Charmeleon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
 Charmeleon 
Charmeleon
Charmeleon

Nome nelle varie lingue
Italiano Charmeleon
Giapponese リザード Rizādo
Tedesco Glutexo
Francese Reptincel
 Pokédex 
Classico 005
Johto 230
Hoenn 207
Caratteristiche
Specie Pokémon Fiamma
Altezza 110 cm
Peso 19 kg
Generazione Prima
Evoluzione di Charmander
Evolve in Livello Charizard
Stato Primo Stadio
Tipo Fuoco
Abilità Aiutofuoco
Solarpotere
Legenda · progetto Pokémon

Charmeleon (in giapponese リザード Rizādo, in tedesco Glutexo, in francese Reptincel) è un Pokémon della Prima generazione di tipo Fuoco. Il suo numero identificativo Pokédex è 5.

È l'evoluzione di uno degli starter della prima generazione. Gli allenatori Ash Ketchum, Richie, Sammy, Rosso e Blue hanno posseduto un esemplare del Pokémon.[1][2][3]

Charmeleon condivide la sua specie con l'evoluzione Charizard e con i Pokémon Moltres, Flareon ed Infernape.

Significato del nome[modifica | modifica sorgente]

Il suo nome deriva dall'unione del verbo inglese (to) char (carbonizzare) con la parola inglese chameleon (camaleonte).

Il suo nome giapponese, リザード Lizardo[4], deriva dalla parola inglese lizard (lucertola).

Il suo nome francese, Reptincel, potrebbe derivare dall'unione della parola inglese reptile (rettile) con la parola étincelle (scintilla).

Origine[modifica | modifica sorgente]

Charmeleon è basato sulla salamandra. Il suo aspetto ricorda quello di un dinosauro.

Evoluzioni[modifica | modifica sorgente]

Si evolve da Charmander a livello 16 ed evolve in Charizard a livello 36.

Pokédex[modifica | modifica sorgente]

  • Rosso/Blu/VerdeFoglia: Quando agita la sua coda infuocata porta la temperatura a livelli insostenibili.
  • Giallo: Si innervosisce durante le lotte più dure e talvolta sputa fiamme blu e bianche.
  • Oro: È turbolento di natura, sempre alla ricerca di avversari. Si placa solo dopo aver vinto.
  • Argento: Ha un'indole spietata. Durante la lotta frusta con la forte coda e taglia con artigli affilati.
  • Cristallo: Se s'innervosisce nella lotta, sputa potenti fiamme che inceneriscono l'area circostante.
  • RossoFuoco: Fa cadere a terra il nemico colpendolo con la coda, per poi finirlo con gli artigli affilati.
  • Rubino/Zaffiro: Charmeleon distrugge il nemico senza pietà con i suoi artigli affilati. Quando incontra un avversario molto forte diventa aggressivo. In questo stato di grande agitazione la fiamma della coda diventa di colore bianco bluastro.
  • Smeraldo: Usa gli artigli affilati per distruggere il nemico senza pietà. Di fronte a un nemico molto forte diventa aggressivo e la fiamma sulla coda si colora di un bianco bluastro.
  • Diamante/Perla/Platino/Nero/Bianco/Nero2/Bianco2: Sui monti rocciosi, sua dimora, la coda di Charmeleon brilla come una stella nella notte.

Nel videogioco[modifica | modifica sorgente]

Nei videogiochi Pokémon Rosso e Blu, Pokémon Giallo, Pokémon Rosso Fuoco e Verde Foglia e Pokémon Oro HeartGold e Argento SoulSilver Charmeleon è ottenibile in seguito all'evoluzione di Charmander.

In Pokémon X e Y è disponibile all'interno del Safari Amici.

Nel videogioco Pokémon Ranger: Ombre su Almia è presente all'interno del Vulcano Caldonio (Volcano Cave).

Mosse[modifica | modifica sorgente]

Come la sua pre-evoluzione Charmeleon può apprendere numerose mosse di tipo Fuoco tra cui Marchiatura, Giornodisole (MT 11), Nitrocarica (MT 43), Bruciatutto (MT 59) e Fuocofatuo (MT 61). Tramite Guida Mosse può inoltre imparare Ondacalda (nei titoli della quarta generazione) e Fiammapatto (nelle versioni Nero e Bianco).

Il Pokémon apprende le mosse MN Taglio, Forza e Spaccaroccia (MN 06).

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

  • Punti Salute: 58 (max 320)
  • Attacco: 64 (max 249)
  • Difesa: 58 (max 236)
  • Attacco Speciale: 80 (max 284)
  • Difesa Speciale: 65 (max 251)
  • Velocità: 80 (max 284)

Nell'anime[modifica | modifica sorgente]

Charmeleon appare per la prima volta nel corso dell'episodio Il mago Melvin (The March of the Exeggutor Squad), in cui il Charmander di Ash si evolve.[5] Il Pokémon si trasformerà in Charizard appena tre episodi dopo, in Avventure preistoriche (Attack of the Prehistoric Pokémon).[6] Il Pokémon del ragazzo ha la particolarità di non obbedire agli ordini impartiti dal suo allenatore.[1]

Anche Richie ne possiede un esemplare, evoluzione del suo starter.[2] Nel lungometraggio Pokémon 4Ever Sammy schiera in campo il suo Charmeleon, accanto al Bayleef di Ash.[7]

In Pokémon: Le origini l'allenatore Rosso utilizza un esemplare di Charmeleon, evoluzione del suo Charmander.[8]

Nel gioco di carte collezionabili[modifica | modifica sorgente]

Charmeleon appare in 14 carte, prevalentemente di tipo Fuoco, appartenenti a 13 set:[9][10]

  • Set Base
  • Team Rocket (come Dark Charmeleon)
  • Gym Challenge (Pokémon del capopalestra Blaine)
  • Expedition
  • EX Drago (Olografica)
  • EX RossoFuoco e VerdeFoglia
  • EX Team Rocket Returns (ristampa della carta EX Drago con disegno di Ken Sugimori)
  • EX Guardiani dei Cristalli (due carte, una delle quali Charmeleon δ di tipo Lampo)
  • EX Power Keepers
  • Prodigi Segreti
  • Fronte di Tempesta (ristampa della carta appartenente al Set Base)
  • Arceus
  • Confini Varcati

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Ash's Charizard da Bulbapedia
  2. ^ a b (EN) Zippo da Bulbapedia
  3. ^ (EN) Blue's Charizard da Bulbapedia
  4. ^ (EN) Charmeleon da veekun
  5. ^ (EN) Episode 43 - March of the Exeggutor Squad da Serebii.net
  6. ^ (EN) Episode 46 - Attack of the Prehistoric Pokémon da Serebii.net
  7. ^ (EN) Professor Oak's Charmeleon da Serebii.net
  8. ^ (EN) Special: Pokémon Origins da Serebii.net
  9. ^ (EN) Charmeleon (TCG) da Bulbapedia
  10. ^ (EN) #005 Charmeleon - Cardex da Serebii.net

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Paul J. Shinoda, Pokémon Official Nintendo Player's Guide, Nintendo Power, 1998, pag. 67. ISBN 978-4549669140.
  • (EN) Nintendo Power, Pokémon Special Edition for Yellow, Red and Blue, Nintendo Power, 1999, pag. 72. ASIN B000GLCWWW.
  • (EN) M. Arakawa, Pokémon Gold Version and Silver Version Complete Pokédex, Nintendo Power, 2000, pag. 82. ASIN B000LZR8FO.
  • (EN) Scott Pellard, Pokémon Crystal Version, Nintendo Power, 2001, pag. 128. ISBN 978-1930206120.
  • (EN) Eric Mylonas, Pokémon Fire Red & Leaf Green: Prima's Official Game Guide, Prima Games, 2004, pag. 92. ISBN 978-0761547082.
  • (EN) Lawrence Neves, Pokémon Diamond & Pearl Pokédex: Prima's Official Game Guide Vol. 2, Prima Games, 2007, pag. 16. ISBN 978-0761556350.
  • (EN) Pokémon USA, Pokémon Platinum: Prima's Official Game Guide, Prima Games, 2009, pag. 395. ISBN 978-0761562085.
  • (EN) Pokémon USA, Pokémon HeartGold & SoulSilver: The Official Pokémon Johto Guide & Johto Pokédex: Official Strategy Guide, Prima Games, 2010, pag. 309. ISBN 978-0307468031.
  • (EN) Pokémon USA, Pokémon HeartGold & SoulSilver: The Official Pokémon Kanto Guide & National Pokédex: Official Strategy Guide, Prima Games, 2010, pag. 201. ISBN 978-0307468055.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Pokémon Portale Pokémon: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Pokémon