Arunachal Pradesh

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Arunachal Pradesh
stato federato
अरुणाचल प्रदेश
Localizzazione
Stato India India
Amministrazione
Capoluogo Itanagar
Governatore Joginder Jaswant Singh
Territorio
Coordinate
del capoluogo
27°06′00″N 93°37′12″E / 27.1°N 93.62°E27.1; 93.62 (Arunachal Pradesh)Coordinate: 27°06′00″N 93°37′12″E / 27.1°N 93.62°E27.1; 93.62 (Arunachal Pradesh)
Superficie 83 743 km²
Abitanti 1 382 611 (2011)
Densità 16,51 ab./km²
Divisioni 16
Altre informazioni
Fuso orario UTC+5:30
ISO 3166-2 IN-AR
Cartografia

Arunachal Pradesh – Localizzazione

Sito istituzionale

L'Arunachal Pradesh (hindi:अरुणाचल प्रदेश Aruṇācal Pradeś; cinese: 藏南 Zangnan) è uno Stato dell'India posto nell'estremo nord-est del paese, e rivendicato dalla Cina.

Nome[modifica | modifica sorgente]

Essendo il più orientale fra tutti gli stati indiani, gli fu assegnato un nome d’uopo, infatti arunachal in sanscrito significa “terra dalle montagne illuminate dall’alba”. Pradesh significa semplicemente "stato".

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Lo stato confina a nord con il Tibet, a est e a sud-est con la Birmania, a sud con il Nagaland e l'Assam ed a ovest con il regno del Bhutan.

Il territorio è prevalentemente montuoso essendo in larga parte costituito dalle propaggini meridionali della catena dell'Himalaya e digrada da nord a sud e da est a ovest. Nell'area centro-settentrionale si elevano le Mishimi Hills. Il fiume principale è il Brahmaputra che scorre da nord a sud nell'area centrale. Nelle Mishimi Hills ha origine il fiume Dibang che scorre verso sud verso la valle del Brahmaputra. Nell'area orientale scorre il fiume Lobit dapprima verso sud poi verso la foce nel Brahmaputra a occidente. Il maggiore fiume dell'area occidentale è il Subansiri che scorre verso la valle del Brahmaputra.

Città principali[modifica | modifica sorgente]

La città di Tawang presso il confine con il Bhutan con sullo sfondo il monastero omonimo del XVII secolo
Città Popolazione
Itanagar 34.970
Naharlagun 26.912
Bordumsa 26.738
Pasighat 21.972
Along 16.834
Daporijo 15.468
Tezu 15.014
Seppa 14.965
Ziro 12.289
Namsai 11.582
Roing 10.106

Storia[modifica | modifica sorgente]

Mappa dell'area disputata tra India e Cina

La regione fu colonizzata da popolazioni tribali tibetane in tempi preistorici e successivamente da popoli di lingue tibeto-birmane e tai. La regione venne smembrata e posta sotto il controllo del Tibet, del Bhutan e dell'Assam. La dinastia Ahom dell'Assam ebbe una politica di non interferenza con le popolazioni tribali. Quando gli inglesi presero il controllo della regione nel 1858, adottarono la stessa politica di non interferenza negli affari tribali e la regione venne amministrata dalla North East Frontier Agency dell'Assam.

Dal 1913 al 1914 il rappresentante dell'amministrazione britannica Henry MacMahon fece tracciare la linea MacMahon, che definiva il confine tra l'India britannica e la Cina. I cinesi non accettarono la linea di confine ed i britannici pubblicarono la prima mappa che riportava la linea MacMahon come confine solo nel 1937. A seguito dell'indipendenza dell'India la linea di MacMahon venne adottata unilateralmente dall'India come confine nel 1950. Il problema della linea di confine portò allo scoppio della guerra tra India e Cina del 1962.

La regione venne amministrata dalla North East Frontier Agency fino al 1972, quando divenne un territorio dell'Unione Indiana. Lo stato dell'Arunachal Pradesh è stato proclamato nel dicembre del 1986. Ad oggi la questione della sovranità sulla regione non è ancora risolta e i cinesi chiamano la regione contesa Zangnan (Tibet meridionale).

Demografia[modifica | modifica sorgente]

Un uomo della tribù Nishi con il suo copricapo tradizionale

La popolazione dello Stato è divisa in 82 etnie. I gruppi tribali costituiscono circa il 65 % della popolazione e le etnie più popolose sono quelle dei tibetani, dei birmani e degli ahom. Circa il 35% della popolazione è composta da popolazioni immigrate dagli Stati indiani meridionali.

Circa il 36% degli abitanti praticano l'Animismo, il 37% l'Induismo, il 13% il Buddhismo e circa il 13% il Cristianesimo (in maggioranza battisti): è in rapida crescita la Chiesa cattolica, con una media di circa 10.000 battesimi di adulti all'anno.[1].

Divisione amministrativa[modifica | modifica sorgente]

Uno dei laghi di Sela nel distretto di Tawang.

Lo stato è diviso in 17 distretti amministrativi:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Arunachal Pradesh: l'esplosiva crescita della Chiesa

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

India Portale India: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di India