Tetrafluorometano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tetrafluorometano
TetraFluoroMetano.png
Nome IUPAC
tetrafluorometano
Nomi alternativi
perfluorometano
tetrafluoruro di carbonio
Freon 14
Halon 14
R14
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareCF4
Peso formula (u)88,0043[1]
Numero CAS75-73-0
Numero EINECS200-896-5
PubChem6393
SMILES
C(F)(F)(F)F
Proprietà chimico-fisiche
Temperatura di fusione89 K
Temperatura di ebollizione145,1 ± 0.2 K
ΔebH0 (kJ·mol−1)11.814 kJ/mol @ 145.12 K
ΔebS0 (J·K−1mol−1)81.41 J/mol/K @ 145.12 K
Punto triplo89,4 ± 0,8 K
Punto critico37,45 bar @ 227,5 K
Proprietà termochimiche
ΔfH0 (kJ·mol−1)−930 ± 20 kJ/mol
S0m(J·K−1mol−1)261,41 J/mol*K
C0p,m(J·K−1mol−1)80.08 J/mol*K @ 145 K (fase liquida)
Indicazioni di sicurezza
TLV (ppm)non definito[2]
Simboli di rischio chimico
gas compresso
attenzione
Frasi H280
Consigli P410+403 [3]

Il tetrafluorometano, detto anche R 14 è un gas classificabile come aloalcano costituito da quattro atomi di fluoro e un atomo di carbonio.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il tetrafluorometano può essere preparato in laboratorio a partire da carburo di silicio e fluoro:

SiC + 2 F2 → CF4 + Si

oppure partendo da biossido di carbonio, monossido di carbonio e fluorofosgene:

CO2 + 2 F2 → CF4 + O2
CO + F2 → COF2
COF2 + F2 → CF4 + 1/2 O2

È altresì possibile ricavare il tetrafluorometano dalla combustione del carbone in presenza di fluoro.

C + 2 F2 → CF4

Commercialmente viene preparato mediante fluorurazione di diclorodifluorometano o clorotrifluorometano.

Cl2CF2 + 2 HF → CF4 + 2HCl

Il tetrafluorometano è una molecola estremamente stabile per via dell'elevata forza del legame C-F (515 kJ/mol). Di conseguenza non è infiammabile e reagisce con estrema difficoltà. È inerte nei confronti di acidi, basi e ossidanti. Tuttavia, come tutti i perfluorocarburi il CF4 reagisce in presenza di metalli alcalini.

Applicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il tetrafluorometano viene usato come fluido refrigerante per applicazioni a bassissima temperatura, viene usato nelle applicazioni di plasma etching o come gas inerte in alcune particolari applicazioni

Precauzioni[modifica | modifica wikitesto]

Il tetrafluorometano è narcotico in alte concentrazioni, siccome è più denso dell'aria, si accumula creando rischi di asfissia in aree non adeguatamente ventilate. L'inalazione può causare mal di testa, nausea e se prolungata può risultare in danni al sistema cardiovascolare.

Il tetrafluorometano ha un elevato Global Warming Potential (7390) e possiede una vita nell'atmosfera stimata in 50000 anni. L'elevata stabilità del legame C-F fa sì che il composto non distrugga lo strato di ozono.

La decomposizione termica in presenza di ossigeno e acqua del CF4 produce gas tossici fra i quali acido fluoridrico, fluorofosgene e monossido di carbonio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Welcome to the NIST WebBook
  2. ^ Copia archiviata, su cdc.gov. URL consultato il 4 ottobre 2009 (archiviato dall'url originale l'8 ottobre 2009).
  3. ^ Sigma Aldrich; rev. del 05.12.2012

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4184884-6
Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia