1,1,1,2-tetrafluoroetano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
1,1,1,2-tetrafluoroetano
1,1,1,2-Tetrafluoroethane.png
Nome IUPAC
1,1,1,2-tetrafluoroetano
Nomi alternativi
  • HFC 134a
  • Genetron 134a
  • HFC-134a
  • R-134a
  • Freon 134a
  • Norflurane
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C₂H₂F₄
Massa molecolare (u) 102.03
Aspetto gas incolore
Numero CAS 811-97-2
Numero EINECS 212-377-0
PubChem 13129
SMILES FCC(F)(F)F
Proprietà chimico-fisiche
Densità (kg·m−3, in c.s.) 0,00425 g/cm³
Solubilità in acqua 0,15 wt%
Temperatura di fusione 169.85 K
Temperatura di ebollizione 246.85 K
Indicazioni di sicurezza
Flash point non infiammabile
Simboli di rischio chimico
gas compresso

attenzione

Frasi H 280
Consigli P 410+403 [1]

Il freon R-134a è un alogenuro alchilico usato come fluido refrigerante con caratteristiche termofisiche simili a quelle del diclorodifluorometano, ma senza il suo ODP. Si sintetizza a partire da 1,1,1-trifluoro-2-cloroetano per addizione di acido fluoridrico in presenza di un catalizzatore di pentafluoruro di antimonio

CF3-CH2Cl + HF --SbF5→ CF3-CH2F + HCl

Effetti sulla salute[modifica | modifica wikitesto]

Alte concentrazioni di vapore possono ridurre l'ossigeno disponibile per respirare. Nocivo se inalato. Può decomporsi a contatto con fiamme o superfici metalliche estremamente calde e creare prodotti tossici e corrosivi. Questo prodotto non è infiammabile a temperature ambiente e alla pressione atmosferica. Tuttavia questo materiale può diventare combustibile quando è mischiato con aria pressurizzata ed esposto a forti sorgenti di ignizione.

Il contatto della pelle con il liquido può causare congelamento. Indumenti comuni di lavoro e guanti (di cuoio) dovrebbero procurare la protezione adeguata. Se si prevede il contatto prolungato con il liquido o il gas, è necessario usare guanti isolanti in acetato di polivinile (PVA), neoprene o gomma butilica. Gli indumenti contaminati devono essere rimossi immediatamente e lavati prima di riutilizzarli.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 21.10.2010

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4330907-0
chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia