Jharkhand

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Jharkhand
stato federato
झारखण्ड
Jharkhand – Stemma
Dati amministrativi
Stato India India
Capoluogo Ranchi
Governatore Syed Ahmed (Partito del Congresso)
Data di istituzione 2000
Territorio
Coordinate
del capoluogo
23°21′00″N 85°19′48″E / 23.35°N 85.33°E23.35; 85.33 (Jharkhand)Coordinate: 23°21′00″N 85°19′48″E / 23.35°N 85.33°E23.35; 85.33 (Jharkhand)
Superficie 79 714 km²
Abitanti 32 966 238 (2011)
Densità 413,56 ab./km²
Divisioni 24
Altre informazioni
Fuso orario UTC+5:30
ISO 3166-2 IN-JH
Localizzazione

Jharkhand – Localizzazione

Sito istituzionale

Jharkhand (hindi: झारखंड; bengali: ঝাড়খণ্ড), è uno stato dell'India nord-orientale.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Lo stato di Jharkhand confina a nord con il Bihar, a est con il Bengala Occidentale, a sud con l'Orissa ed a ovest con gli stati di Chhattisgarh e dell'Uttar Pradesh. Il territorio è costituito dagli altopiani posti a sud della valle del Gange. L'altopiano di Chota Nagpur si erge nella parte centrale. A nord di questo si erge l'altopiano di Hazaribag e a sud l' altopiano di Ranchi. Gli altopiani sono ricoperti da foreste tropicali e sono uno degli ultimi rifugi della tigre del Bengala, degli elefanti e degli orsi. Nell'area centro-orientale si elevano le Parasnath Hills che raggiungono i 1366 metri di altezza. L'estrema propaggine settentrionale del territorio è costituita dalla catena delle colline Rajmahal delimitate a nord dal fiume Gange.

Idrografia[modifica | modifica sorgente]

Tra l'altopiano di Chota Nagpur e quello di Hazaribag scorre verso est il fiume Damodar. Tra gli affluenti settentrionali del Damodar vi sono il Konar che è sbarrato da una diga nel 1955 ed il Barak che è sbarrato da due dighe e alimenta i laghi artificiali di Tilayia e Mithon. Lo stesso Damodar è stato sbarrato da una diga nel 1959 e forma il lago artificiale di Panchet Hill al confine con il Bengala Occidentale. Nell'area nord-orientale la diga di Massanjore sul fiume Mayurakshi alimenta un grande lago artificiale nei pressi di Dumka. L'area meridionale è drenata dal fiume Subarnarekha che bagna Ranchi e l'importante città industriale di Jamshedpur. Al confine nord-occidentale scorre il fiume Son che riceve da sud il fiume Kanhar che segna una parte del confine occidentale. Nell'estremo nord lo stato si affaccia sulla sponda meridionale del fiume Gange.

Città principali[modifica | modifica sorgente]

Il tempio di Jagannathpur a Ranchi in fase di restauro nel 2005. Il tempio è crollato nel 1990 e due anni dopo sono iniziati i lavori di restauro.

(Fonte: Censimento 2001)

Città Popolazione
Ranchi 846.454
Jamshedpur 570.349
Bokaro Steel City 394.173
Dhanbad 198.963
Mango 166.091
Hazaribag 127.243
Adityapur 119.221
Giridih 98.569
Deoghar 98.372
Chas 96.923
Bhuli 89.584
Jorapokhar 85.218
Saunda 85.037

Storia[modifica | modifica sorgente]

La regione fu sotto il dominio del Gran Mogol fino 1765 quando cadde sotto il controllo inglese tramite la Compagnia britannica delle Indie Orientali. Dall'indipendenza dell'India nel 1947 l'area dell'attuale stato ha fatto parte dello stato del Bihar. Lo stato di Jharkhand è stato istituito il 15 novembre del 2000 quando 18 distretti meridionali del Bihar se ne sono separati per dar vita all'attuale stato in attuazione del Bihar Reorganization Bill emanato dal parlamento indiano il 2 agosto 2000.

Economia[modifica | modifica sorgente]

Lo stato ha ricche risorse minerali: ferro, rame, bauxite, carbone, uranio, kainite, mica ed altri minerali. È il primo produttore di ferro dell'India e ciò ha permesso lo sviluppo dell'industria siderurgica a Jamshedpur e Bokaro. Oltre alla siderurgia sono sviluppate le industrie metallurgiche che lavorano la bauxite, lo zinco e il rame. Altre industrie comprendono la raffinazione di petrolio, le industrie cartiere, l'industria chimica e tessile. Molto importante è lo sfruttamento forestale.

Divisione amministrativa[modifica | modifica sorgente]

Lo stato è diviso in 5 divisioni, 24 distretti amministrativi che derivano da 18 distretti dello stato di Bihar.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

India Portale India: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di India