Fluoruro di lantanio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Fluoruro di lantanio
Nome IUPAC
trifluoruro di lantanio
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareLaF3
Massa molecolare (u)195.90 g/mol
Aspettosolido da bianco a giallo
Numero CAS13709-38-1
Numero EINECS237-252-8
PubChem83675
SMILES
F[La](F)F
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.)6 g/cm³ (25 °C)
Solubilità in acqua(20 °C) insolubile
Temperatura di fusione1.495 °C (~1.768 K)
Temperatura di ebollizione2.400 °C (~2.673 K)
Indicazioni di sicurezza
Frasi H---
Consigli P--- [1]

Il fluoruro di lantanio è il sale di lantanio dell'acido fluoridrico.

A temperatura ambiente si presenta come un solido da bianco a giallo inodore.

Usi[modifica | modifica wikitesto]

In potenziometria, il fluoruro di lantanio è utilizzato negli elettrodi a membrana cristallina sensibili agli ioni F-: questi apparecchi non possono essere costruiti con la usuale membrana a vetro in quanto i fluoruri tendono a idrolizzare e a trasformarsi in acido fluoridrico, capace di trasformare il vetro in SiF4 (4HF + SiO2 => SiF4 + 2H2O). Il cristallo inorganico di LaF3 viene drogato anche con europio (presente per circa lo 0,3%) in modo da creare il movimento dei fluoruri. Vengono usati questi sali esotici in quanto lantanio ed europio sono atomi molto grossi, aventi quindi una nube elettronica facilmente deformabile. Un elettrodo a fluoruro di lantanio è in grado di rilevare concentrazioni di fluoruri non più basse di 10-6 M. Sotto questa soglia, LaF3 si scioglie e passa nella soluzione da analizzare, alterandone il titolo di fluoruri originario.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 08.07.2011

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • D. Skoog, D. West, F. Holler, S. Crouch, Fondamenti di Chimica Analitica 2ª ed., EdiSES, 2009

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]