Kelvin Yeboah

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kelvin Yeboah
Nazionalità Ghana Ghana
Italia Italia (dal 2021)
Altezza 182 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Squadra Sturm Graz
Carriera
Giovanili
???-???Monza
???-???Novara
???-???Gozzano
???-2018West Ham Utd
Squadre di club1
2018-2021WSG Swarovski Tirol56 (10)
2021-Sturm Graz22 (10)
Nazionale
2021-Italia Italia U-211 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 3 settembre 2021

Kelvin Kwarteng Yeboah (Accra, 6 maggio 2000) è un calciatore ghanese naturalizzato italiano, attaccante dello Sturm Graz e della nazionale Under-21 italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato ad Accra, si è poi trasferito con la famiglia in Italia, a Bellinzago Novarese, nel 2004.[1][2]

È nipote dell'ex calciatore e imprenditore Anthony Yeboah, giocatore di lungo corso della nazionale ghanese e delle massime serie tedesca e inglese.[1][2] Per un certo periodo di tempo, si è creduto erroneamente che Kelvin fosse il figlio di Tony,[3] prima che lo stesso calciatore facesse chiarezza sui loro legami famigliari.[4]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Poco dopo essersi stabilito in Italia con la famiglia, Yeboah ha iniziato a giocare, nell'ordine, nei settori giovanili di Monza, Novara e Gozzano, per poi trasferirsi in Inghilterra, nelle giovanili del West Ham Utd, in cui è rimasto fino al 2018.[2] Nel novembre del 2017, aveva anche sostenuto un provino (non superato) per unirsi ai danesi dell'Aalborg.[5]

Il 19 giugno 2018, ha firmato il suo primo contratto da professionista con gli austriaci del WSG Wattens,[6] con cui ha debuttato l'11 agosto seguente, in occasione dell'incontro di Erste Liga (la seconda serie del campionato nazionale) pareggiato 1-1 contro l'Austria Klagenfurt. Ha segnato la sua prima rete il 31 agosto dello stesso anno, nel pareggio per 2-2 contro il Kapfenberger SV. Dopo aver partecipato alla vittoria del campionato e alla conseguente promozione in Bundesliga, Yeboah ha rinnovato il proprio contratto con il club bianco-verde, che nel frattempo era stato ribattezzato "WSG Swarovski Tirol".[7]

Il 25 settembre 2019, Yeboah ha attirato l'attenzione della stampa locale per aver segnato quattro reti nell'incontro di ÖFB-Cup vinto 5-2 contro l'Austria Vienna.[8] Poche settimane più tardi, il 5 ottobre, ha anche marcato la sua prima rete nella massima serie austriaca, pur non riuscendo ad evitare la sconfitta della sua squadra contro l'Admira Wacker (3-1).

Il 6 febbraio 2021, viene ufficializzato il suo trasferimento allo Sturm Graz, sempre militante nella Bundesliga austriaca, con cui ha firmato un contratto triennale.[1][9] È andato a segno per la prima volta con i bianconeri il 6 marzo seguente, proprio contro la sua ex-squadra, in un incontro poi conclusosi sull'1-1. Il 22 maggio del 2021, Yeboah ha realizzato la sua prima doppietta, contribuendo alla vittoria per 3-1 dello Sturm Graz in casa del Wolfsberger. Ha iniziato in maniera ancora più convincente la stagione 2021-22, giocando la sua prima partita in Europa League (e realizzando anche un gol) nell'andata dello spareggio contro gli sloveni del Mura, oltre ad aver segnato quattro reti nelle prime cinque partite di campionato, fra cui una doppietta al Rheindorf Altach.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Essendo nato da genitori ghanesi, ma cresciuto in Italia (di cui ha acquisito la cittadinanza), Yeboah è eleggibile per rappresentare entrambe le rispettive nazionali.[1]

Nel gennaio del 2019, ha partecipato ad un breve stage della nazionale Under-20 ghanese in vista della Coppa delle Nazioni Africane di categoria, senza però rientrare nella selezione finale, né aver esordito ufficialmente con i Black Satellites.[3]

Nell'agosto del 2021, invece, ha ricevuto le sua prime convocazioni sia nella nazionale maggiore ghanese,[10] sia nella nazionale Under-21 italiana:[11] alla fine, ha risposto alla seconda delle due chiamate, unendosi così alla rappresentativa guidata da Paolo Nicolato.[12][13][14]

Il 3 settembre seguente, ha esordito ufficialmente con gli Azzurrini, sostituendo l'infortunato Roberto Piccoli all'intervallo e giocando il secondo tempo della partita contro il Lussemburgo, valida per le qualificazioni agli Europei di categoria del 2023 e vinta per 3-0 dall'Italia.[15][16]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 3 settembre 2021.

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2018-2019 Austria WSG Swarovski Tirol EL 16 2 CA 1 0 - - - - - - 17 2
2019-2020 BL 25 4 CA 4 4 - - - - - - 29 8
2020-feb. 2021 BL 15 4 CA 2 0 - - - - - - 17 4
Totale WSG Swarovski Tirol 56 10 7 4 - - - - - - 63 14
feb.-giu. 2021 Austria Sturm Graz BL 16 6 CA 1 0 - - - - - - 17 6
2021-2022 BL 6 4 CA 1 1 UEL 1[17] 1 - - - 8 6
Totale Sturm Graz 22 10 2 1 1 1 - - - 25 12
Totale carriera 78 20 9 5 1 1 - - - 88 26

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Italia Under-21
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
3-9-2021 Empoli Italia Under-21 Italia 3 – 0 Lussemburgo Lussemburgo Under-21 Qual. Europeo Under-21 2023 - Ingresso al 46’ 46’
Totale Presenze 1 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

WSG Wattens: 2018-2019

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Exclusive: Talented youngster Kelvin Yeboah joins Sturm Graz, su sportsworldghana.com, 8 febbraio 2021. URL consultato il 31 agosto 2021.
  2. ^ a b c La prima volta di Kevin Yeboah: “L’importante è avere tutti gli stessi obiettivi”, su Federazione Italiana Giuoco Calcio, 1º settembre 2021. URL consultato il 4 settembre 2021.
  3. ^ a b (EN) Tony Yeboah's son Kelvin Yeboah earns Ghana U20 call-up, su Kickgh, 20 gennaio 2019. URL consultato il 31 agosto 2021.
  4. ^ (EN) Youngster Kelvin Yeboah gives insight on his relationship with Ghana legendary Anthony Yeboah, su footballghana.com, 17 ottobre 2019.
  5. ^ (DA) Daniel Vendner, AaB tester Leeds-legendes søn, su www.nordjyske.dk, 4 novembre 2017. URL consultato il 31 agosto 2021.
  6. ^ (EN) Ghanaian teen Kelvin Yeboah has signed one-year deal with German second-division side WSG Wattens, su ghanasoccernet.com, 19 giugno 2018.
  7. ^ (DE) WSG Tirol verlängert mit Kelvin Yeboah, su spox.com, 4 luglio 2019.
  8. ^ (EN) Kelvin Yeboah nets four goals as Swarovski Tirol demolish Austria Wien, su footballghana.com, 25 settembre 2019.
  9. ^ Kelvin Yeboah wechselt nach Graz, su SK Sturm Graz, 6 febbraio 2021. URL consultato il 31 agosto 2021.
  10. ^ (EN) CK Akonnor names 30-man squad for the 2022 World Cup qualifiers - MyJoyOnline.com, su www.myjoyonline.com, 13 agosto 2021. URL consultato il 4 settembre 2021.
  11. ^ Parte il nuovo biennio: ventisei convocati, nel gruppo dieci volti nuovi per Nicolato, su Federazione Italiana Giuoco Calcio, 27 agosto 2021. URL consultato il 4 settembre 2021.
  12. ^ Gli Azzurrini pronti per una nuova avventura. Nicolato: “E’ un gruppo molto giovane, spero ci sia continuità”, su Federazione Italiana Giuoco Calcio, 30 agosto 2021. URL consultato il 31 agosto 2021.
  13. ^ Sahara Football (a cura di), BLACK STARS DEBUTANT KELVIN YEBOAH SET TO JOIN ITALY & CK AKONNOR SWEATS, su YouTube.
  14. ^ (EN) World Cup qualifiers: Ghana FA confirm Kelvin Yeboah snub, su GhanaSoccernet, 31 agosto 2021. URL consultato il 4 settembre 2021.
  15. ^ Esordio con vittoria per la nuova Italia. Nicolato: “Ho visto un grande impegno, ma dobbiamo lavorare”, su Federazione Italiana Giuoco Calcio, 3 settembre 2021. URL consultato il 4 settembre 2021.
  16. ^ (EN) Highly-rated striker Kelvin Yeboah makes Italy debut after snubbing Ghana, su GhanaSoccernet, 4 settembre 2021. URL consultato il 4 settembre 2021.
  17. ^ Preliminari di Europa League.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]