Esafluoruro di molibdeno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Esafluoruro di molibdeno
Struttura dell'esafluoruro di molibdeno
Nome IUPAC
esafluoruro di molibdeno, fluoruro di molibdeno(VI)
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareF6Mo
Peso formula (u)209,93
Aspettoliquido incolore[1]
Numero CAS7783-77-9
Numero EINECS232-026-5
PubChem82219
SMILES
F[Mo](F)(F)(F)(F)F
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.)2,543[2]
Solubilità in acquasi decompone[2]
Temperatura di fusione17,4 °C (291 K)[1]
Temperatura di ebollizione34 °C (307 K)[1]
Proprietà termochimiche
ΔfH0 (kJ·mol−1)-1585,5[3]
ΔfG0 (kJ·mol−1)-1473,0[3]
S0m(J·K−1mol−1)259,7[3]
C0p,m(J·K−1mol−1)169,8[3]
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
tossicità acuta corrosivo
pericolo
Frasi H330 - 314 [2]
Consigli P280 - 301+330+331 - 303+361+353 - 304+340 - 310 - 305+351+338 [2]

Il fluoruro di molibdeno(VI) o esafluoruro di molibdeno è il composto inorganico con formula MoF6. In questo fluoruro il molibdeno è nel suo massimo stato di ossidazione +6. In condizioni normali è un liquido incolore, volatile e igroscopico.[1][4] È uno dei nove esafluoruri ben caratterizzati dei metalli di transizione. Il composto è disponibile in commercio; è un forte ossidante, pericoloso da utilizzare dato che reagisce formando fluoro e acido fluoridrico. Industrialmente è usato in processi di deposizione chimica da vapore e di incisione chimica.[5]

Sintesi[modifica | modifica wikitesto]

Il composto fu ottenuto per la prima volta nel 1907 da Otto Ruff e Fritz Eisner.[6] Si prepara per sintesi diretta facendo reagire fluoro con il metallo in polvere. Le piccole quantità degli ossifluoruri MoOF4 e MoO2F2 eventualmente prodotte sono rimosse con ripetute distillazioni.[7]

Mo + 3 F2 → MoF6

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

MoF6 è un composto molecolare. La forma della molecola è ottaedrica e la simmetria molecolare è Oh.[4] La struttura cristallina osservata a –140 ºC risulta ortorombica, gruppo spaziale Pnma, con costanti di reticolo a = 939,4 pm, b = 854,3 pm e c = 495,9 pm, quattro unità di formula per cella elementare. La distanza Mo–F è 181,7 pm. La densità calcolata a –140 ºC risulta 3,50 g·cm−3.[8] Aumentando la temperatura, attorno a 0 ºC si ha una transizione di fase e la struttura diventa cubica.[5]

Proprietà e reattività[modifica | modifica wikitesto]

L'esafluoruro di molibdeno a temperatura ambiente è un liquido incolore volatile che bolle a 34 ºC e solidifica a 17,4 ºC formando un solido bianco. È molto igroscopico e reagisce con acqua e umidità liberando acido fluoridrico. Tra gli esafluoruri dei metalli di transizione è uno dei meno reattivi, ma è comunque un forte ossidante. Può anche reagire come acido di Lewis e addizionare F per formare lo ione MoF7; lo ione MoF82– non è finora stato osservato, mentre si conosce l'analogo WF82–.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) G. Brauer, Handbook of preparative inorganic chemistry, vol. 1, 2ª ed., New York, Academic Press, 1963, ISBN 0323161278.
  • GESTIS, Molybdenum(VI) fluoride, su gestis-en.itrust.de, 2018. URL consultato il 20 settembre 2018. Pagina del fluoruro di molibdeno(VI) nel data base GESTIS.
  • (EN) N. N. Greenwood e A. Earnshaw, Chemistry of the elements, 2ª ed., Oxford, Butterworth-Heinemann, 1997, ISBN 0-7506-3365-4.
  • (DE) A. F. Holleman e N. Wiberg, Lehrbuch der Anorganischen Chemie, Berlino, Walter de Gruyter, 2007, ISBN 978-3-11-017770-1.
  • D. R. Lide (Editor), CRC Handbook of Chemistry and Physics, Internet Version 2005, CRC Press, Boca Raton, 2005.
  • (DE) O. Ruff e F. Eisner, Über die Darstellung und Eigenschaften von Fluoriden des sechswertigen Molybdäns, in Chem. Ber., vol. 40, nº 3, 1907, pp. 2926-2935, DOI:10.1002/cber.19070400331.
  • (EN) K. Seppelt, Molecular Hexafluorides, in Chem. Rev., vol. 115, nº 2, 2015, pp. 1296-1306, DOI:10.1021/cr5001783.
Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia