Horatio Gates

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Infobox militare}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
Horatio Gates

Horatio Gates (Maldon, 1728New York, 10 aprile 1806) è stato un generale statunitense, ricordato soprattutto per la vittoria ottenuta a Saratoga e la sconfitta subita invece a Camden durante la guerra d'indipendenza. [1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gates nacque nel 1728 nella città di Maldon, nella contea di Essex, in Inghilterra. Nel 1749 scelse di arruolarsi nel British Army e prestò servizio in Nuova Scozia fino al 1750. [1]

Nel 1755, nominato ufficiale, prestò servizio nell'esercito durante la guerra dei sette anni. Venne promosso maggiore nel 1772 ma preferì ritirarsi a vita privata in Virginia; qui aderì alla causa dei coloni rivoltosi. [1]

Nel 1775 fu inquadrato nei ranghi dell'Esercito Continentale come brigadiere generale prima di diventare maggiore generale nel 1776. [1]

Il 17 ottobre 1777, subentrato al comando al ferito Benedict Arnold durante la battaglia di Saratoga costrinse il comandante inglese John Burgoyne alla resa. [1]

Nel 1779 fu sospettato di aver preso parte al complotto Conway contro George Washington ma ne venne assolto. Nel 1780 venne inviato in Virginia per fermare l'avanzata inglese guidata da Charles Cornwallis. Il 16 agosto, venuto a contatto col nemico presso Camden, venne battuto e sostituito al comando da Nathanael Greene. [1]

Rientrò nell'esercito nell'agosto del 1782. Morì il 10 aprile 1806 nella sua fattoria vicino a New York.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Indro Montanelli, Mario Cervi, Volume 4 (pag. 79) in Due secoli di guerre, il risveglio dell'America, Milano, Editoriale nuova, 1980.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 42638759 LCCN: n79139464