ha ottenuto ad oggi il titolo generico di "Director of Music" (Direttore di Musica), dal momento che le sue mansioni ricoprono essenzialmente la direzione di tutta la musica suonata durante le celebrazioni. In Italia, invece, il tradizionale ruolo dell'organista si è mantenuto praticamente immutato dal XVI secolo, con il titolo di "ministro del culto" al quale è ancora oggi unito con lo strumento, assieme al celebrante, ai diaconi, ai chierici ed all'assemblea. Talvolta l'organista viene assistito da uno o più suoi allievi che nel caso dei più esperti, possono anche essere definiti sub-organisti. Altra funzione dell'organista è infatti quella di essere insegnante d'organo per i futuri musicisti che volessero intraprendere tale carriera.

L'organista più famoso in assoluto fu indubbiamente Johann Sebastian Bach il quale portò nel XVIII secolo l'organo alle più alte vette della sua realizzazione musicale, seguito da altri esempi come Dietrich Buxtehude, Felix Mendelssohn, Anton Bruckner, Franz Liszt, Charles-Marie Widor, Louis Vierne, Marcel Dupré, Wolfgang Amadeus Mozart e Edward Elgar. In Europa, l'importanza storica di alcune chiese e cattedrali portò sovente quello specifico clero ad assumere organisti di rilievo.

Altra casistica è risevata per l'organista teatrale, ovvero il musicista che si occupava un tempo di dare suono a film muti o spettacoli attraverso l'utilizzo di grandiosi organi polifunzionali che oltre alle classiche note avevano anche una serie di suoni comuni ed effetti speciali. Tali organi erano diffusi soprattutto negli Stati Uniti con la fabbrica tedesca Wurlitzer. Alcuni di questi organi vengono ancora oggi utilizzati in teatri di revival.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica