Irene Bignardi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Irene Bignardi (Quistello, 10 agosto 1943) è una critica cinematografica italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureata in letteratura moderna, ha studiato comunicazione nel master program all'università di Stanford. Collabora col quotidiano La Repubblica dal 1976. Nel 1984 dall'attore Claudio Cassinelli ha avuto l'unico figlio Giovanni. Rimasta vedova nel 1985 ha convissuto con lo scrittore e giornalista Gianluigi Melega fino alla di lui morte nel 2014.

Dal 1986 al 1989 ha diretto il MystFest. Ha fatto parte della commissione degli esperti della Mostra del Cinema di Venezia durante la direzione di Gillo Pontecorvo e ha avuto la direzione di Notti Veneziane per tre anni.

È stata direttrice del Festival di Locarno dal 2001 al 2005.

Ha vinto il Premiolino e il Grolla d'Oro alla carriera.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Ieri, oggi, domani, cent'anni di cinema italiano (1995)
  • Il declino dell'impero americano: 50 registi e 101 film (1996)
  • Memorie estorte ad uno smemorato. Vita di Gillo Pontecorvo (1999)
  • Le piccole utopie (2003)
  • Americani. Un viaggio da Melville a Brando (2005)
  • Le cento e una sera: piccola guida personale al cinema in DVD (2008)
  • Storie di cinema a Venezia (2012)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN39509461 · ISNI (EN0000 0001 0890 1127 · SBN IT\ICCU\CFIV\041148 · LCCN (ENn87838429 · BNF (FRcb12985218g (data)