Gengar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gengar
Gengar.png
UniversoPokémon
Nome orig.ゲンガー (Gengā)
Lingua orig.Giapponese
AutoreKen Sugimori
StudioGame Freak
EditoreNintendo
1ª app.27 febbraio 1996
1ª app. inPokémon Rosso e Blu (prima generazione)
Voce orig.Kōichi Sakaguchi (serie anime)

Gengar (ゲンガー Gengā?) è un Pokémon di stadio due della prima generazione di tipo Spettro/Veleno. Il suo numero identificativo Pokédex è 94. Nel contesto del franchise creato da Satoshi Tajiri, Gengar si evolve da Haunter. Nei videogiochi Pokémon X e Y Gengar ottiene una megaevoluzione denominata MegaGengar.[1]

Ideato dal team di designer della Game Freak, Gengar fa la sua prima apparizione nel 1996 nei videogiochi Pokémon Rosso e Blu e compare inoltre nella maggior parte dei titoli successivi, in videogiochi spin-off, nella serie televisiva anime, nel Pokémon Trading Card Game e nel merchandising derivato dalla serie.

Insieme a Nidorino, è uno dei primi due Pokémon che appare nei videogiochi Pokémon Rosso e Verde e Pokémon Rosso Fuoco e Verde Foglia e nell'anime Pokémon.

Gengar è utilizzato da Angelo, Agatha, Fannie e Drake.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Nella versione beta di Pokémon Rosso e Blu il suo nome era "Phantom" (fantasma).[2]

Gengar emerge dall'oscurità o dall'ombra delle sue vittime per terrorizzarle, maledirle e succhiare loro la vita. Assorbe calore dall'ambiente, quindi il suo arrivo è annunciato da un brivido di freddo.[3]

Gengar si evolve da Haunter se scambiato. In Pokémon X e Y ottiene una megaevoluzione denominata MegaGengar, ottenibile utilizzando lo strumento Gengarite. È alto 140 cm e in questo stato acquista la capacità di passare in altre dimensioni e una determinazione nella caccia ancora maggiore.[1]

Apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Nei videogiochi Pokémon Diamante e Perla e Pokémon Platino Gengar sarà disponibile presso l'Antico Chateau una volta inserita una cartuccia di un videogioco della terza generazione nell'apposito slot del Nintendo DS.

In Pokémon Ranger è presente all'interno Tempio di Fiore, mentre nel seguito Pokémon Ranger: Ombre su Almia è disponibile nel Tempio Hippowdon e nella Torre Altru.

Il Pokémon appare anche in Pokémon Mystery Dungeon: Squadra rossa e Squadra blu come membro del Team Perfidia composto da Gengar, Ekans e Medicham.[4]

In occasione di Halloween 2014 è stato distribuito un Gengar cromatico dotato dello strumento Gengarite.[5][6][7]

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Gengar appare per la prima volta in L'inizio di una grande avventura (Pokémon, I Choose You!). Nella prima scena dell'episodio si vede il Pokémon lottare contro un Nidorino.[8] Il combattimento riprende l'inizio del videogioco Pokémon Rosso.

Nell'episodio La torre della paura (The Tower of Terror) Ash Ketchum incontra un esemplare di Gengar.[9] In Un mistero dopo l'altro (The Ancient Puzzle of Pokémopolis) il Pokémon combatte contro un Alakazam.[10]

Drake utilizza un Gengar nel corso degli episodi L'Isola del Drago (Hello Pummelo) e Una grande vittoria (Enter The Dragonite) in cui combatte contro il Lapras di Ash.[11][12] Il Gengar del capopalestra Angelo è visibile per la prima volta in La torre di latta (A Ghost Of A Chance).[13]

Anche la Superquattro Agatha possiede un esemplare del Pokémon che utilizza contro il Pikachu di Ash nel corso di Arrivederci, amici (The Scheme Team).[14] In Il Controscudo! (A Shield with a Twist) il Buizel di Ash sconfigge il Gengar della capopalestra Fannie.[15]

Il Pokémon appare inoltre nell'episodio Oscure presenze (Ghoul Daze!).[16]

In Pokémon: Le origini l'allenatore Rosso utilizza un Gengar durante la cattura del Pokémon leggendario Mewtwo.[17]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Pokémon che possono megaevolversi
  2. ^ (EN) Early English promotional Pokémon names, su Glitch City.
  3. ^ (EN) Gengar, su pokemondb.net. URL consultato il 30 novembre 2019.
  4. ^ (EN) Team Meanies da Bulbapedia
  5. ^ (JA) 色違いのゲンガーをプレゼント!? 「ポケモン 白いメガゲンガーキャンペーン」開催!, su pokemon.co.jp.
  6. ^ (EN) A Pokémon Autumn to Remember!, su pokemon.com, 8 settembre 2014.
  7. ^ Un autunno Pokémon da ricordare!, su pokemon.com, 9 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 12 settembre 2014).
  8. ^ (EN) Episode 1 - Pokémon, I choose you da Serebii.net
  9. ^ (EN) Episode 23 - The Tower of Terror da Serebii.net
  10. ^ (EN) Episode 74 - The Ancient Puzzle of Poké-mopolis da Serebii.net
  11. ^ (EN) Episode 113 - Hello Pumello da Serebii.net
  12. ^ (EN) Episode 114 - Enter The Dragonite da Serebii.net
  13. ^ (EN) Episode 183 - A Ghost Of a Chance da Serebii.net
  14. ^ (EN) Episode 409 - The Scheme Team da Serebii.net
  15. ^ (EN) Episode 570 - Shield with a Twist da Serebii.net
  16. ^ (EN) Episode 558 - Ghoul Daze da Serebii.net
  17. ^ (EN) Special: Pokémon Origins da Serebii.net

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Paul J. Shinoda, Pokémon Official Nintendo Player's Guide, Nintendo Power, 1998, p. 89, ISBN 978-4-549-66914-0.
  • (EN) Nintendo Power, Pokémon Special Edition for Yellow, Red and Blue, Nintendo Power, 1999, p. 94, ASIN B000GLCWWW.
  • (EN) M. Arakawa, Pokémon Gold Version and Silver Version Complete Pokédex, Nintendo Power, 2000, p. 26, ASIN B000LZR8FO.
  • (EN) Scott Pellard, Pokémon Crystal Version, Nintendo Power, 2001, p. 93, ISBN 978-1-930206-12-0.
  • (EN) Eric Mylonas, Pokémon Fire Red & Leaf Green: Prima's Official Game Guide, Prima Games, 2004, p. 115, ISBN 978-0-7615-4708-2.
  • (EN) Lawrence Neves, Pokémon Diamond & Pearl Pokédex: Prima's Official Game Guide Vol. 2, Prima Games, 2007, p. 60, ISBN 978-0-7615-5635-0.
  • (EN) Pokémon USA, Pokémon Platinum: Prima's Official Game Guide, Prima Games, 2009, p. 417, ISBN 978-0-7615-6208-5.
  • (EN) Pokémon USA, Pokémon HeartGold & SoulSilver: The Official Pokémon Johto Guide & Johto Pokédex: Official Strategy Guide, Prima Games, 2010, p. 250, ISBN 978-0-307-46803-1.
  • (EN) Pokémon USA, Pokémon HeartGold & SoulSilver: The Official Pokémon Kanto Guide & National Pokédex: Official Strategy Guide, Prima Games, 2010, p. 245, ISBN 978-0-307-46805-5.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Pokémon Portale Pokémon: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Pokémon