Roberto Rosales

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Roberto Rosales
RobertoRosales1.jpg
Rosales ai tempi del Twente
Nome Roberto José Rosales Altuve
Nazionalità Venezuela Venezuela
Altezza 174 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Málaga
Carriera
Giovanili
Caracas
Squadre di club1
2006-2007 Caracas 0 (0)
2007-2010 Gent 72 (5)
2010-2014 Twente 99 (3)[1]
2014- Málaga 69 (0)
Nazionale
2007- Venezuela Venezuela 65 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 giugno 2016

Roberto Rosales (Caracas, 20 novembre 1988) è un calciatore venezuelano, difensore del Málaga e della Nazionale venezuelana.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Ricopre il ruolo di terzino destro ma può giocare anche a centrocampo.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto in patria nelle giovanili del Caracas Fútbol Club, approda in prima squadra nel 2007 senza collezionare presenze.

Considerato un talento[2], viene prelevato dal K.A.A. Gent nel maggio 2007.[2]

Nell'ottobre 2008 ha rinnovato il suo contratto fino al 2011.[3]

Nell'agosto 2010 firma un contratto triennale con gli olandesi del Twente[4] con i quali l'8 maggio seguente vince la KNVB beker contro l'Ajax. Il 10 novembre 2013 tocca quota 100 presenze totali in Eredivisie con il Twente.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Viene convocato per la Copa América Centenario negli Stati Uniti.[5]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Twente: 2011

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 100 (3) compresi i Play-off dell'Eredivisie.
  2. ^ a b (FR) Rosales est déjà le septième transfert de La Gantoise, Footgoal.net.
  3. ^ (FR) Rosales prolonge, footgoal.net.
  4. ^ Twente, arrivano Rosales e Chadli, in Tuttomercatoweb.com, 1° agosto 2010.
  5. ^ (ES) Venezuela ya tiene a sus 23 guerreros para la Copa América, su meridiano.com.ve, 21 maggio 2016. URL consultato il 21 maggio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]