Storia del cristianesimo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La storia del cristianesimo tratta della storia della religione cristiana e delle sue istituzioni in tutto il periodo che va dalle origini del cristianesimo nel I secolo fino ad oggi.

Il cristianesimo fu fondato nel primo secolo da persone convinte che Gesù di Nazaret fosse il Cristo (Messia) e che lo avevano conosciuto, come gli apostoli, o che non lo avevano mai incontrato ma erano stati influenzati dai suoi insegnamenti, come gli evangelisti Marco e Luca, o che affermarono di aver avuto rivelazioni mistiche della sua natura divina, come Paolo di Tarso, che favorì la fondazione di comunità cristiane, o "chiese", dopo la sua conversione.

Il cristianesimo si diffuse inizialmente, da Gerusalemme, in tutto il Vicino Oriente. Nel quarto secolo fu adottato come religione di Stato dall'Armenia nel 301, in Etiopia nel 325 e in Georgia nel 337, e infine dall'Impero Romano nel 380. Si diffuse in tutta Europa nel Medioevo e continuò ad espandersi nel mondo con le grandi scoperte dal Rinascimento in poi diventando la maggiore religione al mondo.[1] Durante la sua storia, il cristianesimo ha attraversato persecuzioni, scismi e dispute teologiche che hanno sancito la nascita di diverse chiese distinte. Le maggiori divisioni principali del cristianesimo sono il cattolicesimo, l'ortodossia orientale e il protestantesimo.

Periodizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Si è soliti distinguere convenzionalmente quattro fasi della storia del cristianesimo, corrispondenti a quelle della civiltà occidentale (pur tenendo conto dei limiti di tale periodizzazione: per esempio, le Chiese dell'Europa Orientale non hanno conosciuto quel fenomeno che in Occidente passa sotto il nome di Medioevo):

  1. epoca antica (I-V secolo): dalla nascita, con Gesù, fino ai primi concili ecumenici.
  2. epoca medievale (V-XV secolo): dalle conversioni delle popolazioni barbariche alla fine dello scisma d'occidente; inizio di rottura col Medioevo è la lotta tra papa Bonifacio VIII e il re di Francia Filippo il Bello.
  3. epoca moderna: è l'epoca della nascita degli Stati nazionali, dei grandi Concili del XV e XVI secolo, della rottura dell'unità religiosa dell'Europa Occidentale, con la nascita del protestantesimo; il periodo termina con la Rivoluzione francese (XIV-XVIII secolo).
  4. epoca contemporanea (XIX-XXI secolo): dalla Rivoluzione francese ai nostri giorni.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Quadro storico[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Religions by Adherents, Adherents.com.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Bibliografia sulla storia del cristianesimo.
  • AA.VV, Storia della Chiesa cattolica, Ed. Paoline, Cinisello Balsamo 1989
  • Giordano Berti, Dizionario del Cristianesimo, Vallardi, Milano 2009, ISBN 978-88-7887-299-8
  • K. Bihlmeyer, H. Tuechle, Storia della Chiesa, 4 volumi, Morcelliana 1982.
  • Giovanni Filoramo, Daniele Menozzi, Storia del Cristianesimo, 4 volumi, Laterza, 2001, ISBN 978-88-420-6434-3
  • J. Comby, Per leggere la storia della Chiesa, 2 volumi, Edizioni Borla, Torino 1989
  • Herbert Gutschera, Joachim Maier, Jörg Thierfelder, Storia delle Chiese in prospettiva ecumenica, Queriniana, 2007, ISBN 978-88-399-2860-3
  • Manfred Heim, Introduzione alla storia della chiesa, Giulio Einaudi editore, Torino 2000.
  • H. Jedin, Storia della Chiesa, 12 volumi, Jaca Book 1976 ss.
  • Lortz, Storia della Chiesa in prospettiva di storia delle idee, 2 volumi, San Paolo Edizioni 1987.
  • Alberto Torresani, Storia della Chiesa. Dalla comunità di Gerusalemme a Benedetto XVI, Ares, Milano, 2005, ISBN 88-8155-346-5
  • Alberto Torresani, Breve storia della Chiesa, Ares, 1989, ISBN 88-8155-013-X
  • A. Vauchez, G. Cracco, A. Vasina, Storia del Cristianesimo, Borla-Città Nuova, Roma 1999

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Dizionari[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Siti monografici[modifica | modifica wikitesto]