Chhattisgarh

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Chhattisgarh
stato federato
छत्तीसगढ़
Dati amministrativi
Stato India India
Capoluogo Raipur
Governatore Shekhar Dutt
Lingue ufficiali hindi, chhattisgarhi[1]
Data di istituzione 2000
Territorio
Coordinate
del capoluogo
21°08′24″N 81°22′48″E / 21.14°N 81.38°E21.14; 81.38 (Chhattisgarh)Coordinate: 21°08′24″N 81°22′48″E / 21.14°N 81.38°E21.14; 81.38 (Chhattisgarh)
Superficie 135 194 km²
Abitanti 25 540 196 (2011)
Densità 188,92 ab./km²
Divisioni 27
Altre informazioni
Fuso orario UTC+5:30
ISO 3166-2 IN-CT
Localizzazione

Chhattisgarh – Localizzazione

Sito istituzionale

Chhattisgarh è uno stato dell'India centrale (chhattisgarhi/hindi: छत्तीसगढ़).

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Lo stato di Chhattisgarh confina ad ovest con il Maharashtra, ad ovest e a nord-ovest con il Madhya Pradesh, a nord con l'Uttar Pradesh, a nord-est con il Jharkhand, ad est con l'Orissa ed a sud con l'Andhra Pradesh.

Il territorio nell'area meridionale è prevalentemente collinare e raggiunge i 1240 metri di altezza nel distretto di Dantewara. In quest'area scorre da ovest a est il fiume Indravati, un affluente del Gondavari, che piegando verso sud segna parte del confine con il Maharashtra.

Nell'area centrale dello stato si estende una ampia pianura drenata dal fiume Mahanadi che riceve da nord l'Hasdo e da ovest il Seonath. Quest'area pianeggiante è delimitata a occidente dalla catena Maikala, che è parte della catena Satpura, ed a oriente dall'altopiano di Raipur.

A nord di questa pianura il territorio è nuovamente collinare essendo interessato dalla catena delle colline Satpura e dall'altopiano Chota Nagpur. L'elevazione massima è di 1225 metri. In quest'area scorre verso nord il fiume Rihand, un affluente del Son. Il fiume Kanhar segna parte del confine settentrionale.

Città[modifica | modifica sorgente]

(Fonte: Censimento 2001)

Città Popolazione
Raipur 605.131
Bhilai Nagar 553.837
Korba 315.695
Bilaspur 265.178
Durg 231.182
Rajnandgaon 143.727
Raigarh 110.987
Chirmiri 91.312
Bhilai Charoda 87.170
Dhamtari 82.099
Jagdalpur 73.687
Ambikapur 65.999
Dalli-Rajhara 50.615
Bhatapara 50.080

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'area dell'attuale stato ha fatto parte del Madhya Pradesh quando questo è stato istituito nel 1950.

Lo stato di Chhattisgarh è stato istituito il primo novembre del 2000 quando 16 distretti sud-orientali del Madhya Pradesh di lingua chhattisgarhi si sono separati per dar vita all'attuale stato in attuazione del Madhya Pradesh Reorganization Act.

Lingue[modifica | modifica sorgente]

Le lingue ufficiali dello stato sono la lingua hindi e la lingua chhattisgarhi.[1] La maggioranza della popolazione parla lo chhattisgarhi, che da alcuni studiosi è ritenuta un dialetto dell'hindi, da altri una lingua a sé stante.

Lo chhattisgarhi, come d'altronde l'hindi, usa come sistema di scrittura l'alfabeto devanagari.

Le minoranze linguistiche sono molto numerose, se ne contano 93.

Guerra civile[modifica | modifica sorgente]

Il Chhattisgarh è una delle aree dell'India più interessate dalla rivolta dei Naxaliti, in particolare nei distretti meridionali del Bastar e di Dantewada, dove la Guerra civile tra i ribelli e i miliziani di Mahendra Karma ha già fatto centinaia di vittime e migliaia di profughi.

Divisione amministrativa[modifica | modifica sorgente]

Mappa dello stato con i confini dei distretti

Lo stato di Chhattisgarh è diviso in 16 distretti. Il 31 marzo 2008 il governo del Chhattisgarh ha proposto la reintroduzione delle divisioni, già abolite nel 2002, ognuna delle quali raggruppa un certo numero di distretti. La divisione di Bastar comprende i distretti di Bastar, Bijapur, Dantewada, Kanker e Narayanpur; la divisione di Bilaspur comprende i distretti di Bilaspur, Janjgir-Champa, Korba e Raigarh; la divisione di Raipur i distretti di Dhamtari, Durg, Kawardha, Mahasamund, Raipur e Rajnandgaon; la divisione di Surguja i distretti di Jashpur, Korea e Surguja.[2]. Il 14 aprile sono stati nominati i commissari: Shiv Kumar Tiwari per la divisione di Bilaspur, B. L. Agrawal per quella di Raipur, Ganesh Shankar Mishra per quella di Bastar e Manoj Pingua per quella di Surguja[3][4]

Distretto Capoluogo Superficie
1 Bastar Jagdalpur 8.755 km²
2 Bilaspur Bilaspur 6.376 km²
3 Dantewada (South Bastar) Dantewada 10.238 km²
4 Dhamtari Dhamtari 2.029 km²
5 Durg Durg 8.701 km²
6 Janjgir-Champa Naila Janjgir km²
7 Jashpur Jashpur Nagar 6.205 km²
8 Kawardha (Kabirdham) Kawardha (Kabirdham) 4.447 km²
9 Kanker (North Bastar) Kanker 5.285 km²
10 Korba Korba km²
11 Korea (Koriya) Baikunthpur 5.978 km²
12 Mahasamund Mahasamund 3.902 km²
13 Raigarh Raigarh 6.836 km²
14 Raipur Raipur km²
15 Rajnandgaon Rajnandgaon 6.396 km²
16 Surguja Ambikapur 16.359 km²
Chhattisgarh Raipur 135.194 km²

5 Divisioni e 27 Distretti dal 2012.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b The Chhattisgarh Official Language (Amendment) Act, 2007. URL consultato il 26-11-2012.
  2. ^ Chhattisgarh to reintroduce division system - Thaindian News
  3. ^ Terms of Use
  4. ^ Chhattisgarh reshuffles officials

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • AA.VV., India, Lonely Planet-Edt 2006.
  • Alessandro Gilioli, Premiata macelleria delle Indie, Rizzoli, 2007.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

India Portale India: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di India