Marianna Vittoria di Borbone-Spagna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marianna Vittoria di Spagna
Mariana Victoria, Infanta of Spain (1718-1781) while Princess of Brazil, future Queen consort of Portugal.jpg
Regina consorte di Portogallo
In carica 31 luglio 1750 – 24 febbraio 1777
Predecessore Arciduchessa Maria Anna d'Austria
Successore Infanta Carlotta Gioacchina di Spagna
Nome completo Mariana Victoria de Borbón y Farnesio
Nascita Madrid, 31 marzo 1718
Morte Lisbona, 15 gennaio 1781
Luogo di sepoltura Monastero di São Vicente de Fora
Casa reale Borbone di Spagna
Padre Filippo V di Spagna
Madre Elisabetta Farnese
Consorte Giuseppe I del Portogallo

Marianna Vittoria di Borbone (Madrid, 31 marzo 1718Lisbona, 15 gennaio 1781) fu una Infanta spagnola, prima figlia di Filippo V di Spagna ed Elisabetta Farnese, divenuta regina di Portogallo (ed in seguito Reggente) come moglie di Giuseppe I del Portogallo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Maria Vittoria di Borbone, ritratta da Jean Ranc nel 1725.

Marianna Vittoria è nata all' Alcazar Reale di Madrid ed gli sono stati dati gli stessi nomi della nonna paterna Maria Anna Vittoria di Baviera, moglie del Grand Delfino. Era una infanta di Spagna per nascita e la figlia maggiore di Filippo V di Spagna e della sua seconda moglie, Elisabetta Farnese. Suo padre era un nipote di Luigi XIV e aveva ereditato il trono di Spagna nel 1700. Al momento della sua nascita, Marianna Vittoria era quinta in linea di successione al trono di Spagna, dietro di lei c' erano i due fratellastri: l' Infante Luigi, principe delle Asturie, e l' Infante Ferdinando, Infante Pedro così come il fratello Carlo. Come Infanta di Spagna aveva lo stile di Altezza Reale.

Fidanzamento con Luigi XV[modifica | modifica sorgente]

Dopo la Guerra della Quadruplice Alleanza, la Francia e la Spagna decisero di riconciliarsi fidanzando l'Infanta Marianna Vittoria con il suo primo cugino Luigi XV di Francia. A cura di Filippo d' Orléans, reggente di Francia. Saint-Simon, l'ambasciatore francese, ha chiesto la sua mano, il 25 novembre 1721. Lo scambio della giovane Infanta e Mademoiselle de Montpensier era sull' Isola dei Fagiani ed è stato il sito era in cui i loro antenati comuni, Luigi XIV e Maria Teresa d'Austria si erano incontrati nel 1660. Marianna Vittoria arrivò a Parigi il 2 marzo 1721, tra festeggiamenti e prese residenza presso il Palazzo del Louvre. La sua formazione venne affidata alle cure di Maria Anna di Borbone, una figlia illegittima di Luigi XIV e Louise de La Vallière. Nel febbraio del 1723, Luigi XV raggiunto la maggiore età e quindi governò il paese per sua spontanea volontà.

Nel 1725 morì Luigi I di Spagna dopo sette mesi di governo. Marianna Vittoria lasciò Versailles il 5 aprile 1725 e viaggiò fino alla frontiera. Luigi XV in seguito sposò Maria Leszczyńska nel settembre 1725 e la sorella di Marianna Vittoria, l' Infanta Maria Teresa Raffaella sposò il figlio di Luigi XV nel 1745 per rassicurare la corte spagnola.

Matrimonio con Giuseppe I[modifica | modifica sorgente]

Marianna Vittoria e Giuseppe I, nel 1770.

Il suo arrivo in Spagna, è stato preso come un grande insulto e causò una frattura diplomatica tra Spagna e Francia. I negoziati con il Regno del Portogallo ha avuto inizio nel 1727 e il matrimonio è stato negoziato con l'ambasciatore portoghese, il marchese di Abrantes. Un altro doppio matrimonio è stato pianificato. Marianna Vittoria avrebbe sposato il Giuseppe, "Principe del Brasile", figlio ed erede di Giovanni V del Portogallo. Il suo fratellastro Ferdinando, "Principe delle Asturie" avrebbe sposato la sorella di Giuseppe, l' infanta Barbara. Marianna Vittoria sposò Giuseppe I del Portogallo il 19 gennaio 1729 a Elvas in Portogallo. Il principe delle Asturie (titolo tradizionale per gli spagnoli erede al trono ), sposò l' Infanta Barbara il giorno successivo alle Badajoz. Dal suo matrimonio fino al momento dell' ascesa al trono del marito, nel 1750, prese il titolo di Sua Altezza Reale la Principessa del Brasile.

Marito e moglie ebbero un rapporto stretto. La coppia si divertiva con la caccia così come la musica - Marianna Vittoria era un' abile cantante - patrocinavano cantanti lirici italiani e il teatro, ed erano entrambi molto religiosi. Nonostante questo, il marito ebbe diverse amanti con grande avversione della forte volontà della moglie. Durante il suo matrimonio, Marianna Vittoria diede alla luce otto figli di cui quattro sopravvivono all'infanzia. Il suo primo bambino, l' Infanta Maria è stato dato lo stile principessa di Beira, come l'erede di suo padre. Due delle figlie di Marianna Vittoria rimasero nubili. Sua figlia, l' Infanta Marianna Francesca era una sposa proposto per il Delfino di Francia, figlio di Luigi XV, ma Marianna Vittoria stessa respinse il progetto. La sua figlia più piccola, l' Infanta Benedetta sposò Giuseppe, principe del Brasile, nipote di Marianna Vittoria. Quest'ultimo è stato organizzato da Marianna Vittoria stessa, dopo la morte del marito.

Regina, vedova e reggente[modifica | modifica sorgente]

Alla morte di suo suocero, re Giovanni V nel 1750, suo marito è diventato il capo dell'Impero portoghese che aveva territori significativi in Sud America. Il suo regno è stato dominato dalla influenza del marchese di Pombal, che era un favorito della regina madre. Giuseppe ben presto lasciò il governo dello stato a Pombal che ha usato il suo potere per rimuovere l'influenza della Chiesa presso la corte così come quella dei suoi nemici. Marianna Vittoria e sua figlia non piaceva l'influenza Pombal che aveva su Giuseppe I. Il suo regno è stato segnato da un devastante terremoto a Lisbona il 1 novembre 1755 che provocò la morte di 100.000 persone. Il terremoto causò in Giuseppe I un grave caso di claustrofobia e non fu mai più in grado di soggiorno all'interno di un edificio murato. Di conseguenza, si è trasferito dalla corte reale a un ampio complesso di tende sulle colline di Ajuda.

Quando suo marito fu dichiarato incapace di governare per follia nel 1774 venne proclamata Reggente, incarico che ricoprì fino alla morte del marito il 24 febbraio 1777. In seguito a questo divenne regina sovrana la sua figlia primogenita Maria.

Quando la figlia assumé il potere, Marianna Vittoria cercò di migliorare i rapporti con la sua nativa Spagna che era governata da suo fratello maggiore Carlo III. I due paesi erano in conflitto per quanto riguarda possedimenti territoriali nelle Americhe. Lasciando il Portogallo il 28 ottobre 1777, Marianna Vittoria viaggiò in Spagna, dove rimase per poco più di un anno, risiedendo sia a Madrid che a Aranjuez. Contribuì a determinare un trattato tra le due nazioni che doveva essere cimentata da una doppio matrimonio tra i suoi nipoti. Il primo matrimonio tra il figlio di Carlo III, l' Infante Gabriele e la nipote di Marianna Vittoria, l' Infanta Marianna Vittoria. Il secondo matrimonio tra l' Infanta Carlotta, nipote primogenita di Carlo III, e l' Infante Giovanni.

Morte[modifica | modifica sorgente]

Mentre era in Spagna, Mariana Vittoria ebbe un attacco di reumatismi ed è stata confinata in una sedia a rotelle per un certo tempo nel mese di agosto 1778. Ritornò in Portogallo nel mese di novembre 1778. Marianna Vittoria morì nella reale Barraca de Ajuda, un edificio dove oggi c'è l' attuale Palazzo Nazionale Ajuda. Fu sepolto al Monastero di São Vicente a Lisbona.

Discendenza[modifica | modifica sorgente]

Giuseppe e Marianna Vittoria ebbero quattro figlie: Giuseppe e Marianna Vittoria ebbero quattro figlie:


Albero genealogico[modifica | modifica sorgente]

Borbone di Spagna

Escudo de España (mazonado).svg

Filippo V (1700-1746)
Luigi I (1724)
Ferdinando VI (1746-1759)
Carlo III (1759-1788)
Carlo IV (1788-1808)
Ferdinando VII (1808-1833)
Isabella II (1833-1874)
Alfonso XII (1874-1885)
Alfonso XIII (1886-1939)
Giovanni (1939-1975)
Juan Carlos I (1975-2014)
Filippo VI (2014-oggi)


Marianna Vittoria di Borbone-Spagna Padre:
Filippo V di Spagna
Nonno paterno:
Luigi, il Gran Delfino
Bisnonno paterno:
Luigi XIV di Francia
Trisnonno paterno:
Luigi XIII di Francia
Trisnonna paterna:
Anna d'Asburgo
Bisnonna paterna:
Maria Teresa d'Asburgo
Trisnonno paterno:
Filippo IV di Spagna
Trisnonna paterna:
Elisabetta di Borbone-Francia
Nonna paterna:
Maria Anna Vittoria di Baviera
Bisnonno paterno:
Ferdinando Maria di Baviera
Trisnonno paterno:
Massimiliano I, elettore di Baviera
Trisnonna paterna:
Maria Anna d'Asburgo
Bisnonna paterna:
Enrichetta Adelaide di Savoia
Trisnonno paterno:
Vittorio Amedeo I di Savoia
Trisnonna paterna:
Maria Cristina di Borbone-Francia
Madre:
Elisabetta Farnese
Nonno materno:
Odoardo II Farnese
Bisnonno materno:
Ranuccio II Farnese
Trisnonno materno:
Odoardo I Farnese
Trisnonna materna:
Margherita de' Medici
Bisnonna materna:
Isabella d'Este
Trisnonno materno:
Francesco I d'Este
Trisnonna materna:
Maria Farnese
Nonna materna:
Dorotea Sofia di Neuburg
Bisnonno materno:
Filippo Guglielmo del Palatinato
Trisnonno materno:
Wolfgang Guglielmo del Palatinato-Neuburg
Trisnonna materna:
Maddalena di Baviera
Bisnonna materna:
Elisabetta Amalia d'Assia-Darmstadt
Trisnonno materno:
Giorgio II d'Assia-Darmstadt
Trisnonna materna:
Sofia Eleonora di Sassonia

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 70594376 LCCN: n92112820