Giuseppe I del Portogallo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giuseppe I
Giuseppe I in un ritratto di Miguel António do Amaral
Giuseppe I in un ritratto di Miguel António do Amaral
Re del Portogallo e delle Algarve
In carica 1750-1777
Predecessore Giovanni V
Successore Maria I e Pietro III
Nome completo José Francisco António Inácio Norberto Agostinho de Bragança
Nascita Palazzo Ribeira, Lisbona, Regno del Portogallo, 6 giugno 1714
Morte Palácio Nacional de Sintra, Sintra, Regno del Portogallo, 24 febbraio 1777
Luogo di sepoltura Pantheon Reale del Casato di Braganza
Casa reale Braganza
Padre Giovanni V del Portogallo
Madre Maria Anna d'Austria
Consorte Marianna Vittoria di Borbone-Spagna

Giuseppe I Emanuele di Braganza, (in portoghese José I; Lisbona, 6 giugno 171424 febbraio 1777) re del Portogallo e dell'Algarve, detto il Riformatore.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

I primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Il principe Giuseppe nella sua giovinezza come principe del Brasile, ritratto di Domenico Duprà

Giuseppe I fu il venticinquesimo re del Portogallo e dell'Algarve dal 1750 al 1777, terzogenito di Giovanni V e di Maria Anna d'Austria. Giuseppe aveva un fratello maggiore, Pietro (che morì all'età di 2 anni) ed una sorella maggiore oltre a tre fratelli minori. Alla morte del fratello primogenito, Giuseppe assunse il titolo di principe del Brasile come legittimo erede e Duca di Braganza.

Durante la sua giovinezza, Giuseppe sviluppò un particolare amore per la caccia e per l'opera[1], assemblando una delle più grandi collezioni europee di spartiti musicali.

Il matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Il 19 gennaio 1729, Giuseppe sposò l'infanta Marianna Vittoria di Borbone-Spagna, figlia di Filippo V di Spagna e di Elisabetta Farnese, mentre la sua sorella maggiore Barbara sposò il futuro Ferdinando VI di Spagna. Anche Marianna Vittoria era appassionata di caccia e di musica,[2] ma era anche una donna seria e moglie tenace che non approvava le storie d'amore del marito. Giuseppe e Maria Vittoria ebbero quattro figlie, due figli maschi e una figlia femmina nati morti e un aborto spontaneo nel 1750.

Il regno[modifica | modifica wikitesto]

Giuseppe I salì al trono portoghese alla morte del padre nel 1750, quando aveva 36 anni, e sin dall'inizio affidò il governo a tre segretari di Stato, dei quali si mise in luce Sebastião José de Carvalho e Melo, conosciuto meglio successivamente col titolo di marchese di Pombal.

Nel 1755 Lisbona venne colpita da un violento maremoto che provocò numerosissimi morti e distruzione in tutta la città. La catastrofe causò a Giuseppe lo sviluppo di un caso complesso di claustrofobia ed egli non si trovò mai a proprio agio nel palazzo reale cinto di mura. Di conseguenza egli spostò la corte reale su un complesso di tende sulle colline di Ajuda.

L'invidia di gran parte della nobiltà nei riguardi di Sebastião José de Carvalho e Melo fece sì che il duca di Aveiro, con la complicità di altri nobili, organizzasse una congiura al re Giuseppe I, ma l'agguato nel quale rimase ferito il re non portò alla sua morte e alla fine Sebastião José de Carvalho e Melo approfittò di questo attentato per consolidare il suo potere. Egli aprì un'inchiesta che incriminò un gran numero di nobili, molti dei quali vennero uccisi con pena capitale, oltre che ai membri della Compagnia di Gesù. Dopo tutto questo il re Giuseppe I affidò con gran fiducia tutti i suoi poteri al suo ministro nominandolo prima conte di Oeiras e poi il marchese di Pombal.

Il marchese di Pombal fu promotore di molte riforme durante il regno di Giuseppe I, il quale proprio per questo motivo venne chiamato "il Riformatore". Riforme sull'istruzione, sviluppo del commercio e politica estera furono alcuni degli ambiti che videro protagonista il ministro del re.

Morì nel 1777, anno in cui salì al potere la figlia primogenita Maria I del Portogallo.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Giuseppe e Marianna Vittoria ebbero quattro figlie:

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Giuseppe I del Portogallo Padre:
Giovanni V del Portogallo
Nonno paterno:
Pietro II del Portogallo
Bisnonno paterno:
Giovanni IV del Portogallo
Trisnonno paterno:
Teodosio II di Braganza
Trisnonna paterna:
Ana de Velasco y Girón
Bisnonna paterna:
Luisa di Guzmán
Trisnonno paterno:
Juan Manuel Pérez de Guzmán
Trisnonna paterna:
Juana Lorenza Gomez de Sandoval y la Cerda
Nonna paterna:
Maria Sofia del Palatinato-Neuburg
Bisnonno paterno:
Filippo Guglielmo del Palatinato
Trisnonno paterno:
Wolfgang Guglielmo del Palatinato-Neuburg
Trisnonna paterna:
Maddalena di Baviera
Bisnonna paterna:
Elisabetta Amalia d'Assia-Darmstadt
Trisnonno paterno:
Giorgio II d'Assia-Darmstadt
Trisnonna paterna:
Sofia Eleonora di Sassonia
Madre:
Maria Anna d'Asburgo
Nonno materno:
Leopoldo I d'Asburgo
Bisnonno materno:
Ferdinando III d'Asburgo
Trisnonno materno:
Ferdinando II d'Asburgo
Trisnonna materna:
Maria Anna di Baviera
Bisnonna materna:
Maria Anna d'Asburgo
Trisnonno materno:
Filippo III di Spagna
Trisnonna materna:
Margherita d'Austria-Stiria
Nonna materna:
Eleonora del Palatinato-Neuburg
Bisnonno materno:
Filippo Guglielmo del Palatinato
Trisnonno materno:
Wolfgang Guglielmo del Palatinato-Neuburg
Trisnonna materna:
Maddalena di Baviera
Bisnonna materna:
Elisabetta Amalia d'Assia-Darmstadt
Trisnonno materno:
Giorgio II d'Assia-Darmstadt
Trisnonna materna:
Sofia Eleonora di Sassonia

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Trattamenti di
Giuseppe I del Portogallo
Stemma
Re del Portogallo
Trattamento di cortesia Sua Maestà Fedelissima
Trattamento colloquiale Vostra Maestà Fedelissima
Trattamento alternativo Sire
I trattamenti d'onore

Onorificenze portoghesi[modifica | modifica wikitesto]

Gran Maestro dell'Ordine del Cristo - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine del Cristo
Gran Maestro dell'Ordine della Torre e della Spada - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine della Torre e della Spada
Gran Maestro dell'Ordine di San Giacomo della Spada - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine di San Giacomo della Spada
Gran Maestro dell'Ordine Militare di San Benedetto d'Avis - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine Militare di San Benedetto d'Avis

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine del Toson d'Oro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine del Toson d'Oro

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ History of Portugal: Pamphlet Collection. CUP Archive, 1937. Accessed September 2012.
  2. ^ History of Portugal: Pamphlet Collection. CUP Archive, 1937. Accessed September 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Joel Serrão (dir.), Pequeno Dicionário de História de Portugal, Lisboa, Iniciativas Editoriais, 1976
  • Joaquim Veríssimo Serrão, História de Portugal, Volume VI: O Despotismo Iluminado (1750-1807), Lisboa, Verbo, 1982

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Re del Portogallo Successore Flag of Portugal.svg
Giovanni V 31 luglio 1750 - 24 febbraio 1777 Maria I
Predecessore Principe del Brasile Successore Flag Princes of Brazil.svg
Pietro 1714 - 1750 Maria
Predecessore Duca di Braganza Successore Flag of Portugal.svg
Giovanni 1750 - 1777 Maria