Morten Thorsby

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Morten Thorsby
Nazionalità Norvegia Norvegia
Altezza 189 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Union Berlino
Carriera
Giovanili
600px flag Green White HEX-008000 HEX-FFFFFF.svg Heming
2010-2011Lyn
2012-2013Stabæk
Squadre di club1
2013-2014Stabæk14 (1)
2014-2019Heerenveen115 (12)[1]
2019-2022Sampdoria92 (7)
2022-Union Berlino0 (0)
Nazionale
2012Norvegia Norvegia U-1614 (0)
2013Norvegia Norvegia U-1713 (2)
2014Norvegia Norvegia U-183 (1)
2014-2015Norvegia Norvegia U-194 (1)
2014-2018Norvegia Norvegia U-2128 (7)
2017-Norvegia Norvegia15 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 12 giugno 2022

Morten Thorsby (Oslo, 5 maggio 1996) è un calciatore norvegese, centrocampista dell'Union Berlino e della nazionale norvegese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Thorsby è vegano,[senza fonte] e si è distinto per il suo impegno nel campo della tutela dell'ambiente: in seguito a un incontro con Sergio Costa (allora Ministro dell'ambiente del Governo italiano) nel 2020, nella primavera dell'anno successivo il giocatore ha fondato la fondazione no-profit "We Play Green", ideata allo scopo di condurre delle campagne di sensibilizzazione sulla preservazione della natura mirate agli appassionati di calcio di tutto il mondo.[2][3] Anche in seguito a questo progetto, nel novembre del 2021 il centrocampista norvegese ha ricevuto il premio "Player Activism", assegnato ogni anno dalla FIFPRO al giocatore (o alla giocatrice) di maggior impatto sociale.[4][5]

Il 6 giugno del 2022, Thorsby ha partecipato da remoto al "Green&Blue Festival", altra iniziativa legata ai temi dell'ecosostenibilità, organizzata a Milano dal gruppo GEDI.[6]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Di ruolo centrocampista centrale,[7] all'Heerenveen è stato impiegato come trequartista o mezzala,[8] mentre alla Sampdoria (oltre che da interno di centrocampo) ha giocato pure da esterno di centrocampo e da terzino.[9][10] Si distingue per l'impegno, i km percorsi e i contrasti che vince durante le partite,[11][12] oltre a essere un ottimo colpitore di testa.[12][13]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Thorsby ha giocato con la maglia dell'Heming fino al 2009, per poi entrare nelle giovanili del Lyn nel 2010.[14] Nel 2012, è entrato a far parte del settore giovanile dello Stabæk.[15]

Stabæk[modifica | modifica wikitesto]

Thorsby ha debuttato con la maglia dello Stabæk il 9 giugno 2013, subentrando ad Anders Trondsen nel successo casalingo per 4-1 sul Ranheim.[16] Il club, all'epoca militante nella 1. divisjon, ha conquistato la promozione nell'Eliteserien nello stesso campionato.

Thorsby ha esordito così nella massima divisione norvegese in data 13 aprile 2014, in occasione della sconfitta casalinga per 0-2 contro il Molde: ha sostituito Michael Stephens nel corso del secondo tempo.[17] L'8 maggio ha realizzato la prima rete in squadra, nel successo per 1-2 sul campo del Raufoss, in una sfida valida per il secondo turno del Norgesmesterskapet 2014.[18]

Il 30 maggio 2014, lo Stabæk ha comunicato sul proprio sito internet d'aver raggiunto un accordo per il trasferimento di Thorsby agli olandesi dell'Heerenveen.[19] Perché il trasferimento potesse essere ratificato, Thorsby avrebbe dovuto raggiungere un accordo con la nuova squadra e avrebbe dovuto sostenere le visite mediche di rito.[19] Nel frattempo, il 12 giugno è arrivata la prima rete nell'Eliteserien, nella sconfitta per 4-1 in casa del Viking.[20]

Heerenveen[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 giugno 2014, Thorsby ha firmato ufficialmente per l'Heerenveen.[21] Ha giocato il primo incontro nell'Eredivisie in data 9 agosto, subentrando a Daley Sinkgraven nella sconfitta casalinga per 1-2 contro il Dordrecht.[22]

Sampdoria[modifica | modifica wikitesto]

L'11 gennaio 2019, in scadenza di contratto con il club olandese, firma un quadriennale con la Sampdoria, con il trasferimento che sarà valido a partire dal luglio seguente.[23]

Il debutto arriva dopo 11 giornate il 4 novembre nella vittoria esterna per 1-0 contro la SPAL, in cui ha giocato tutti i 90 minuti.[24][25][26] Dopo quella partita inizia a trovare spazio nelle gerarchie della squadra,[10] divenendo titolare a centrocampo al fianco di Albin Ekdal.[27] Il 21 giugno 2020 trova il suo primo gol in maglia blucerchiata segnando il gol del 2-1 nella sconfitta esterna della Sampdoria contro l'Inter.[28][29]

L'anno successivo viene confermato come titolare al fianco di Ekdal,[27] andando in gol nel successo per 1-3 contro l'Atalanta.[30]

Alla vigilia della stagione 2021/22 decide di cambiare il numero di maglia, passando dalla 18 alla 2 per sensibilizzare i tifosi in merito all'Accordo di Parigi.[31][32] Termina la stagione disputando 35 partite (più 3 in Coppa Italia) e segnando 3 gol (più 1 in Coppa Italia)[33].

Union Berlino[modifica | modifica wikitesto]

Come confermato dallo stesso calciatore durante un'intervista per Il Secolo XIX, nell'estate del 2022 Thorsby viene ufficialmente messo sul mercato dalla Sampdoria: decisione, quest'ultima, che il centrocampista norvegese ha accettato d'accordo con la società, seppur controvoglia, in seguito ai problemi finanziari dei blucerchiati.[34][35] Così, il 19 luglio seguente, viene ufficializzato il passaggio del giocatore all'Union Berlin, in Bundesliga, per la cifra di 4 milioni di euro.[36][37]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Thorsby ha rappresentato le Nazionali Under-16, Under-17, Under-18, Under-19 e Under-21 della Norvegia.[38] Il 25 agosto, è stato convocato per la prima volta dal commissario tecnico della formazione Under-21 Leif Gunnar Smerud in vista della partita di qualificazione al campionato europeo Under-21 2015 contro il Portogallo.[39] Non era presente nel corso della sfida.

Il 31 ottobre 2017 ha ricevuto la prima convocazione da parte del commissario tecnico Lars Lagerbäck, in vista delle partite amichevoli che la Norvegia avrebbe disputato contro Macedonia e Slovacchia, previste rispettivamente per l'11 ed il 14 novembre successivi.[40] L'11 novembre ha quindi effettuato il proprio esordio, subentrando a Martin Ødegaard nella sfida persa per 2-0 contro la selezione macedone.[41]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 2 giugno 2022.

Stagione Club Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Supercoppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2013 Norvegia Stabæk 1D 4 0 CN 0 0 - - - - - - 4 0
gen.-lug. 2014 ES 10 1 CN 3 1 - - - - - - 13 2
Totale Stabæk 14 1 3 1 - - - - 17 2
2014-2015 Paesi Bassi Heerenveen ED 16+1[42] 0 CO 1 1 - - - - - - 18 1
2015-2016 ED 25 1 CO 2 0 - - - - - - 27 1
2016-2017 ED 23+2[42] 0 CO 3 0 - - - - - - 28 0
2017-2018 ED 31+2[42] 6 CO 2 0 - - - - - - 35 6
2018-2019 ED 20 5 CO 2 0 - - - - - - 22 5
Totale Heerenveen 115+5 12 10 1 - - - - 130 13
2019-2020 Italia Sampdoria A 24 1 CI 1 0 - - - - - - 25 1
2020-2021 A 33 3 CI 2 0 - - - - - - 35 3
2021-2022 A 35 3 CI 3 1 - - - - - - 38 4
Totale Sampdoria 92 7 6 1 - - - - 98 8
Totale carriera 221+5 20 19 3 - - - - 245 23

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Norvegia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
11-11-2017 Skopje Macedonia Macedonia 2 – 0 Norvegia Norvegia Amichevole - Ingresso al 69’ 69’
4-9-2020 Oslo Norvegia Norvegia 1 – 2 Austria Austria UEFA Nations League 2020-2021 - 1º turno - Uscita al 60’ 60’
8-10-2020 Oslo Norvegia Norvegia 1 – 2 dts Serbia Serbia Qual. Euro 2020 - Ingresso al 116’ 116’
27-3-2021 Málaga Norvegia Norvegia 0 – 3 Turchia Turchia Qual. Mondiali 2022 - Ingresso al 83’ 83’
30-3-2021 Podgorica Montenegro Montenegro 0 – 1 Norvegia Norvegia Qual. Mondiali 2022 -
2-6-2021 Málaga Norvegia Norvegia 1 – 0 Lussemburgo Lussemburgo Amichevole - Ammonizione al 59’ 59’ Uscita al 65’ 65’
6-6-2021 Málaga Norvegia Norvegia 1 – 2 Grecia Grecia Amichevole - Uscita al 46’ 46’
1-9-2021 Oslo Norvegia Norvegia 1 – 1 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Mondiali 2022 - Ammonizione al 43’ 43’
4-9-2021 Riga Lettonia Lettonia 0 – 2 Norvegia Norvegia Qual. Mondiali 2022 -
8-10-2021 Istanbul Turchia Turchia 1 – 1 Norvegia Norvegia Qual. Mondiali 2022 - Ammonizione al 65’ 65’
13-11-2021 Oslo Norvegia Norvegia 0 – 0 Lettonia Lettonia Qual. Mondiali 2022 - Ammonizione al 22’ 22’ Uscita al 46’ 46’
16-11-2021 Rotterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 2 – 0 Norvegia Norvegia Qual. Mondiali 2022 - Ammonizione al 39’ 39’ Uscita al 46’ 46’
2-6-2022 Belgrado Serbia Serbia 0 – 1 Norvegia Norvegia UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno - Ingresso al 67’ 67’
5-6-2022 Solna Svezia Svezia 1 – 2 Norvegia Norvegia UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno - Uscita al 61’ 61’
12-6-2022 Oslo Norvegia Norvegia 3 – 2 Svezia Svezia UEFA Nations League 2022-2023 - 1º turno - Uscita al 66’ 66’
Totale Presenze 15 Reti 0

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 120 (12) se si comprendono le presenze nei play-off.
  2. ^ Federico Berlingheri, Thorsby e il suo progetto: «Vi spiego il mio calcio green», su U.C. Sampdoria, 29 aprile 2021. URL consultato il 25 luglio 2022.
  3. ^ Thorsby presenta la sua fondazione: "Bisogna ristabilire l'equilibrio con la natura", su Goal.com, 29 aprile 2021. URL consultato il 25 luglio 2022.
  4. ^ (EN) 2021 Player Activism award winner: Morten Thorsby, su FIFPRO World Players' Union, 17 novembre 2021. URL consultato il 25 luglio 2022.
  5. ^ FIFPRO: Thorsby vincitore del premio 2021 per l'attivismo, su U.C. Sampdoria, 17 novembre 2021. URL consultato il 25 luglio 2022.
  6. ^ La Sampdoria e Thorsby presenti al 'Green&Blue Festival', su U.C. Sampdoria, 6 giugno 2022. URL consultato il 25 luglio 2022.
  7. ^ Thorsby è in crescita: «Sto giocando in più ruoli, spero di riuscire a fare gol presto», su sampdoria.it, 18 dicembre 2019. URL consultato il 23 dicembre 2019.
  8. ^ Dario Massara, telecronaca di Sampdoria-Parma, Sky Sport, 8 dicembre 2019
  9. ^ Gioia in extremis: Gabbiadini entra e segna, il derby si colora di blucerchiato, su sampdoria.it, 14 dicembre 2019. URL consultato il 23 dicembre 2019.
  10. ^ a b Thorsby è una boccata d'ossigeno: «Porto in Liguria la battaglia per il clima», su ilsecoloxix.it, 29 novembre 2019. URL consultato il 23 dicembre 2019.
  11. ^ Francesca Faralli, Thorsby, non solo corsa: è il re dei duelli. Il dato alla Sampdoria, su sampnews24.com, 26 ottobre 2020. URL consultato il 27 ottobre 2020.
  12. ^ a b 'Sua altezza' Thorsby: è il miglior colpitore di testa del campionato, su msn.com. URL consultato il 28 marzo 2021.
  13. ^ 'Sua altezza' Thorsby: è il miglior colpitore di testa del campionato, su goal.com. URL consultato il 28 marzo 2021.
  14. ^ (NO) Hanne Mellingsæter, Solskjærs mann, in Aftenposten Aften, 9 giugno 2010, p. 12.
  15. ^ (NO) G16-uttak fotball, in Norsk Telegrambyrå, 23 marzo 2012.
  16. ^ (NO) Stabæk 4 - 1 Ranheim, su altomfotball.no. URL consultato il 15 settembre 2014.
  17. ^ (NO) Stabæk 0 - 2 Molde, su altomfotball.no. URL consultato il 15 settembre 2014.
  18. ^ (NO) Raufoss 1 - 2 Stabæk, su altomfotball.no. URL consultato il 15 settembre 2014.
  19. ^ a b (NO) Thorsby går trolig til Herenveen, su stabak.no. URL consultato il 15 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 3 agosto 2014).
  20. ^ (NO) Viking 4 - 1 Stabæk, su altomfotball.no. URL consultato il 15 settembre 2014.
  21. ^ (NO) Thorsby klar for Herenveen, su stabak.no. URL consultato il 15 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  22. ^ Herenveen vs. Dordrecht, su it.soccerway.com, soccerway.com. URL consultato il 15 settembre 2014.
  23. ^ UFFICIALE: THORSBY ALLA SAMPDORIA DALLA PROSSIMA STAGIONE, su sampdoria.it, 11 gennaio 2019.
  24. ^ Spal-Sampdoria 0-1, la cronaca live del match, su telenord.it. URL consultato il 5 novembre 2019.
  25. ^ Spal-Sampdoria, finisce 0-1. Decide Caprari al 91'. I tweet dallo stadio. La cronaca del match, su ilsecoloxix.it, 4 novembre 2019. URL consultato il 5 novembre 2019.
  26. ^ Paolo Priolo, Thorsby e Augello in campo: Ranieri manda messaggi, su sampnews24.com, 4 novembre 2019. URL consultato il 5 novembre 2019.
  27. ^ a b Il 2020 di Morten Thorsby alla Sampdoria: i numeri, su sampnews24.com, 27 dicembre 2020. URL consultato il 29 dicembre 2020.
  28. ^ SCONFITTI CON ONORE: THORSBY E IL CUORE NON BASTANO, IL RECUPERO VA ALL’INTER, su sampdoria.it, 21 giugno 2020. URL consultato il 21 giugno 2020.
  29. ^ THORSBY E LA SUA PRIMA RETE: «CONTENTO PER IL GOL, MA SERVE PIÙ ENERGIA E MENO PAURA», su sampdoria.it, 22 giugno 2020. URL consultato il 22 giugno 2020.
  30. ^ Atalanta-Sampdoria 1-3: nerazzurri ancora ko, i blucerchiati espugnano Bergamo, su repubblica.it, 24 ottobre 2020. URL consultato il 29 dicembre 2020.
  31. ^ Thorsby l’ecologista cambia numero: dal 18 al 2 per... il riscaldamento globale, su gazzetta.it. URL consultato il 20 agosto 2021.
  32. ^ Thorsby: «Segno per l'ambiente. Coi tifosi è un altro mondo», su sampdoria.it, 16 agosto 2021. URL consultato il 20 agosto 2021.
  33. ^ Morten Thorsby - Rendimento 21/22 (Dettaglio), su www.transfermarkt.it. URL consultato il 19 luglio 2022.
  34. ^ Damiano Basso, Thorsby e il trasferimento dalla Sampdoria all’Union Berlin: “Genova è casa mia, sogno di tornare e fare il capitano”, su Il Secolo XIX, 22 luglio 2022. URL consultato il 25 luglio 2022.
  35. ^ Stefano SIlvestri, Thorsby e il passaggio all'Union Berlino: "La Sampdoria mi ha pregato di andarci", su Goal.com, 22 luglio 2022. URL consultato il 25 luglio 2022.
  36. ^ Federico Berlingheri, Thorsby ceduto all'Union Berlin a titolo definitivo, su sampdoria.it, 19 luglio 2022. URL consultato il 19 luglio 2022.
  37. ^ (DE) Morten Thorsby wechselt zu Union, su fc-union-berlin.de. URL consultato il 19 luglio 2022.
  38. ^ (NO) Morten Thorsby, su fotball.no. URL consultato il 15 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 19 luglio 2014).
  39. ^ (NO) U21-troppen til EM-kvalikkamp mot Portugal, su fotball.no. URL consultato il 15 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 20 ottobre 2014).
  40. ^ (NO) Her er troppen til kampene mot Makedonia og Slovakia, su fotball.no. URL consultato il 31 ottobre 2017 (archiviato il 15 dicembre 2018).
  41. ^ (NO) Norge tapte i Makedonia, su fotball.no. URL consultato il 14 novembre 2017.
  42. ^ a b c Play-off per l'Europa League.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]