Difluorometano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Difluorometano
Difluoromethane-2D.svg
Difluoromethane-3D-vdW.png
Nome IUPAC
Difluorometano
Nomi alternativi
Freon 32
R-32
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareCH2F2
Massa molecolare (u)52.02 g/mol
Aspettogas incolore
Numero CAS75-10-5
Numero EINECS200-839-4
PubChem6345
SMILES
C(F)F
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.)1.1 g/cm3
Solubilità in acqua280 g/l a 20 °C
Temperatura di fusione−136 °C, 137 K, −213 °F
Temperatura di ebollizione−52 °C, 221 K, −62 °F
Tensione di vapore (Pa) a 21.1 °C K1518.92 kPa
Indicazioni di sicurezza
Temperatura di autoignizione648 °C
Simboli di rischio chimico
Infiammabile
Frasi RR11
Frasi SS9, S16, S33

Il difluorometano è un alometano disostituito appartenente al gruppo degli idrofluorocarburi. Non essendo un clorofluorocarburo in senso stretto, il composto ha un valore di ODP pari a zero; è tuttavia una sostanza potenzialmente dannosa se libera nell'ambiente a causa dell'elevato indice GWP pari a 675 unità. Il difluorometano viene usato come fluido refrigerante in sostituzione ai CFC nei moderni sistemi di refrigeramento, poiché è conforme al Regolamento Europeo Nr. 517/2014[1] che dal 2025 vieterà l’utilizzo di gas a più alto potenziale di surriscaldamento,cioè con GWP superiore a 750, nei condizionatori monosplit con carica refrigerante inferiore ai 3 kg[2].

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4521963-1
Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia