Harry, ti presento Sally...

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Harry ti presento Sally)
Harry, ti presento Sally...
Harry ti presento Sally.jpg
Meg Ryan e Billy Crystal nella celebre scena dell'orgasmo femminile simulato
Titolo originaleWhen Harry Met Sally...
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1989
Durata90 min
Generecommedia, sentimentale
RegiaRob Reiner
SoggettoNora Ephron
SceneggiaturaNora Ephron
ProduttoreRob Reiner, Andrew Scheinman
Casa di produzioneCastle Rock Entertainment, Nelson Entertainment
FotografiaBarry Sonnenfeld
MontaggioRobert Leighton
MusicheMarc Shaiman
ScenografiaJane Musky
CostumiGloria Gresham
TruccoStephen Abrums, Joseph A. Campayno, Kenneth Chase, Peter Montagna
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Harry, ti presento Sally... (When Harry Met Sally...) è un film del 1989 diretto da Rob Reiner.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Chicago 1977. Concluso il college Harry Burns e Sally Albright decidono di trasferirsi a New York per iniziare le rispettive carriere lavorative. Messi in contatto da Amanda, ragazza di lui e amica di lei, affrontano insieme il lungo viaggio in auto, durante cui hanno modo non solo di dividersi le spese ma anche di conoscersi attraverso numerose conversazioni. Harry sostiene la personale teoria che l'amicizia fra uomo e donna non possa esistere, poiché l'uomo desidera sempre e comunque andare a letto con la donna, suscitando la contrarietà di Sally, che rimane poi scandalizzata quando lui le rivela di trovarla attraente. All'alba, giunti a Washington square i due si salutano, senza prevedere che si sarebbero incontrati nuovamente. Cinque anni dopo infatti Harry, ora consulente politico, incontra all'aeroporto Joe, suo vecchio conoscente, che sta baciando Sally. Lui non la riconosce subito, ma il caso vuole che viaggino sullo stesso apparecchio. Sally ha realizzato il suo sogno di fare la giornalista, lavora per il New York Post e convive con Joe, mentre Harry è in procinto di sposarsi con Helen. Altri cinque anni dopo i due si rincontrano casualmente in una libreria a Manhattan: Harry è stato lasciato dalla moglie per un altro uomo, mentre Sally dal compagno; lui soffre e invece lei non soffre più di tanto per Joe, sembrando addirittura rilassata. Dopo un caffè i due iniziano a conversare; fra le varie cose, avendo avuto approcci diversi con l'amore, discutono anche della possibilità che la donna finga l'orgasmo: Harry sostiene di saper riconoscere un orgasmo simulato e quindi esclude che alcuna donna possa mai aver finto con lui. Lei però gli dimostrerà il contrario simulandone uno a cena in un ristorante davanti a tutti gli altri clienti. A poco a poco diventano amici trascorrendo poi il capodanno insieme e ripromettendosi di trascorrere insieme anche il seguente, nel caso si fossero ritrovati ancora single. Successivamente la migliore amica di Sally, Marie, e il migliore amico di Harry, Jess, si innamorano, mentre i due protagonisti hanno storie con altre persone. Una sera però Sally telefona disperata ad Harry poiché è stata a sua volta appena richiamata da Joe che l'ha informata che sta per sposarsi: non riesce a mandare giù che l'uomo che con lei professava la preferenza per la convivenza ora voglia il matrimonio. Harry va a consolarla e i due finiscono a letto insieme. Il giorno dopo convengono entrambi di aver commesso un errore. Dopo un litigio al matrimonio di Marie e Jess non si sentono per un po' poiché Sally non risponde alle sue chiamate. È di nuovo Capodanno e Sally è a un party insieme a Marie e Jess e naturalmente non si sta per nulla divertendo ma a mezzanotte si ritrova davanti Harry, corso da lei. Aveva girovagato da solo e alla fine, avendo capito di amarla, finalmente glielo confessa e i due si baciano. Nel finale i due parlano del loro matrimonio celebrato tre mesi dopo il capodanno. Nel corso del film la storia dei due protagonisti è intervallata da brevi siparietti in cui coppie longeve di sposi raccontano agli spettatori il loro primo incontro. Gli intermezzi in cui coppie di anziani raccontano come si sono conosciuti sono storie vere.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

I personaggi di Harry e Sally sono basati sullo stesso regista e sulla stessa sceneggiatrice.[1] Rob Reiner era stato appena lasciato e si crogiolava nel suo dolore: aveva sviluppato un senso dell'umorismo nero, cinico e corrosivo che sottintendeva una visione pessimistica del mondo, proprio come il personaggio di Harry. Nora Ephron, invece, era molto attiva, allegra e controllata, proprio come Sally. L'idea fondante di tutto il film - ovvero "possono un uomo e una donna essere amici?" - ha dato modo a Reiner e alla Ephron di affrontare in chiave comica e spontanea il tema della sessualità all'interno del rapporto di coppia. Il ruolo di Sally fu offerto a Molly Ringwald, che lo rifiutò. Nel 2004 si trovò però ad interpretare proprio Sally nella trasposizione teatrale del film al teatro West End di Londra.[1]

La scena dell'orgasmo fu suggerita da Meg Ryan,[1] mentre fu Billy Crystal a proporre la battuta detta dalla donna che, subito dopo, ordina lo stesso piatto di Sally.[1] L'attrice che pronuncia la frase nel film è la madre di Rob Reiner. I titoli considerati prima del definitivo When Harry met Sally... ("Quando Harry incontrò Sally...") furono Just friends ("Solo amici"), Playing Melancholy Baby, Boy Meets Girl ("Ragazzo incontra ragazza"), Blue moon ("Luna blu"), Words of Love ("Parole d'amore"), It Had To Be You (l'omonima canzone cantata da Frank Sinatra), Harry, This Is Sally ("Harry, lei è Sally"), e How They Met ("Come si incontrarono").[1]

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

La scena in cui Sally finge un orgasmo è stata filmata al Katz's Delicatessen di New York.[2]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Harry, ti presento Sally... (colonna sonora).

Sono riportate brevemente tutte le canzoni e musiche presenti nel film coi loro esecutori riprese dai titoli di chiusura, comprese quelle non presenti nel CD della colonna sonora ufficiale.

Il CD è stato pubblicato nel Giugno 1989 con brani jazz riarrangiati ed eseguiti dal trio di Harry Connick Jr. e con contributi di Ben Wolfe e Ralph Penland.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2000 l'American Film Institute lo ha inserito al 23esimo posto nella classifica delle migliori cento commedie americane di tutti i tempi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e 15 cose che non sapete di “Harry ti presento Sally”, ilpost.it, 22 luglio 2014. URL consultato il 26 luglio 2014.
  2. ^ Ciak, But Where - Harry incontra Sally al Katz's Delicatessen di New York, in NewsCinema, 15 maggio 2015. URL consultato il 13 settembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN304961939 · GND: (DE1037861418 · BNF: (FRcb142949560 (data)
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema