Trabia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Trabia
comune
Trabia – Stemma Trabia – Bandiera
Trabia – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Sicily.svg Sicilia
Provincia Provincia di Palermo-Stemma.png Palermo
Amministrazione
Sindaco Francesco Bondì (Prima Trabia e San Nicola) dal 17/05/2005
Territorio
Coordinate 38°00′00″N 13°39′00″E / 38°N 13.65°E38; 13.65 (Trabia)Coordinate: 38°00′00″N 13°39′00″E / 38°N 13.65°E38; 13.65 (Trabia)
Altitudine 50 m s.l.m.
Superficie 20,46 km²
Abitanti 10 638[1] (31-12-2011)
Densità 519,94 ab./km²
Frazioni San Nicola l'Arena, Sant'Onofrio
Comuni confinanti Altavilla Milicia, Caccamo, Casteldaccia, Termini Imerese
Altre informazioni
Cod. postale 90019
Prefisso 091
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 082073
Cod. catastale L317
Targa PA
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti trabiesi o trabbiòti
Patrono SS Crocifisso
Giorno festivo ultimo fine settimana di settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Trabia
Posizione del comune di Trabia all'interno della provincia di Palermo
Posizione del comune di Trabia all'interno della provincia di Palermo
Sito istituzionale

Trabia ( 'A Trabbìa in siciliano) è un comune italiano di circa 10.700 abitanti della provincia di Palermo in Sicilia.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

Trabia si trova alle porte della Conca d'Oro, adagiata su una collina a 50 metri s.l.m. sul litorale tirrenico. A 30 km da Palermo e a 30 km da Cefalù percorrendo la Strada statale 113 Settentrionale Sicula, Trabia si pone in posizione strategica verso le principali mete d'interesse storico-culturale della zona palermitana.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il toponimo è attestato nella forma araba Al Tarbiah (ossia La Quadrata per la conformazione urbanistica) da cui trae il siciliano 'A Trabbìa. Da una missiva dell'emiro Aadelkun El Chbir (827) si evince che quando gli Arabi arrivarono a Trabia esisteva già un casale, che era stato occupato e fortificato e divenne un punto strategico importante per la conquista di Termini Imerese.

Luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Trabia è nota per aver dato i natali a Giuseppe La Masa, patriota e politico, per il suo illustre ultimo principe Raimondo Lanza di Trabia, fondatore del calciomercato nonché presidente dell'Unione Sportiva Città di Palermo, per i suoi chilometri di costa dove si trovano vaste spiagge la Vetrana.

  • Chiesa della Madonna delle Grazie. All'interno si trova un crocifisso ligneo che, secondo la leggenda, sarebbe stato là trovato dopo essere stato spostato nel vicino paese di Termini Imerese, ritornando a Trabia con i piedi sporchi di fango.
  • Chiesa di Santa Petronilla, presso cui è visibile un antico bastione in pietra.
  • Piazza Lanza, chiamata in dialetto favara o favariedda per le bocche d'acqua limpidissime e le vasche che la decorano.

La borgata marinara di San Nicola l'Arena (frazione di Trabia) è stata usata come location per le scene del film Nuovo Cinema Paradiso di Giuseppe Tornatore.

Economia[modifica | modifica sorgente]

L'economia si basa su turismo, pesca, allevamento bovino . I principali prodotti agricoli sono nespole, agrumi, uva da vino, ortaggi e olive.

Feste e patrono[modifica | modifica sorgente]

  • Sagra delle Nespole (18 e 19 maggio) con presenza di manifestazioni musicali, culturali e ludiche.
  • Festa patronale del Santissimo Crocifisso, con spettacoli artistici, musicali e manifestazioni ludiche, giochi pirotecnici come la tradizionale masculiata. Molto folkloristico è il gesto di un siminzaru (venditore di semi) che usa lanciare dei ceci abbrustoliti sul simulacro del Cristo chiedendo benedizioni a gran voce durante la processione della domenica sera.
  • Corteo storico del 2 giugno in costumi caratteristici accompagnato da sbandieratori e tamburinari lungo il Corso La Masa che ripercorre la storia di Trabia.

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[2]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

  • Sindaco: Francesco Bondì

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Sicilia Portale Sicilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sicilia