Bromoformio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bromoformio
formula di struttura
Bromoform-3D-vdW.png
Nome IUPAC
tribromometano
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareCHBr3
Massa molecolare (u)252,73 g/mol
Aspettoliquido incolore
Numero CAS75-25-2
Numero EINECS200-854-6
PubChem5558
DrugBankDB03054
SMILES
C(Br)(Br)Br
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.)2,89 (20 °C)
Solubilità in acqua1 g/l (20 °C)
Temperatura di fusione9 °C (282 K)
Temperatura di ebollizione150 °C (423 K)
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
tossicità acuta pericoloso per l'ambiente tossico a lungo termine
pericolo
Frasi H331 - 302 - 319 - 315 - 411
Consigli P273 - 304+340 - 305+351+338 - 302+352 - 309+310 [1]

Il bromoformio è un composto chimico liquido incolore di sapore dolciastro, di formula chimica CHBr3. È un alogenuro alchilico e più specificatamente un alometano.

Come il cloroformio (CHCl3) anche il bromoformio è un derivato alogenato del metano (CH4) risultante dalla sostituzione di tre atomi di idrogeno con altrettanti atomi di bromo nella composizione molecolare. Per tale motivo è noto anche con il nome di tribromometano.

Viene sintetizzato mediante la reazione degli aloformi per azione del bromo (Br2) su acetone in ambiente alcalino; il suo punto di ebollizione è 149 °C.

Un tempo veniva utilizzato in campo medico come anestetico; oggi il suo uso, così come quello del cloroformio, è ormai superato per l'elevata tossicità e cancerogenicità; è noto anche per le sue proprietà antisettiche.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ scheda del bromoformio su IFA-GESTIS

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4306315-9
Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia