Lingua oriya

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Oriya (ଓଡ଼ିଆ oṛiā)
Parlato in India
Persone 32 milioni
Classifica 37
Scrittura Alfabeto oriya
Filogenesi Lingue indoeuropee
 Lingue indoiraniche
  Lingue indoarie
Statuto ufficiale
Nazioni India (Orissa)
Codici di classificazione
ISO 639-1 or
ISO 639-2 ori
ISO 639-3 ori  (EN)
SIL ori  (EN)

La lingua oriya (ଓଡ଼ିଆ, romanizzato in odia[1]) è una lingua indoaria parlata in India.

Distribuzione geografica[modifica | modifica sorgente]

Avvertenze scritte in hindi (sopra) e in lingua oriya (sotto)

È parlata prevalentemente nello stato indiano di Orissa, sebbene ci siano altri gruppi significativi anche nel distretto di Midnapore nel Bengala Occidentale, nel distretto di Seraikela Kharsawan del Jharkhand e a Ichchapuram, città dell'Andra Pradesh. Per l'incremento dell'emigrazione per motivi di lavoro anche lo stato indiano del Gujarat ha un gruppo significativo di persone che parlano oriya e la città di Surat è così diventata la seconda città dell'India per numero di parlanti oriya.

Lingua ufficiale[modifica | modifica sorgente]

La lingua oriya è una delle 22 lingue ufficialmente riconosciute dall'allegato VIII della Costituzione dell'India.[2] È lingua ufficiale dello stato indiano di Orissa.[3]

Dialetti e lingue derivate[modifica | modifica sorgente]

Uno dei dialetti della lingua oriya, il sambalpuri, [4] ha ottenuto nel 2012 l'assegnazione di un proprio codice ISO 639-3, spv.[5] Di conseguenza la codifica della lingua oriya nello standard ISO 639 è cambiata. I codici or e ori ora identificano una macrolingua composta da due membri:

Classificazione[modifica | modifica sorgente]

L'oriya è una lingua che appartiene alla famiglia delle lingue indoarie. Si pensa discenda direttamente dal pracrito che era parlato nell'India orientale più di 1.500 anni fa. Assomiglia vagamente alle lingue moderne del gruppo bengalese (bengalese, maithili), e all'assamese. Di tutte le lingue parlate nel nord dell'India, l'oriya appare essere stata la meno influenzata dal persiano.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Himanshi Dhawan, Orissa now Odisha, Oriya becomes Odia in The Times of India, 24-10-2009. URL consultato il 04-11-2009.
  2. ^ Germano Franceschini e Francesco Misuraca, 1.11. Le lingue del diritto indiano in India: diritto commerciale, doganale e fiscale, Wolters Kluwer Italia, 2006, pag. 16, ISBN 8821723569.
  3. ^ From Orissa to Odisha (1936 - 2011), Government of Odisha. URL consultato il 27-11-2012.
  4. ^ Politics of Sambalpuri or Kosali as a Dialect of Oriya in Orissa, 11-11-2010.
  5. ^ Documentation for ISO 639 identifier: ori. URL consultato il 22-11-2012.
  6. ^ Authority Request for New Language Code Element in ISO 639-3: ory, 08-05-2011.
  7. ^ Authority Request for New Language Code Element in ISO 639-3: spv, 31-08-2011.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]


India Portale India: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di India