Maria Luisa di Borbone-Parma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maria Luisa di Parma
Maria Luisa of Parma, Queen of Spain.jpg
Regina consorte di Spagna
Stemma
In carica 17881808
Predecessore Maria Amalia di Sassonia
Successore Giulia Clary
Nome completo Luisa Maria Teresa Anna
Nascita Parma, 9 dicembre 1751
Morte Roma, 2 gennaio 1819
Luogo di sepoltura Monastero dell'Escorial
Casa reale Borbone di Parma
Padre Filippo I di Parma
Madre Luisa Elisabetta di Francia
Consorte Carlo IV di Spagna
Figli Carlotta, Regina di Portogallo
Maria Luisa, Regina d'Etruria
Ferdinando VII di Spagna
Carlo, Conte di Molina
Maria Isabella, Regina delle Due Sicilie
Infante Francesco di Paola

Maria Luisa di Parma, Regina consorte di Spagna (Parma, 9 dicembre 1751Roma, 2 gennaio 1819), fu Regina consorte di Spagna dal 1788 al 1808 come moglie di Re Carlo IV di Spagna. Era figlia minore del Duca Filippo I di Parma e di sua moglie Luisa Elisabetta di Francia, figlia maggiore di Luigi XV.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fu battezzata come Luisa Maria Teresa Anna, ma conosciuta come Maria Luisa[1]. Lei, suo fratello, il futuro Duca Ferdinando I di Parma, e sua sorella, la Principessa Isabella di Parma Arciduchessa d'Austria, morta all'età di 22 anni, furono educati da Étienne Bonnot de Condillac (Grenoble, 1715 - Parma, 1780), filosofo francese e membro dell'Accademia Francese dal 1768, amico di Denis Diderot e Jean Jacques Rousseau.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Ritratto di Maria Luisa come Principessa delle Asturie, nei giardini di Aranjuez (1766), di Anton Raphael Mengs.

Nel 1762 Maria Luisa si fidanzò con il cugino principe delle Asturie Carlo, erede al trono e futuro re Carlo IV di Spagna, che sposò il 4 settembre 1765 nel Palazzo de La Granja. Poiché non vi era una regina in Spagna a quel tempo, Maria Luisa divenne fin dall'inizio la prima donna di corte.

Francisco Goya dipinse molti dei suoi ritratti. Fu spesso descritta dai contemporanei come una donna brutta, viziosa e grossolana che dominava completamente il re. Aveva note rivalità con la duchessa d'Alba, la Duchessa di Osuna e sua cognata, Maria Carolina, regina di Napoli. Il suo aspetto fisico fu in effetti danneggiato dai numerosi parti - tra le altre cose, perse i denti - ma faceva molti sforzi per vestirsi elegantemente, aveva belle braccia e spesso indossava abiti a maniche corte per mostrarle.

Regina di Spagna[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1788 divenne regina consorte di Spagna quando, alla morte del suocero Carlo III, suo marito salì al trono.

Maria Luisa dominava completamente il marito; si credeva avesse avuto molte storie d'amore, sebbene non vi sia alcuna prova concernente l'esistenza di amanti. Fu molto impopolare durante il suo regno ed ebbe per lungo tempo anche una cattiva reputazione nella storia, soprattutto a causa dei suoi presunti amori e il suo supporto alle politiche filo-francesi. Nel 1792, venne fondato l'Ordine della regina Maria Luisa, un ordine riservato solo alle donne.

Maria Luisa non andava d'accordo con la nuora, la principessa Maria Antonia di Borbone-Due Sicilie, perché la principessa cercava di minare il suo potere, guidata da sua madre, Maria Carolina. Dopo diversi aborti, Maria Antonia morì di tubercolosi, malattia di cui soffriva da diversi anni. Secondo le memorie della duchessa di Abrantes, si diceva che fosse stata avvelenata da Maria Luisa, anche se non c'è alcuna prova di ciò.

Morte[modifica | modifica wikitesto]

Fu fatta prigioniera in Francia col marito, che abdicò al trono di Spagna nel 1808, in seguito alla pressione di Napoleone. Anche dopo aver riacquistato la libertà non poterono più rientrare in Spagna, e trascorsero il resto della loro vita in esilio. Morirono entrambi nel 1819 a Roma, ospiti del papa.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Maria Luisa ebbe 14 figli (oltre a 10 gravidanze non portate a termine):

  • Carlo Clemente (19 settembre 1771 - 7 marzo 1774);
  • Carlotta Gioacchina (25 aprile 1775 - 6 luglio 1830), regina consorte del Portogallo;
  • Maria Luisa (11 settembre 1777 - 2 luglio 1782);
  • Maria Amalia (9 gennaio 1779 - 22 luglio 1798);
  • Carlo Domenico (5 marzo 1780 - 11 giugno 1783);
  • Maria Luisa (6 luglio 1782 - 13 marzo 1824), regina di Etruria e, in seguito, duchessa di Lucca;
  • Carlo Francesco (5 settembre 1783 - 11 novembre 1784);
  • Filippo Francesco (5 settembre 1783 - 18 ottobre 1784);
  • Ferdinando (14 ottobre 1784 - 29 settembre 1833) succedette a suo padre come Re di Spagna;
  • Carlo Maria (29 marzo 1788 - 10 marzo 1855) pretendente carlista;
  • Maria Isabella (6 giugno 1789 - 13 settembre 1848), regina consorte di Francesco I delle Due Sicilie;
  • Maria Teresa (16 febbraio1791 - 2 novembre 1794);
  • Filippo María (28 marzo 1792 - 1º marzo 1794);
  • Francesco di Paola (10 marzo 1794 - 13 agosto 1865).


Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Dama dell'Ordine della Croce Stellata - nastrino per uniforme ordinaria Dama dell'Ordine della Croce Stellata
Sovrano Gran Maestre (e fondatore) dell'Ordine della regina Maria Luisa - nastrino per uniforme ordinaria Sovrano Gran Maestre (e fondatore) dell'Ordine della regina Maria Luisa
— 21 aprile 1792

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Maria Luisa di Parma Padre:
Filippo I di Parma
Nonno paterno:
Filippo V di Spagna
Bisnonno paterno:
Luigi, il Gran Delfino
Trisnonno paterno:
Luigi XIV di Francia
Trisnonna paterna:
Maria Teresa di Spagna
Bisnonna paterna:
Maria Anna di Baviera (1660-1690)
Trisnonno paterno:
Ferdinando Maria di Baviera
Trisnonna paterna:
Enrichetta Adelaide di Savoia
Nonna paterna:
Elisabetta Farnese
Bisnonno paterno:
Odoardo II Farnese
Trisnonno paterno:
Ranuccio II Farnese
Trisnonna paterna:
Isabella d'Este
Bisnonna paterna:
Dorotea Sofia di Neuburg
Trisnonno paterno:
Filippo Guglielmo del Palatinato
Trisnonna paterna:
Elisabetta Amalia d'Assia-Darmstadt
Madre:
Luisa Elisabetta di Borbone-Francia
Nonno materno:
Luigi XV di Francia
Bisnonno materno:
Luigi, Delfino di Francia, Duca di Borgogna
Trisnonno materno:
Luigi XIV di Francia
Trisnonna materna:
Maria Teresa di Spagna
Bisnonna materna:
Maria Anna Vittoria di Baviera
Trisnonno materno:
Ferdinando Maria, Elettore di Baviera
Trisnonna materna:
Enrichetta Adelaide di Savoia
Nonna materna:
Maria Leszcyniska
Bisnonno materno:
Stanislao Leszczyński
Trisnonno materno:
Rafał Leszczyński
Trisnonna materna:
Anna Jabłonowska
Bisnonna materna:
Caterina Opalińska
Trisnonno materno:
Jan Karol Opalinski
Trisnonna materna:
Zofia Anna Czarnkowska

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ E. Harding, A Chronological Abridgement of the History of Spain (Frogmore Lodge, Windsor, 1809), xxxi

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 12704026