Spartaco (personaggio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Spartaco (Pokémon))
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Spartaco
Spartaco
Spartaco
Universo Pokémon
Nome orig. ウコン (Ukon)
Lingua orig. Giapponese
Autore Satoshi Tajiri
1ª app. 9 febbraio 2006
app. it. 22 aprile 2007
Voci orig.
  • Nachi Nozawa
  • Eric Schussler (in inglese)
Sesso Maschio

Spartaco (ウコン Ukon?) è uno dei 7 Assi del Parco Lotta presenti nel videogioco Pokémon Smeraldo. Una volta sconfitto, consegnerà il Simbolo Spirito al suo sfidante.

Pokémon di Spartaco[modifica | modifica sorgente]

Nel videogioco[modifica | modifica sorgente]

Spartaco appare esclusivamente nella versione Smeraldo. È possibile lottare con due diversi team.

Durante il primo scontro (simbolo argento) l'allenatore userà Slaking, Crobat, e Lapras. Durante la seconda battaglia (simbolo oro) Spartaco sostituirà gli ultimi due Pokémon per Arcanine e Suicune.

Nell'anime[modifica | modifica sorgente]

Spartaco appare per la prima volta nel corso dell'episodio La Crisi di Sceptile (Cutting the Ties that Bind) in cui usa Venusaur[1] e Chansey. In Incontro nella Giungla (Ka Boom with a View) fa scendere in campo anche Shiftry e Claydol nello scontro perso contro Ash Ketchum. A Sinnoh si scopre che anche Reggie, fratello maggiore di Paul, l'ha sconfitto in passato.

Nel manga[modifica | modifica sorgente]

In Pokémon Adventures possiede un Lapras, un Crobat ed uno Slaking. Contribuisce alla battaglia contro Guile Hideout, ossia Ivan ex Capo del Team Idro.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Spenser's Venusaur da Bulbapedia

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Pokémon Portale Pokémon: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Pokémon