Giovanni VI del Portogallo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giovanni VI
João VI
Debret-djoaovi-mcm.jpg
Imperatore del Brasile (titolare)
In carica 15 novembre 1825 – 10 marzo 1826
Re del Regno Unito di Portogallo, Brasile e Algarve poi Re del Portogallo e dell Algarve
In carica 20 marzo 1816 – 10 marzo 1826
Predecessore Maria I
Successore Pietro IV



Trattamento João Maria José Francisco Xavier de Paula Luís António Domingos Rafael
Nascita Lisbona, Portogallo, 13 maggio 1767
Morte Lisbona, Portogallo, 10 marzo 1826
Luogo di sepoltura Pantheon Reale del Casato di Braganza
Padre Pietro III del Portogallo
Madre Maria I del Portogallo
Consorte Carlotta Gioacchina di Borbone-Spagna

Giovanni VI di Braganza, in portoghese João VI de Bragança (Lisbona, 13 maggio 1767Lisbona, 26 marzo 1826), ventisettesimo re del Portogallo (secondo altri storici il ventottesimo) e dell'Algarve dal 1816 al 1826.

Il suo nome completo era, in portoghese: João Maria José Francisco Xavier de Paula Luís António Domingos Rafael de Bragança.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Giovanni VI era il secondo figlio di Maria I del Portogallo, decima Principessa del Brasile, e di suo marito (e zio), Pietro III del Portogallo, suo principe consorte. La madre di Giovanni ascese al trono portoghese nel 1777. Il fratello maggiore di Giovanni, Giuseppe, morì nel 1788 e perciò Giovanni ricevette il titolo di principe ereditario e quello di Principe del Brasile.

Nel 1799 Giovanni assunse il controllo dello Stato in nome della madre, vedova, che era stata giudicata inadatta a governare (a causa della porfiria che la affliggeva). Egli mantenne questa posizione sino alla morte della madre, avvenuta nel 1816. Giovanni instaurò una fiera posizione ecclesiastica nel regno. Essendo di carattere naturalmente indolente ed infelice, sua moglie, Carlotta Gioacchina di Borbone-Spagna, lo influenzò a tal punto da sostituirsi a lui in molte delle decisioni di governo. Nel 1807, il Portogallo venne invaso dalla Francia. Con l'aiuto della Gran Bretagna, l'intera famiglia reale portoghese si trasferì in Brasile, accompagnata da una scorta di navi inglesi. La corte, in esilio, si stabilì a Rio de Janeiro.

Nel 1816, alla morte della madre, Giovanni venne riconosciuto come Re del Portogallo, ma continuò a risiedere in Brasile, che aveva elevato allo status di regno il 16 dicembre 1815. La conseguente reazione del Portogallo si esplicò nella pacifica rivoluzione del 24 agosto 1820, e la proclamazione di un governo costituzionale, al quale Giovanni dovette giurare fedeltà al suo ritorno in Portogallo nel 1821. Nello stesso anno, e nuovamente nel 1823, dovette sopprimere la ribellione ingaggiata contro di lui dal figlio minore Michele, che venne bandito dal regno nel 1824.

Nel frattempo il suo figlio maggiore ed erede, Pietro, dichiarò l'indipendenza del Brasile dal Portogallo il 7 settembre 1822 e se ne dichiarò successivamente imperatore con il nome di Pietro I. Giovanni si rifiutò di riconoscere l'indipendenza brasiliana sino al 29 agosto 1825, quando Giovanni restaurò Pietro sul trono, nella speranza che alla sua morte il Brasile ed il Portogallo venissero riuniti in una federazione di due monarchie. Giovanni morì a Lisbona il 26 marzo 1826, e gli successe il figlio Pietro (col nome di Pietro IV). Studi recenti realizzati sugli intestini di Giovanni, che erano stati sepolti in un vaso, hanno dimostrato la presenza di tracce di avvelenamento da arsenico.

Gli erano riferiti i titoli di re del Portogallo, di Algarves e d 'oltremare in Africa, signore di Guinea e di conquista, navigazione e commercio di Etiopia, Arabia, Persia e India, titolare dell'imperatore brasiliano, conte di Arraiolos, Conte di Barcelos, Conte di Neiva, conte di Ourém, duca di Braganza, duca di Beja, marchese de Vila Viçosa, constable del Portogallo.

Discendenza[modifica | modifica sorgente]

Giovanni e Carlotta Gioacchina ebbero nove figli:

Albero genealogico[modifica | modifica sorgente]

Giovanni VI del Portogallo Padre:
Pietro III del Portogallo
Nonno paterno:
Giovanni V del Portogallo
Bisnonno paterno:
Pietro II del Portogallo
Trisnonno paterno:
Giovanni IV del Portogallo
Trisnonna paterna:
Luisa di Guzmán
Bisnonna paterna:
Maria Sofia del Palatinato-Neuburg
Trisnonno paterno:
Filippo Guglielmo del Palatinato
Trisnonna paterna:
Elisabetta Amalia d'Assia-Darmstadt
Nonna paterna:
Maria Anna d'Asburgo
Bisnonno paterno:
Leopoldo I d'Asburgo
Trisnonno paterno:
Ferdinando III d'Asburgo
Trisnonna paterna:
Maria Anna d'Asburgo
Bisnonna paterna:
Eleonora del Palatinato-Neuburg
Trisnonno paterno:
Filippo Guglielmo del Palatinato
Trisnonna paterna:
Elisabetta Amalia d'Assia-Darmstadt
Madre:
Maria I del Portogallo
Nonno materno:
Giuseppe I del Portogallo
Bisnonno materno:
Giovanni V del Portogallo
Trisnonno materno:
Pietro II del Portogallo
Trisnonna materna:
Maria Sofia del Palatinato-Neuburg
Bisnonna materna:
Maria Anna d'Asburgo
Trisnonno materno:
Leopoldo I d'Asburgo
Trisnonna materna:
Eleonora del Palatinato-Neuburg
Nonna materna:
Marianna Vittoria di Borbone-Spagna
Bisnonno materno:
Filippo V di Spagna
Trisnonno materno:
Luigi, il Gran Delfino
Trisnonna materna:
Maria Anna Vittoria di Baviera
Bisnonna materna:
Elisabetta Farnese
Trisnonno materno:
Odoardo II Farnese
Trisnonna materna:
Dorotea Sofia di Neuburg

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Trattamenti di
Giovanni VI del Portogallo
Stemma
Re del Portogallo
Trattamento di cortesia Sua Maestà Fedelissima
Trattamento colloquiale Vostra Maestà Fedelissima
Trattamento alternativo Sire
I trattamenti d'onore

Onorificenze portoghesi[modifica | modifica sorgente]

Fascia dei tre ordini - nastrino per uniforme ordinaria Fascia dei tre ordini
Gran Maestro dell'Ordine del Cristo - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine del Cristo
Gran Maestro dell'Ordine della Torre e della Spada - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine della Torre e della Spada
Gran Maestro dell'Ordine di San Giacomo della Spada - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine di San Giacomo della Spada
Gran Maestro dell'Ordine Militare di San Benedetto d'Avis - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine Militare di San Benedetto d'Avis
Gran Maestro dell'Ordine dell'Immacolata Concezione di Vila Viçosa - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine dell'Immacolata Concezione di Vila Viçosa

Onorificenze straniere[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere dell'Ordine del Toson d'Oro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine del Toson d'Oro
Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera (Regno Unito) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera (Regno Unito)
Cavaliere dell'Ordine dello Spirito Santo (Regno di Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dello Spirito Santo (Regno di Francia)
Cavaliere dell'Ordine di San Michele (Regno di Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di San Michele (Regno di Francia)
Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Nera (Regno di Prussia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Nera (Regno di Prussia)
Cavaliere dell'Ordine di Sant'Andrea (Impero di Russia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di Sant'Andrea (Impero di Russia)
Cavaliere dell'Ordine Imperiale di Sant'Alexander Nevsky (Impero di Russia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine Imperiale di Sant'Alexander Nevsky (Impero di Russia)
Cavaliere dell'Ordine dell'Elefante (Danimarca) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dell'Elefante (Danimarca)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Legion d'Onore (Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Legion d'Onore (Francia)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale di Santo Stefano d'Ungheria (Impero austriaco) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale di Santo Stefano d'Ungheria (Impero austriaco)
— Roma, 1819
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Imperiale di Leopoldo (Impero austriaco) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Imperiale di Leopoldo (Impero austriaco)
Cavaliere di I Classe dell'Ordine della Corona Ferrea (Impero austriaco) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di I Classe dell'Ordine della Corona Ferrea (Impero austriaco)
Cavaliere di I Classe dell'Ordine di Sant'Anna (Impero di Russia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di I Classe dell'Ordine di Sant'Anna (Impero di Russia)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Leone dei Paesi Bassi (Paesi Bassi) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Leone dei Paesi Bassi (Paesi Bassi)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Carlo III (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Carlo III (Spagna)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di San Luigi (Regno di Francia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine di San Luigi (Regno di Francia)
immagine del nastrino non ancora presente Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine della Concordia (Spagna)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Re del Portogallo Successore Flag United Kingdom Portugal Brazil Algarves.svg
Maria I 20 marzo 1816 - 26 marzo 1826 Pietro IV

Controllo di autorità VIAF: 269013446 LCCN: n81118785