Junior Messias

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Junior Messias
Junior Messias.jpg
Messias con il Crotone nel 2020
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 174[1] cm
Peso 68[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista, attaccante
Squadra Milan
Carriera
Giovanili
2008-2011Cruzeiro
Squadre di club1
2015-2016Casale32 (21)
2016-2017Chieri33 (14)
2017-2019Gozzano54 (9)
2019-2021Crotone70 (15)
2021-Milan37 (7)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'8 novembre 2022

Walter Junior Messias (Ipatinga, 13 maggio 1991) è un calciatore brasiliano, centrocampista o attaccante del Milan.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Secondo Ezio Rossi, che lo ha lanciato al Casale, è un giocatore con ottime qualità fisiche e tecniche, in grado di interpretare tutti i ruoli offensivi.[2] Per Giovanni Stroppa, che lo ha allenato al Crotone, è un giocatore completo, bravo specialmente nel dribbling.[3] Serse Cosmi, suo allenatore al Crotone, ne ha lodato anche la generosità in fase di copertura.[4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Gli esordi[modifica | modifica wikitesto]

Formatosi calcisticamente in Brasile nelle file del Cruzeiro, nel 2011 si trasferisce in Italia, dove già risiedeva il fratello.[5] Per quattro anni lavora come fattorino per un commerciante di elettrodomestici e nel tempo libero gioca a livello amatoriale con i Maghi di Savigliano nei tornei dell'UISP di Torino.[6]

Nel 2015, in occasione di una partita, viene notato dal tecnico del Casale Ezio Rossi[7], che gli fa firmare il primo contratto e lo porta all'esordio in Eccellenza.[8][9] A fine stagione, con 21 reti segnate in 32 partite[7], contribuisce alla vittoria del proprio girone con conseguente promozione in Serie D per il club piemontese.[9]

Il 23 luglio 2016 si trasferisce al Chieri per 120 mila euro. Con gli azzurri realizza 15 reti in tutte le competizioni, vincendo la Coppa Italia Serie D e mancando per quattro punti l'accesso ai playoff per la promozione in Serie C.[8][9]

Nell'estate 2017 viene contattato dalla Pro Vercelli, all'epoca militante in Serie B[10][11], che però non riesce a tesserarlo essendo proibito mettere sotto contratto giocatori privi di passaporto comunitario provenienti dal dilettantismo (con sola eccezione per i vincitori della Serie D)[8]. Dopo qualche mese di inattività, a fine dicembre accetta la proposta del Gozzano, sempre in Serie D[12]: nelle due stagioni che seguono è protagonista del miglior ciclo vincente della squadra rossoblù che, anche grazie alle sue prestazioni, nel 2017-2018 primeggia in campionato ottenendo la promozione in Serie C e, nel 2018-2019, centra la salvezza tra i professionisti, in ogni caso per la prima volta nella propria storia.[13]

Crotone[modifica | modifica wikitesto]

Il 30 giugno 2019, all'età di 28 anni, passa al Crotone (che l'aveva acquistato già nel calciomercato invernale, lasciandolo in prestito al Gozzano fino a fine stagione), arrivando quindi per la prima volta a giocare in Serie B. Segna il suo primo gol in campionato il 29 dicembre seguente, nella vittoria casalinga per 3-0 contro il Trapani.[14] Il 10 luglio 2020, invece, mette a segno la sua prima doppietta per i calabresi nella partita vinta fuori casa contro il Cittadella (1-3).[15] Conclude la sua prima stagione con 6 gol e 6 assist, che contribuiscono alla seconda promozione in Serie A dei crotonesi dopo la retrocessione del 2018.

Debutta in massima serie il 20 settembre 2020, alla prima giornata, nella partita persa per 4-1 in casa del Genoa.[16][17] Il 25 ottobre seguente realizza la sua prima rete in campionato, nella gara persa per 4-2 sul campo del Cagliari.[18] Il 12 dicembre è autore della sua prima doppietta in Serie A, in occasione dell'incontro vinto in casa contro lo Spezia (4-1).[6][7] Dieci giorni dopo firma un'altra doppietta utile per la vittoria ai danni del Parma (2-1).[19] Al termine della stagione, chiusa con la retrocessione del Crotone, segna 9 gol in 37 partite totali, risultando anche il secondo calciatore per dribbling riusciti dopo Rodrigo de Paul.[20]

Milan[modifica | modifica wikitesto]

Messias al Milan in una partita con la Sampdoria nel 2022

Il 31 agosto 2021 passa al Milan in prestito oneroso (2,6 milioni di euro[21]) con diritto di riscatto fissato a 5,4 più 1 di bonus.[22][23] Esordisce in maglia rossonera il 3 ottobre nei minuti finali della partita di campionato Atalanta-Milan (2-3).[24] Il 24 novembre esordisce in UEFA Champions League nella partita della fase a gironi contro l'Atlético Madrid al Wanda Metropolitano e realizza il gol decisivo per la vittoria del Milan per 1-0.[25][26] Sette giorni dopo realizza i suoi primi gol in campionato, segnando una doppietta nel successo per 0-3 in casa del Genoa.[27] Dopo essere andato a segno contro Roma, Salernitana e di nuovo Genoa, chiude la stagione con 6 gol tra tutte le competizioni (5 in campionato)[28] e può festeggiare la vittoria del campionato.

Il 7 luglio 2022 viene riscattato dal Milan, firmando un contratto fino al 2024.[29][30]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate all'8 novembre 2022.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2015-2016 Italia Casale Ecc. 32 21 - - - - - - - - - 32 21
2016-2017 Italia Chieri D 33 14 CI-D 1 1 - - - - - - 34 15
2017-2018 Italia Gozzano D 19+3[31] 4+1 CI-D 1 0 - - - - - - 23 5
2018-2019 C 32 4 CI-C 3 1 - - - - - - 35 5
Totale Gozzano 51+3 8+1 4 1 - - - - 58 10
2019-2020 Italia Crotone B 34 6 CI 2 0 - - - - - - 36 6
2020-2021 A 36 9 CI 1 0 - - - - - - 37 9
Totale Crotone 70 15 3 0 - - - - 73 15
2021-2022 Italia Milan A 26 5 CI 4 0 UCL 2 1 - - - 32 6
2022-2023 A 11 2 CI 0 0 UCL 4 1 SI 0 0 15 3
Totale Milan 37 7 4 0 6 2 0 0 47 9
Totale carriera 226 66 12 2 6 2 0 0 244 70

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

Casale: 2015-2016 (girone B piemontese-valdostano)

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Chieri: 2016-2017
Gozzano: 2017-2018 (girone A)
Milan: 2021-2022

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Junior Messias, su acmilan.com. URL consultato il 31 agosto 2021.
  2. ^ Ezio Rossi a Toro.it LIVE: "Messias è l'ideale per Juric, ma sarà difficile prenderlo", su toro.it, 18 giugno 2021.
  3. ^ Stroppa su Messias: "Non ha difetti, per me non ha limiti. Il suo valore è indefinibile", su tuttomercatoweb.com, 4 maggio 2021.
  4. ^ Cosmi: "Messias è assolutamente da Milan. Fortissimo a livello tecnico, ma anche umano", su tuttomercatoweb.com, 27 agosto 2021.
  5. ^ Il nuovo acquisto del Milan che fino a qualche anno fa faceva il fattorino, su ilpost.it, 31 agosto 2021. URL consultato il 1º settembre 2021.
  6. ^ a b Lorenzo Mangini, Spezia sconfitta amara, in la Repubblica, 13 dicembre 2020, p. 12.
  7. ^ a b c L’ex Casale Junior Messias segna la sua prima doppietta in serie A, su lastampa.it, 12 dicembre 2020. URL consultato il 23 dicembre 2020.
  8. ^ a b c Dalla Uisp e i frigo sulla schiena alla B da protagonista: è arrivato Messias - calciomercato.com, 9 ott 2019
  9. ^ a b c Casale: confermato mister Ezio Rossi, ma Messias se ne va al Chieri - radiogold.it, 21 giu 2016
  10. ^ Pro Vercelli, la scheda di Junior Messias, su magicapro.it.
  11. ^ Stefano Fonsato, Da fattorino e bomber dei tornei Amatori alla B con la Pro Vercelli: la scalata di Junior Messias, su eurosport.it, 19 luglio 2017. URL consultato il 26 dicembre 2020.
  12. ^ MESSIAS, LA CILIEGINA SULLA TORTA DEL GOZZANO - facebook.com/gozzanocalcio, 29 dic 2017
  13. ^ La storia di Junior, il “Messia” brasiliano che a Crotone avrà finalmente la sua chance - sporteamcalabria.com, 31 gen 2019
  14. ^ FC Crotone - Trapani Calcio, 29/dic/2019 - Serie B - Cronaca della partita, su transfermarkt.it. URL consultato il 1º settembre 2021.
  15. ^ AS Cittadella - FC Crotone, 10/lug/2020 - Serie B - Cronaca della partita, su transfermarkt.it. URL consultato il 1º settembre 2021.
  16. ^ Junior Messias dopo Genoa-Crotone 4-1, su fccrotone.it, 21 settembre 2020. URL consultato il 22 settembre 2020.
  17. ^ Genoa-Crotone 4-1, le pagelle: Pandev leader, su eurosport.it, 20 settembre 2020. URL consultato il 22 settembre 2020.
  18. ^ Serie A, Cagliari-Crotone 4-2: seconda vittoria di fila per i sardi, su amp.sportmediaset.mediaset.it. URL consultato il 25 ottobre 2020.
  19. ^ Crotone-Parma 2-1: doppietta di Messias, gol di Kucka, su gazzetta.it. URL consultato il 23 dicembre 2020.
  20. ^ Carlos Passerini, Milan, Messias il re del dribbling: solo De Paul meglio di lui, su corriere.it, 31 agosto 2021. URL consultato il 1º settembre 2021.
  21. ^ Calciomercato Milan, si chiude con Messias: prestito con diritto di riscatto, su ilgiorno.it, 31 agosto 2021. URL consultato il 3 giugno 2022.
  22. ^ Obrigado Messias!, su fccrotone.it, 31 agosto 2021. URL consultato il 1º settembre 2021.
  23. ^ Comunicato ufficiale: Messias Junior, su acmilan.com, 31 agosto 2021. URL consultato il 31 agosto 2021.
  24. ^ Enrico Ianuario, Atalanta-Milan 0-2: esordio stagionale con i rossoneri per Junior Messias, su pianetamilan.it, 4 ottobre 2021. URL consultato il 25 novembre 2021.
  25. ^ Messias stende l'Atletico, il Milan spera ancora, su raisport.rai.it, 24 novembre 2021. URL consultato il 25 novembre 2021.
  26. ^ Champions League - Favola Junior Messias: "Da ex fattorino, questa la consegna più importante", su eurosport.it, 24 novembre 2021. URL consultato il 25 novembre 2021.
  27. ^ Serie A, Genoa-Milan 0-3: Ibra gela Sheva, poi si scatena Messias, su sportmediaset.mediaset.it. URL consultato il 2 dicembre 2021.
  28. ^ Messias, da comprimario a giocatore 'vero': un gol ogni 218 minuti giocati con il Milan, su milannews.it, 22 febbraio 2022.
  29. ^ Messias al Milan a titolo definitivo, su fccrotone.it, 7 luglio 2022. URL consultato il 7 luglio 2022.
  30. ^ Comunicato ufficiale: Messias Junior, su acmilan.com, 7 luglio 2022. URL consultato il 7 luglio 2022.
  31. ^ Poule scudetto

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]