Medium (sito web)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Medium è una piattaforma di pubblicazione online creata dal cofondatore di Twitter, Evan Williams, nell'agosto 2012.

Alcune delle pubblicazioni includono[Frase ambigua: Sono inserite all'interno di tale "alcune pubblicazioni" o cosa?] il magazine online (a tema musicale) Cuepoint, redatto da Jonathan Shecter e la testata tecnologica Backchannel, edita da Steven Levy.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Williams creò Medium da zero con l'idea di incoraggiare gli utenti a creare post più lunghi di quelli proposti su Twitter con il limite dei 140 caratteri. Nell'aprile 2013, Williams ha dichiarato che c'erano 30 persone che lavoravano sulla piattaforma a tempo pieno.

Il software della piattaforma fornisce un'interfaccia WYSIWYG per la scrittura di articoli con le varie opzioni per la formattazione.

Una volta pubblicato è possibile condividere (o “raccomandare”) il proprio post in maniera simile a quanto accade su Twitter; i vari posts sono ordinati per tema (come succede su Tumblr) e c'è un sistema di votazioni simile a quello di Reddit.

Critiche[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 2016, Medium ha ricevuto una notifica di take down[non chiaro] dalla Malaysian Communications and Multimedia Commission per uno degli articoli pubblicati da Sarawak Report. Il Sarawak Report faceva uso di Medium sin dal luglio 2015, dopo che il sito ufficiale fu bloccato dal governo della Malesia.

Il team legale di Medium rispose alla commissione malesiana declinando la richiesta di eliminare l'articolo. In risposta, il 27 gennaio 2016, tutti i contenuti di Medium furono bloccati in Malaysia.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]