Val Kilmer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Val Edward Kilmer (Los Angeles, 31 dicembre 1959) è un attore statunitense.

Inizia come attore teatrale, per poi diventare popolare a metà degli anni ottanta, dopo una serie di apparizioni in film commedia, partendo da Top Secret! (1984), per continuare poi con il cult Scuola di geni (1985), e prendendo parte a film d'azione in ruoli da protagonista, come Top Gun e Willow.

Durante gli anni novanta Kilmer si guadagna il rispetto della critica con una serie di film che ebbero anche successo commerciale, quali The Doors, in cui interpretava Jim Morrison, Doc Holliday nel film del 1993 Tombstone, Batman in Batman Forever del 1995, Chris Shiherlis in Heat - La sfida del 1995 e Simon Templar nella versione del 1997 de Il Santo. Agli inizi del 2000 appare in alcuni ruoli bene apprezzati, come in Salton Sea - Incubi e menzogne, Spartan, e con apparizioni in Kiss Kiss Bang Bang, Alexander e come la voce di KITT in Knight Rider.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Infanzia e gioventù[modifica | modifica wikitesto]

Val Kilmer nasce a Los Angeles l'ultimo giorno del 1959, da Eugene Kilmer e Gladys Ekstadt, ed è secondo di tre figli. La sua famiglia ha origini scozzesi, irlandesi, svedesi e tedesche.[1] Suo nonno paterno era un minatore d'oro nel Nuovo Messico.[2] I genitori di Kilmer divorziarono quando l'attore aveva solo otto anni e, mentre sua madre si trasferiva in Arizona ottenendo un lavoro come hostess, Kilmer trascorse gran parte della sua infanzia nella San Fernando Valley col padre, il fratello maggiore Mark e il minore Wesley, rimanendo tuttavia profondamente deluso dell'esperienza.[3] Nel 1977 il fratello minore Wesley muore annegando in una piscina a 15 anni; il padre morirà nel 1993.[4]

In questo periodo, ebbe modo di aderire al credo cristiano scientista, oltre a frequentare la Chatsworth High School, insieme agli attori Kevin Spacey e Mare Winningham. Passò quindi alla Berkeley Hall School, una scuola cristiano scientista di Beverly Hills, ed infine a è diventato la persona più giovane del tempo ad essere accettato alla facoltà di arte drammatica della Juilliard School, dove faceva parte del Gruppo 10.[5] Il 5 maggio 2012 gli è stato consegnato un dottorato onorario in arti visive alla William Woods University.[6][7][8]

Anni ottanta: debutto e successo[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1981, mentre era alla Juilliard, Kilmer co-scrisse e prese parte ad una rappresentazione teatrale intitolata How It All Began, presentata al Public Theatre nel corso del New York Shakespeare Festival.[9] Ammirato da Francis Ford Coppola, che gli propose un ruolo nel film da lui diretto, I ragazzi della 56ª strada nel 1983, l'attore rifiutò per evitare che il suo allontanamento costasse lo scioglimento della società teatrale in cui lavorava.

Nel 1983 appare a Broadway in The Slab Boys con Kevin Bacon e Sean Penn. Quello stesso anno, arriva il suo primo ruolo fuori dal teatro in un episodio di ABC Afterschool Specials, intitolato One Too Many, accanto ad una giovane Michelle Pfeiffer.[3] Inspirato dal tempo passato con la Pfeiffer, Kilmer scrive un libro di poesie intitolato My Edens After Burns, pubblicato nel 1987 (molto difficile da reperire e che può costare fino a 1500 dollari).[10][11]

Nel 1984, debutta all'età di ventiquattro anni nel film comico Top Secret!, nel quale interpreta una star rock and roll americana; oltre a recitare, nel film Kilmer cantò personalmente vari brani musicali, inclusi in seguito in un album che ha preso il nome del suo personaggio, "Nick Rivers".[12]

Durante una breve pausa, ha fatto un viaggio in Europa con lo zaino in spalla, prima di continuare e recitare il ruolo da protagonista nella commedia del 1985 Scuola di geni. Dopo aver rifiutato dei ruoli in Dune e in Blue Velvet, viene lanciato nel cast del film di azione ad alto budget Top Gun, nel ruolo di Iceman, al fianco di Tom Cruise. Il film incassa 344 milioni di dollari in tutto il mondo.[13] A seguito dei ruoli televisivi in Incatenato all'inferno ed I delitti della via Morgue, Kilmer interpreta Madmartigan in Willow e sul set incontrerà anche la futura moglie Joanne Whalley.

Anni novanta[modifica | modifica wikitesto]

Dopo diversi rinvii, il regista Oliver Stone inizia la produzione del film The Doors, incentrato sulla vita di Jim Morrison, girato a vent'anni dalla morte del leader dei Doors. Kilmer memorizzò tutti i testi delle canzoni cantante da Jim Morrison prima della sua audizione, dopo essere stato preso per la parte Kilmer si preparò partecipando a diversi concerti tributo ai Doors e leggendo le poesie di Morrison.[14] Ha trascorso quasi un anno, prima delle riprese, vestito come Morrison e frequentava spesso i locali preferiti dal cantante sulla Sunset Strip.[15] La sua interpretazione di Morrison fu acclamata dalla critica e alcuni membri dei Doors notarono che gli era difficile distinguere la voce di Kilmer dalla voce di Morrison.[15][16]

Agli inizi degli anni novanta Kilmer è nel cast di Cuore di tuono, di Una bionda tutta d'oro e collabora nuovamente con Tony Scott in Una vita al massimo, scritto da Quentin Tarantino, in cui interpreta Elvis Presley. Nel 1993 Kilmer è nei panni di Doc Holliday nel western Tombstone, diretto da George Pan Cosmatos accanto a Kurt Russell. Nel film, Doc Holliday suona il Notturno op. 72 n. 1 in Mi minore di Chopin, però Kilmer non sa suonare il pianoforte ed, in preparazione, si esercitò su questo pezzo per mesi.[17] Nel 1995 è nel cast di Le ali del coraggio e nello stesso anno recita accanto ad Al Pacino e Robert De Niro in Heat - La sfida, che adesso è considerato uno dei migliori thriller degli anni novanta.[18]

Nel dicembre 1993, Joel Schumacher, regista di Batman Forever, vede Tombstone e rimane molto colpito dalla performance di Kilmer. Schumacher lo ritiene perfetto per il ruolo di Batman, nonostante al tempo il ruolo era ancora di Michael Keaton. Nel luglio 1994 Keaton decide di non tornare per un terzo film della saga.[19] Kilmer accettò i ruolo senza aver letto la sceneggiatura e senza sapere chi sarebbe stato il nuovo regista. Distribuito nel giugno 1995, Batman Forever è stato un grande successo commerciale.[20] Critiche positive andarono su Kilmer che mostrò maggior carisma ed infatti è divenuto l'attore che impersonifica Batman preferito di Bob Kane.[21]

Nel febbraio del 1996 Kilmer decise di non girare un altro film della saga di Batman, credendo che la figura di Batman veniva spesso messa da parte in favore dei cattivi.[22][23] George Clooney rimpiazzò Kilmer nel 1997 in Batman & Robin.[24][25] Nel 1996 Kilmer è nel cast Spiriti nelle tenebre con Michael Douglas. L'anno dopo recita nel film Il Santo. Kilmer apprezzò recitare in un thriller meno serio rispetto ai suoi passati lavori ed anche il ruolo camaleontico di Simon Templar, superladro internazionale che si destreggia tra congegni high-tech e travestimenti. Nel 1998 doppia Mosè in Il principe d'Egitto, prima di interpretare un uomo affetto da cecità in A prima vista, che ha descritto come il ruolo più difficile della sua vita.

Anni duemila[modifica | modifica wikitesto]

Val Kilmer nel 2005.

Il primo ruolo di Kilmer nel 2000 era nel film Pianeta rosso, flop ai botteghini nonostante l'elevato budget. È poi in Pollock e conduce per la prima volta il Saturday Night Live. Nel 2003 Kilmer recita a fianco di Kate Bosworth nel thriller Wonderland, in cui interpreta il "Re del Porno" John Holmes, quando la sua carriera era in declino e in balia della sua tossicodipendenza. Appare, inoltre, in The Missing diretto nuovamente da Ron Howard.

L'anno dopo, è nel cast di Spartan con la regia di David Mamet, in cui interpreta Robert Scott, un ufficiale delle squadre speciali dell'esercito degli Stati Uniti che viene incaricato di ritrovare la giovane figlia del presidente. In preparazione alla parte ha ricevuto un addestramento come quello delle Delta Force, corpo speciale per operazioni dell'Esercito degli Stati Uniti con funzione principale la lotta al terrorismo.[26]

Nel 2003 è sul set di Nella mente del serial killer, che verrà distribuito solo nel 2005. Nello stesso periodo esce anche il controverso Alexander di Oliver Stone, incentrato sulla storia di Alessandro Magno.

Nel 2004, Kilmer torna a teatro per interpretare Mosè (a cui aveva precedentemente dato la voce ne Il principe d'Egitto) per la rappresentazione di The Ten Commandments: The Musical. Accanto ad Adam Lambert, la rappresentazione è andata in scena al Kodak Theater di Hollywood.[27][28] Lo stesso anno è presente in un episodio di Entourage in cui è nei panni di uno sherpa la cui principale fonte di guadagno è la coltivazione e la vendita di cannabis.

Kilmer con 50 Cent agli AMAs nel 2009.

Dal giugno al settembre 2005 Kilmer è ancora a teatro con Il postino suona sempre due volte a Londra.[29] Nel 2005 inoltre è nel cast di Kiss Kiss Bang Bang con Robert Downey Jr., presentato fuori concorso al 58º Festival di Cannes.[30]

L'anno dopo si riunisce per un terza volta con il regista Tony Scott per il film Déjà Vu - Corsa contro il tempo. Nel 2008 interpreta John Smith in Felon - Il colpevole accanto a Stephen Dorff. Il film ha inizialmente una distribuzione limitata, ma diventa diventa poi un successo grazie ad un positivo passaparola.

Kilmer è stato la voce della macchina KITT nella serie televisiva Knight Rider nel 2008, rimpiazzando Will Arnett.[31] Secondo la tradizione della serie originale, Kilmer non è stato accreditato per il ruolo. Successivamente ha recitato accanto a Nicolas Cage in Il cattivo tenente - Ultima chiamata New Orleans[31] e accanto a 50 Cent in Streets of Blood, entrambi usciti nelle sale nel 2009.[32]

Anni duemiladieci[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010 Kilmer riesce finalmente a collaborare con l'amico Francis Ford Coppola nel film Twixt. Il film è stato girato quasi interamente nella tenuta di Coppola nella Contea di Napa, le riprese si sono tenute in cinque settimane ed è stato finanziato interamente da Coppola. La pellicola è stata presentata al Toronto International Film Festival l'11 settembre 2011.

Nel 2012 Kilmer è stato candidato per un Grammy Award per Best Spoken Word.[33] Nel 2013 si riunisce con l'attore Anthony Edwards (con cui aveva recitato in Top Gun) per doppiare il film d'animazione Disney, Planes.

Nel 2017 appare nel film di Terrence Malick, Song to Song, con Rooney Mara e Ryan Gosling.[34][35]

Nel giugno 2018 Kilmer viene confermato nel suo vecchio ruolo di Tom "Iceman" Kazinsky in Top Gun: Maverick.[36][37]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Sostenitore del Partito Democratico americano[38] e di fede cristiano scientista,[39] sul set del film Willow (1988) ha conosciuto l'attrice Joanne Whalley, che ha sposato nel marzo 1988 e da cui ha avuto due figli: Mercedes (1991) e Jack (1995). I due hanno divorziato nel febbraio del 1996.

Salute[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 2015 Kilmer è stato ricoverato per dei test per un possibile tumore. Kilmer nello stesso periodo scrisse sui suoi social media: "Non ho avuto un tumore o un operazione per un tumore o nessuna operazione."[40][41] Dopo aver più volte negato le voci di un possibile tumore, Kilmer nell'aprile 2017 ha affermato che stava "guarendo dal cancro".[42][43] È stato successivamente rivelato che Kilmer si stava riprendendo da una battaglia di due anni contro un cancro alla gola.[44][45]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Val Kilmer è stato doppiato da:

Da doppiatore è stato sostituito da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) William Leith, A solitary man, in Telegraph, 26 marzo 2004. URL consultato il 22 agosto 2018.
  2. ^ (EN) Going West, in Glamour Edition, 1º agosto 2015. URL consultato il 22 agosto 2018.
  3. ^ a b (EN) Val Kilmer - Biography, RetroJunk.com. URL consultato il 24 giugno 2009 (archiviato dall'url originale il 12 febbraio 2009).
  4. ^ (EN) Dana Kennedy, FILM; A Long-Lingering Grief Serves a New Role, in NY Times, 2002. URL consultato il 22 agosto 2018.
  5. ^ (EN) Geoffrey Murphy, Batman Returns to His Cave, su The Juilliard Journal Online, 2 settembre 2006. URL consultato il 22 agosto 2018.
  6. ^ (EN) Kilmer 'embarrassed' by honorary degree, in Express.co.uk, 2 aprile 2012. URL consultato il 22 agosto 2018.
  7. ^ (EN) Val Kilmer Trivia: 20 fascinating facts about the actor!, su Useless Daily, 1º maggio 2017. URL consultato il 22 agosto 2018.
  8. ^ (EN) Mary Ann Beahon, Actor Val Kilmer now ‘Dr. Kilmer,’ thanks to William Woods University, su The Woods Today, 14 maggio 2012. URL consultato il 23 agosto 2018.
  9. ^ (EN) Val Kilmer Biography (1959-), su Film Reference. URL consultato il 24 giugno 2009.
  10. ^ (EN) My Edens After Burns. Val Kilmer., su Bookride. URL consultato il 22 agosto 2018.
  11. ^ Val Kilmer, My Edens After Burns, ISBN 0932482201, Blue Feather Press, 1987.
  12. ^ (EN) Legendary Actors And Actresses Revisited - Val Kilmer, in Movies Talk, 11 settembre 2015. URL consultato il 22 agosto 2018.
  13. ^ (EN) Movie Top Gun - Box Office Data, News, Cast Information, su The Numbers, 4 dicembre 2005. URL consultato il 22 agosto 2018.
  14. ^ (EN) Kevin Roxburgh, Val Kilmer - Biography, su Alexander The Great. URL consultato il 22 agosto 2018.
  15. ^ a b (EN) After filming "The Doors" Val Kilmer underwent therapy just to get out of character, in The Vintage News, 7 ottobre 2016. URL consultato il 22 agosto 2018.
  16. ^ (EN) Kevin Burwick, Val Kilmer Shares Rare Doors Movie Rehearsal Video, in MovieWeb, 14 giugno 2017. URL consultato il 22 agosto 2018.
  17. ^ (EN) Did you know that the only piano I play is about 1 minute of Chopin's Nocturne #19 in E minor Opus 72, No. 1, that I learned just for Tombstone?, su Reddit - MovieDetails, 30 giugno 2017. URL consultato il 22 agosto 2018.
  18. ^ (EN) Heat - 1995, su Rotten Tomatoes. URL consultato il 22 agosto 2018.
  19. ^ (EN) Jeff Gordinier, Val Kilmer takes over Batman Forever, in Entertainment Weekly, 15 luglio 1994. URL consultato il 22 agosto 2018.
  20. ^ (EN) Batman Forever, su Box Office Mojo. URL consultato il 16 agosto 2008.
  21. ^ (EN) Mick LaSalle, FILM REVIEW -- `Batman Forever' Goes On and On, in San Francisco Chronicle, 16 giugno 1995. URL consultato il 17 agosto 2008.
  22. ^ (EN) Val Kilmer: Why Did The ‘Batman Forever’ Star Get Replaced In ‘Batman And Robin?’, in The Inquisitr, 17 ottobre 2016. URL consultato il 22 agosto 2018.
  23. ^ "Faresti ancora Batman?" La risposta di Val Kilmer - Empire Italia, in Empire Italia, 28 aprile 2017. URL consultato il 22 agosto 2018.
  24. ^ Emanuele Biotti, Batman & Robin: George Clooney sul cambiamento della sua carriera dopo il film di Joel Schumacher, in BadTaste.it, 6 giugno 2018. URL consultato il 22 agosto 2018.
  25. ^ (EN) Steve Daly ed Anne Thompson, George Clooney as a superhero, in Entertainment Weeks, 8 marzo 1996. URL consultato il 22 agosto 2018.
  26. ^ (EN) Spartan: an interview with Val Kilmer, su Blackfilm.com, Marzo 2004. URL consultato il 23 agosto 2018.
  27. ^ (EN) Charles Isherwood, He Sings, He Dances, He Parts the Red Sea, in NY Times, 30 settembre 2004. URL consultato il 23 agosto 2018.
  28. ^ (EN) Joel Hirschhorn, The Ten Commandments, in Variety, 29 settembre 2004. URL consultato il 23 agosto 2018.
  29. ^ (EN) The Postman Always Rings Twice London theatre stage show, su ThisIsTheatre.com, 29 gennaio 2018. URL consultato il 23 agosto 2018.
  30. ^ (EN) Official Selection 2005, festival-cannes.fr. URL consultato il 9 luglio 2011.
  31. ^ a b Valentina D'Amico, Val Kilmer doppierà KITT, in Movieplayer.it, 10 Luglio 2008. URL consultato il 23 agosto 2018.
  32. ^ Valentina D'Amico, Una pistola per Val Kilmer e 50 Cent, in Movieplayer.it, 24 Dicembre 2009. URL consultato il 23 agosto 2018.
  33. ^ (EN) Val Kilmer, in GRAMMY.com. URL consultato il 23 agosto 2018.
  34. ^ (EN) Daniel Kreps, See Wistful First Trailer for Terrence Malick's 'Song to Song', in Rolling Stone, 17 febbraio 2017. URL consultato il 23 agosto 2018.
  35. ^ Song to Song: la recensione, Terrence Malick amore e musica, in TalkyMovie, 8 maggio 2017. URL consultato il 23 agosto 2018.
  36. ^ Emanuele Biotti, Top Gun 2: Val Kilmer tornerà nel ruolo di Tom "Iceman" Kazinsky - BadTaste.it, in BadTaste.it, 7 giugno 2018. URL consultato il 23 agosto 2018.
  37. ^ Carlo Lanna, Top Gun 2, nel sequel torna anche Val Kilmer, in ilGiornale.it, 8 giugno 2018. URL consultato il 23 agosto 2018.
  38. ^ (EN) Val Kilmer ponders running for N.M. governor, in NBC News, 6 febbraio 2009. URL consultato il 22 agosto 2018.
    «He's currently registered as a Democrat and said he cast a ballot for Barack Obama from Bulgaria, where he was filming.».
  39. ^ (EN) Leonardo Blair, Actor Val Kilmer Says Faith in Love of Jesus Healed Him of Cancer, in The Christian Post, 18 maggio 2017. URL consultato il 22 agosto 2018.
  40. ^ (EN) Val Kilmer Hospitalized For Throat Tumor, in TMZ, 30 gennaio 2015. URL consultato il 22 agosto 2018.
  41. ^ Val Kilmer, l'attore conferma il ricovero all'ospedale ma sul social scrive: 'Non ho nessun tumore alla gola', in Gossip.it, 11 febbraio 2015. URL consultato il 22 agosto 2018.
  42. ^ (EN) Val Kilmer Confirms Cancer Rumors, Says He’s in ‘Healing’ Stages, in Variety, 30 aprile 2017. URL consultato il 22 agosto 2018.
  43. ^ Val Kilmer ha combattuto contro un cancro alla gola, in MondoFox, 2 maggio 2017. URL consultato il 22 agosto 2018.
  44. ^ (EN) Seth Abramovitch, Val Kilmer Opens Up About Battling Cancer and His Kids' Showbiz Ambitions, in The Hollywood Reporter, 20 dicembre 2017. URL consultato il 22 agosto 2018.
  45. ^ Laura Zangarini, Val Kilmer ammette: «Ho avuto il cancro. Ora sono guarito», in Corriere della Sera, 1º maggio 2017. URL consultato il 22 agosto 2018.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN24791493 · ISNI (EN0000 0001 2277 569X · LCCN (ENn92096686 · GND (DE139259325 · BNF (FRcb139399561 (data)