Voyager Golden Record

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
il Voyager Golden Record.
Copertina del disco.

Il Voyager Golden Record è un disco per grammofono inserito nelle due sonde spaziali del Programma Voyager, lanciato nel 1977, contenente suoni e immagini selezionate al fine di portare le diverse varietà di vita e cultura della Terra. È concepito per qualunque forma di vita extraterrestre o per la specie umana del futuro che lo possa trovare. La sonda Voyager impiegherà 40.000 anni per arrivare nelle vicinanze di un'altra stella.

Le probabilità che venga trovato da qualcuno sono estremamente remote in rapporto alla vastità dello spazio interstellare. Un suo possibile ritrovamento ad opera di una forma di vita aliena potrà avvenire soltanto in un futuro molto lontano. Il suo lancio è infatti visto più che altro come qualcosa di simbolico che non un tentativo reale di comunicare con forme di vita extraterrestri.

I precedenti tentativi[modifica | modifica sorgente]

Attualmente, nel 2010, le sonde Voyager sono due dei quattro artefatti prodotti dall'umanità usciti dal Sistema solare. Gli altri due sono le sonde Pioneer 10 e Pioneer 11, appartenenti all'omonimo Programma Pioneer, e lanciate rispettivamente nel 1972 e nel 1973. Ogni sonda Pioneer possiede una placca metallica che identifica il loro luogo e il loro tempo d'origine, per beneficiare altri viaggiatori spaziali che potranno ritrovare le placche in un lontano futuro.

Con il tentativo Voyager invece, la NASA ha voluto anche inserire un messaggio onnicomprensivo a bordo di Voyager 1 e Voyager 2, una sorta di capsula temporale con l'intenzione di comunicare la storia del nostro mondo ad eventuali forme di vita extraterrestri.

« Questo è un regalo di un piccolo e distante pianeta, un frammento dei nostri suoni, della nostra scienza, delle nostre immagini, della nostra musica, dei nostri pensieri e sentimenti. Stiamo cercando di sopravvivere ai nostri tempi, così da poter vivere fino ai vostri. »
(Jimmy Carter, Presidente degli Stati Uniti d'America)

Diagramma della copertina del disco d'oro dell voyager 2[modifica | modifica sorgente]

VgrCover.jpg

Il contenuto[modifica | modifica sorgente]

Il contenuto del disco venne selezionato per la NASA da una commissione guidata da Carl Sagan della Cornell University. Il dottor Sagan e la commissione misero insieme una varietà di 115 immagini e un gran numero di suoni naturali, come quelli prodotti dalle onde, dal vento, dai tuoni e suoni prodotti da animali, come il canto degli uccelli e quello delle balene. Con questi venne inserita una selezione musicale proveniente da diverse culture e diverse epoche, oltre ai saluti di abitanti della Terra in 55 lingue diverse e la riproduzione del messaggio del presidente degli U.S.A. Jimmy Carter e del Segretario generale delle Nazioni Unite Kurt Waldheim.

Dopo le critiche ricevute dalla NASA sull'inserimento nelle placche del programma Pioneer dell'immagine di un corpo maschile e uno femminile nudo, l'agenzia spaziale non permise a Sagan di inserire immagini di uomini e donne nude.

I saluti nelle diverse lingue iniziano con l'accadico, parlato dagli Assiri circa 5.000 anni fa, e finiscono con la lingua Wu, parlata attualmente in Cina.

Seguono le 55 lingue incluse nel Golden Record:

Lista dei saluti registrati:[1] [2]

Traccia Tempo Lingua Originale Traduzione in inglese
2 0:00:00 Sumero 𒁲𒈠𒃶𒈨𒂗 silim-ma hé-me-en May all be well
2 0:00:04 Greco antico Greetings to you, whoever you are. We come in friendship to those who are friends
2 0:00:11 Portoghese Paz e felicidade a todos Peace and happiness to everyone
2 0:00:14 Cantonese 各位好嗎?祝各位平安健康快樂。 How's everyone? Wish you peace, health and happiness
2 0:00:19 Accadico May all be very well
2 0:00:22 Russo Здравствуйте! Приветствую Вас! Greetings! I Welcome You!
2 0:00:25 Thai สวัสดีค่ะ สหายในธรณีโพ้น พวกเราในธรณีนี้ขอส่งมิตรจิตมา­ถึงท่านทุกคน Hello friends from farland. We in this land have sent you warm greeting to you all
2 0:00:32 Arabo .تحياتنا للأصدقاء في النجوم. يا ليت يجمعنا الزمان Taḥiyyātunā lil-'aṣdiqā' fil-nujūm. Yā laytā yajma`unā al-zamān. Greetings to our friends in the stars. May time bring us together
2 0:00:38 Romeno Salutări la toată lumea Regards to everyone
2 0:00:42 Francese Bonjour tout le monde Hello to everyone
2 0:00:45 Burmese né káʊɴ bà ðəlá Are you well
2 0:00:48 Ebraico שלום Shalom Hello (literally "peace")
2 0:00:50 Spagnolo Hola y saludos a todos Hello and greetings to everyone
2 0:00:54 Indonesiano Selamat malam hadirin sekalian, selamat berpisah dan sampai bertemu lagi dilain waktu Good evening, ladies and gentlemen. Goodbye and see you next time
2 0:00:59 Quechua Hello to everybody from this Earth, in Kechua language
2 0:01:04 Punjabi Welcome home. It is a pleasure to receive you
2 0:01:07 Ittita Hail
2 0:01:08 Bengalese namaskar, bishwer shanti hok Hello! Let there be peace everywhere
2 0:01:11 Latino Salvete quicumque estis; bonam ergo vos voluntatem habemus, et pacem per astra ferimus Greetings to you, whoever you are; we have good will towards you and bring peace across space
2 0:01:19 Aramaico 𐡌𐡋𐡔 or שלם or ܫܠܡ Šəlām Hello (literally "peace")
2 0:01:22 Olandese Hartelijke groeten aan iedereen Dear/sincere greetings to everyone
2 0:01:24 Tedesco Herzliche Grüße an alle Warm greetings to everyone
2 0:01:27 Urdu اسلام و عليکم ـ ہم زمين کے رہنے والوں کى طرف سے آپ کو خوش آمديد کہتے ھيں Peace on you. We the inhabitants of this earth send our greetings to you
2 0:01:37 Vietnamita Chân thành gửi tới các bạn lời chào thân hữu Sincere greetings to you
2 0:01:40 Turco Sayın Türkçe bilen arkadaşlarımız, sabah şerifleriniz hayrolsun Dear Turkish-speaking friends, may the honors of the morning be upon your heads
2 0:01:45 Giapponese こんにちは。お元気ですか? Konnichiwa. O genki desu ka? Hello. How are you?
2 0:01:48 Hindi धरती के वासियों की ओर से नमस्कार Greetings from the inhabitants of this world
2 0:01:51 Gallese Iechyd da i chwi yn awr, ac yn oesoedd Good health to you now and forever
2 0:01:54 Italiano Tanti auguri e saluti Many greetings and wishes
2 0:01:57 Singalese ආයුබෝවන් (you may) Long live
2 0:02:00 Nguni (Zulu) We greet you, great ones. We wish you longevity
2 0:02:05 Sotho (Sesotho) We greet you, O great ones
2 0:02:08 Wu Best wishes to you all
2 0:02:12 Armeno Բոլոր անոնց, որ կգտնվին տիեզերգի միգամածությունեն անդին ողջույններ To all those who exist in the universe, greetings
3 0:02:16 Esperanto Ni strebas vivi en paco kun la popoloj de la tuta mondo, de la tuta kosmo. We strive to live in peace with the peoples of the whole world, of the whole cosmos.
2 0:02:19 Coreano 안녕하세요 How are you?
2 0:02:22 Polacco Witajcie, istoty z zaświatów. Welcome, beings from beyond the world.
2 0:02:25 Nepalese प्रिथ्वी वासीहरु बाट शान्ति मय भविष्य को शुभकामना Wishing you a peaceful future from the earthlings
2 0:02:29 Cinese mandarino 各位都好吧?我们都很想念你们,有空请到这来玩。 How's everyone? We all very much wish to meet you, if you're free please come and visit
2 0:02:35 Ila (Zambia) We wish all of you well
2 0:02:38 Svedese Hälsningar från en dataprogrammerare i den lilla universitetsstaden Ithaca på planeten Jorden Greetings from a computer programmer in the small university town of Ithaca on (the) planet Earth
2 0:02:45 Nyanja How are all you people of other planets?
2 0:02:48 Gujarati Greetings from a human being of the Earth. Please contact
2 0:03:03 Ucraino Пересилаємо привіт із нашого світу, бажаємо щастя, здоров'я і многая літа We are sending greetings from our world, wishing you happiness, goodness, good health and many years
2 0:03:09 Persiano درود بر ساکنین ماورای آسمان‌ها Hello to the residents of far skies
2 0:03:22 Serbo Желимо вам све најлепше са наше планете We wish you all the best, from our planet
2 0:03:25 Oriya Greetings to the inhabitants of the universe from the third planet Earth of the star Sun
2 0:03:34 Ganda (Luanda) Greetings to all peoples of the universe. God give you peace always
2 0:03:38 Marathi नमस्कार. ह्या पृथ्वीतील लोक तुम्हाला त्यांचे शुभविचार पाठवतात आणि त्यांची इच्छा आहे की तुम्ही ह्या जन्मी धन्य व्हा. Greetings. The people of the Earth send their good wishes
2 0:03:47 Amoy (Min dialect) Friends of space, how are you all? Have you eaten yet? Come visit us if you have time
2 0:03:55 Ungherese Üdvözletet küldünk magyar nyelven minden békét szerető lénynek a Világegyetemen We are sending greetings in the Hungarian language to all peace-loving beings on the Universe
2 0:04:01 Telugu నమస్కారం. తెలుగు ప్రజల తరపున అభినందనలు. Greetings. Best wishes from Telugu-speaking people
2 0:04:05 Ceco Milí přátelé, přejeme vám vše nejlepší Dear Friends, we wish you the best
2 0:04:08 Kannada (Kanarese) ನಮಸ್ತೆ, ಕನ್ನಡಿಗರ ಪರವಾಗಿ ಶುಭಾಷಯಗಳು. Greetings. On behalf of Kannada-speaking people, 'good wishes'
2 0:04:12 Rajasthani Hello to everyone. We are happy here and you be happy there
2 0:04:18 Inglese Hello from the children of planet Earth Hello from the children of planet Earth

Segue la sezione di suoni della Terra, comprendente una sezione di circa 90 minuti di musica proveniente da differenti culture e da varie parti del mondo. La sezione include[3]:

Nazione Brano musicale Autore Esecutore Registrato o raccolto da Tipo di musica Durata
Germania Concerto brandeburghese no. 2 in Fa, primo movimento Bach Munich Bach Orchestra diretta da Karl Richter Orchestra 4:40
Giava "Puspawarna" ("Tipi di fiori") Corto gamelan di Pura Paku Alaman diretto da K.R.T. Wasitodipuro Robert E. Brown Gamelan 4:43
Senegal Percussioni senegalese Charles Duvelle Percussioni 2:08
Zaire canzone dell'iniziazione delle donne pigmee Colin Turnbull 0:56
Australia "Morning Star" e "Devil Bird" Sandra LeBrun Holmes canzone aborigena 1:26
Messico "El Cascabel" Lorenzo Barcelata e il Mariachi México 3:14
USA "Johnny B. Goode" Chuck Berry Chuck Berry Rock and roll 2:03
Nuova Guinea Canzone della casa dell'uomo Robert MacLennan 1:20
Giappone "Tsuru No Sugomori" ("Crane's Nest") Goro Yamaguchi Shakuhachi 4:51
Germania/Belgio "Gavotte en rondeaux" dalla Partita No. 3 in Mi maggiore per violino Bach Arthur Grumiaux Violino 2:55
Austria/Germania Il flauto magico, Aria della Regina della notte, no. 14 Mozart Edda Moser (soprano) della Bavarian State Opera, diretta da Wolfgang Sawallisch Opera 2:55
Georgia "Tchakrulo" Radio Moscow Coro 2:18
Perù "Condor Pasa" Daniel Alamìa Robles Casa de la Cultura, Lima
USA "Melancholy Blues" Louis Armstrong and his Hot Seven Jazz 3:05
Azerbaijan "Mugam" Radio Moscow Cornamusa 2:30
Russia/Francia/USA Le Sacre du Printemps, danza sacrificale Stravinsky Columbia Symphony Orchestra diretta da Igor Stravinsky 4:35
Germania/Canada Il clavicembalo ben temperato, Libro II
Preludio e fuga no. 1 in Do maggiore
Bach Glenn Gould Pianoforte 4:48
Germania/Gran Bretagna Sinfonia no. 5, I. Allegro con brio Beethoven Philharmonia Orchestra diretta da Otto Klemperer Sinfonia 7:20
Bulgaria "Излел е Делю хайдутин" ("Izlel e Deljo hajdutin") Valja Balkanska 4:59
USA Canto notturno Indiani Navajo Willard Rhodes 0:57
Gran Bretagna "The Fairie Round" da "Pavans, Galliards, Almains and Other Short Airs" Anthony Holborne Early Music Consort of London diretto da David Munrow 1:17
Isole Salomone Solomon Islands Broadcasting Service Siringa 1:12
Perù Canto matrimoniale John Cohen 0:38
Cina "Liu Shui" ("Flowing Streams") Bo Ya Kuan P'ing-hu Guqin 7:37
India "Jaat Kahan Ho" Surshri Kesar Bai Kerkar Raga Bhairavi 3:30
USA "Dark Was the Night, Cold Was the Ground" Blind Willie Johnson Blind Willie Johnson Blues 3:15
Germania/Ungheria Quartetto n. 13 op.130 in Si bemolle,
V. Cavatina
Beethoven Budapest Strings Quartett Quartetto per archi 6:37

Il viaggio[modifica | modifica sorgente]

La posizione delle due sonde nel maggio 2005

La Voyager 1 è stata lanciata nel 1977, passando l'orbita di Plutone nel 1990, e lasciando il sistema solare (cioè passando il limite oltre il quale l'attrazione gravitazionale del Sole non è più dominante su quella delle altre stelle vicine) nel novembre 2004. Adesso è in viaggio nello spazio interstellare. Tra circa 40.000 anni Voyager 1 e Voyager 2 dovrebbero arrivare ad essere a circa 1.7 anni luce da due diverse stelle: Voyager 1 sarà in prossimità di AC+79 3888, una stella appartenente a Ursa Minor; Voyager 2 sarà nelle vicinanze della stella Ross 248, localizzata in Andromeda.

Nel maggio 2005, Voyager 1 era a 13,9 miliardi di km (8.7 miliardi di miglia) dal Sole e viaggiava ad una velocità di 3.6 UA all'anno, mentre Voyager 2 era a circa 10,5 miliardi di km (6.5 miliardi di miglia) dal sole e viaggiava a 3.3 UA all'anno.

Come Carl Sagan ha notato, "La navicella potrà essere trovata e la registrazione visualizzata solo se esistono civiltà avanzate che viaggiano nello spazio interstellare. Ma il lancio di questa bottiglia nell'oceano cosmico è un messaggio di grande speranza circa la vita su questo pianeta".

Qualcun altro suggerisce che la sola civiltà che potrà incontrare il messaggio è la nostra e che quando tra diverse centinaia di migliaia d'anni verrà ritrovato verrà posizionato in un museo spaziale.[senza fonte]

Altre informazioni[modifica | modifica sorgente]

Molte delle immagini usate nella registrazione (riprodotte in bianco e nero), con le informazioni riguardanti la loro compilazione, possono essere trovate nel libro del 1978 Rumori della Terra: il Disco del viaggio interstellare Voyager di Carl Sagan, Frank Drake, Ann Druyan, Timothy Ferris, Jon Lomberg e Linda Salzman. Una versione in CD-ROM venne commercializzata dalla Warner New Media nel 1992. Entrambe le versioni sono fuori commercio, ma l'edizione cartacea del 1978 può essere reperita presso molte biblioteche pubbliche.

Nel luglio 1983 la BBC Radio 4 produsse un documentario di 45 minuti, Musica da un piccolo pianeta, nel quale Sagan e Druyan spiegarono il processo di selezione della musica per il CD.

Incluso nella parte audio di I suoni della terra vi è una traccia contenente il messaggio Per aspera ad astra in Codice Morse.

Nell'estate del 2007, Radio Popolare ha mandato in onda una trasmissione dedicata al trentennale del lancio delle sonde Voyager, durante la quale si potevano ascoltare alcuni dei brani contenuti nel Golden Record. Presenti in studio Roberto Caselli, redattore storico dell'emittente, e Luca Masperone, il cantautore genovese che ha ideato e curato il programma

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Voyager: Greetings in 55 languages. URL consultato il 6 gennaio 2014.
  2. ^ The Voyager Interstellar Record - 3/31 UN Greetings Whale Greetings. URL consultato il 6 gennaio 2014.
  3. ^ Lista dei brani musicali nel sito della NASA. URL consultato il 24 gennaio 2014.
Astronautica Portale Astronautica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Astronautica