John Burgoyne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
John Burgoyne
John Burgoyne in un ritratto di Joshua Reynolds, c. 1766
John Burgoyne in un ritratto di Joshua Reynolds, c. 1766
24 febbraio 1722 - 4 agosto 1792
Nato a Sutton, Londra, Regno Unito
Morto a Londra, Nuova Zelanda
Luogo di sepoltura Abbazia di Westminster
Dati militari
Paese servito Flag of the United Kingdom.svg Regno Unito
Forza armata BritishArmyFlag2.svg British Army
Anni di servizio 1743–1777
1782–1784
Grado Generale
Guerre Guerra dei Sette anni
Guerra d'indipendenza americana
Battaglie Battaglia di Saratoga
Altro lavoro parlamentare della Camera dei Comuni del parlamento britannico

[senza fonte]

voci di militari presenti su Wikipedia

John Burgoyne (Sutton, sobborgo di Londra, 24 febbraio 1722Londra, 4 agosto 1792) è stato un militare, politico e drammaturgo inglese, ricordato soprattutto per la sconfitta subita nella contea di Saratoga durante la battaglia omonima.[1]

La vita[modifica | modifica wikitesto]

Burgoyne nacque il 24 febbraio 1722 a Sutton, un sobborgo di Londra. Nel 1740, raggiunta l'età di diciotto anni, entrò nel British Army.[1]

Tra il 1756 ed il 1763 partecipò alla guerra dei sette anni venendo eletto, nel 1761, al Parlamento del Regno Unito. Nel 1772 ottenne la promozione a maggior generale e iniziò a pubblicare opere teatrali, che gli procurarono un buon successo come drammaturgo.[1]

Nel 1775 fu inviato nelle colonie americane assieme a William Howe ed Henry Clinton per affiancare a Boston il generale Thomas Gage. Venne inviato in Canada nel 1776 come spalla del generale Guy Carleton a cui attribuì gli iniziali insuccessi subiti dalle truppe inglesi.[1]

Tornato a Londra gli furono affidati 10.500 uomini con cui riconquistò il forte Ticonderoga il 4 luglio 1777 e il forte Edward il 24 luglio dello stesso anno. Le perdite furono tuttavia ingenti. Il 17 ottobre 1777 si scontrò con Horatio Gates nella contea di Saratoga e fu costretto alla resa.[1] Secondo fonti autorevoli (tra le quali George Bernard Shaw in nota a Il discepolo del diavolo, commedia in cui Burgoyne figura tra i personaggi principali), la sua sconfitta fu dovuta alla mancata comunicazione da parte di Lord George Germain dell'ordine di ricongiungimento con le truppe di Howe ad Albany.

Tornato nel 1783 in patria fu violentemente criticato per la capitolazione. Nel 1786 pubblicò L'ereditiera, che fu il suo più grande successo teatrale. Morì il 4 agosto 1792 nella sua casa di Londra.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Indro Montanelli, Mario Cervi, Volume 4 (pag. 78) in Due secoli di guerre, il risveglio dell'America, Milano, Editoriale nuova, 1980.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Membro del Parlamento per Midhurst Successore Flag of the United Kingdom.svg
John Peachey, III baronetto
John Sargent
1761-1768
con William Hamilton 1761–1765
Bamber Gascoyne 1765–1768
Henry Fox-Strangways, II conte di Ilchester
Charles James Fox
Predecessore Membro del Parlamento per Preston Successore Flag of the United Kingdom.svg
Peter Leicester, IV baronetto
Frank Standish, III baronetto
1768-1792
con Henry Hoghton, VI baronetto
Henry Hoghton, VI baronetto
William Cunliffe Shawe
Predecessore Comandante in Capo dell'Irlanda Successore BritishArmyFlag2.svg
John Irwin 1782-1784 William Augustus Pitt

Controllo di autorità VIAF: 49524864 LCCN: n50032304

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie