Musica sacra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La musica sacra raggruppa i generi musicali associati ad una tematica sacra o religiosa. Il concetto si oppone dunque a quello di musica profana.

Conviene distinguere la musica sacra dalla musica liturgica, dalla musica spirituale e dalla musica religiosa:

  • La musica sacra è una musica considerata come capitale, essenziale a una persona o a una comunità dal punto di vista religioso.
  • La musica liturgica è una musica prettamente legata al rituale liturgico e quindi contestualizzata rispetto ad un particolare momento della liturgia o ad una specifica funzione liturgica.
  • La musica spirituale è una musica che permette di elevare l'anima a Dio, senza essere però inserita in un contesto di una pratica religiosa.

La musica sacra quindi, sorpassa la musica spirituale per il suo carattere personale o comunitario: una musica può essere considerata sacra per un culto (il magnificat per la Chiesa cattolica per esempio), senza esserlo per un altro. Allo stesso tempo una musica profana può essere considerata spirituale.

  • La musica religiosa è spesso consacrata da testi o preghiere religiose, si distingue dalle precedenti per la sua funzionalità.

Una musica può così essere una combinazione di questi tre caratteri.

Nel mondo esistono numerose forme di musica sacra secondo le tradizioni religiose: musica cristiana, musica hindu, musica islamica, musica ebraica, eccetera.

La musica sacra cristiana comprende al suo interno diversi generi e forme e copre tutti i periodi della storia del Cristianesimo, sebbene in Occidente abbia conosciuto uno sviluppo a partire dal XV secolo fino a raggiungere forme estremamente ampie e complesse nel XVII e XVIII secolo nell'ambito della cosiddetta musica barocca e sia poi andata scemando.[senza fonte]

In ambito cattolico la musica sacra è quella che, composta per la celebrazione del culto divino, è dotata di santità e qualità formale. In particolare si considera musica sacra il canto gregoriano, la polifonia sacra antica e moderna nei suoi diversi generi, la musica sacra per organo e altri strumenti legittimamente ammessi nella Liturgia, e il canto popolare sacro, cioè liturgico e religioso.

Nei conservatori[modifica | modifica sorgente]

La musica sacra è anche una materia di studio presso alcuni importanti conservatori di musica, comprende un iter scolastico piuttosto complesso ed articolato in cui si affronta lo studio della composizione, dell'organo, del canto gregoriano della direzione corale ed orchestrale e di materie teoriche legate alla musicologia, alla prassi liturgica e alla prassi esecutiva.

Forme musicali legate alla musica sacra[modifica | modifica sorgente]

Tastiera d'organo

La storia della musica sacra vede una notevole varietà di forme, spesso in relazione con analoghe composizioni profane.

Vi sono inoltre composizioni musicali strettamente legate alla liturgia cristiana:

Compositori[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • La Musica Sacra nella Milano del Settecento. Atti del convegno internazionale. Milano, 17-18 maggio 2011, a cura di Cesare Fertonani, Raffaele Mellace e Claudio Toscani, LED Edizioni Universitarie, ISBN 978-88-7916-658-4

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Chi lo ha detto? Affermazione non oggettiva

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica