Anione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alcuni anioni semplici
−3 −2 −1
N−3 O−2 F
P−3 S−2 Cl
Se−2 Br
I
Alcuni ossoanioni
−3 −2 −1
PO−34 SO−24 NO3
PO−33 CO−23 ClO4
PO−32 SO−23 CN
PO−23 CH3COO
Confronto dimensionale fra un atomo di cloro e il suo anione monovalente

Un anione è una specie chimica (formata da uno o più atomi) che ha acquistato uno o più elettroni (i quali possiedono carica negativa), diventando quindi uno ione negativo.[1] Derivano il loro nome dal fatto che migrano all'anodo quando sottoposti ad azione di un campo elettrico.

A seconda della configurazione elettronica dell'atomo o della molecola e, a seconda del processo di ionizzazione subìto, si possono avere anioni con una o più cariche negative, e si dice che siano monovalenti, bivalenti, e in generale, polivalenti.

In generale gli anioni atomici hanno un raggio maggiore rispetto al corrispondente atomo neutro, questo è dovuto al fatto che l'aggiunta di un elettrone origina una maggiore repulsione tra gli elettroni presenti nel guscio più esterno e fa sì che questo si espanda nello spazio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) IUPAC Gold Book, "anion", su goldbook.iupac.org.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia