Alberto Olivero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Alberto Olivero (Torino, 22 novembre 1959) è un doppiatore e attore teatrale italiano, noto principalmente per essere stato il doppiatore italiano del personaggio di Piccolo (Junior) da adulto per conto di Mediaset.

Si è ritirato dal doppiaggio nel 2016[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Inizia la carriera di attore negli anni ottanta, recitando in alcuni film e fiction televisive e a teatro con la compagnia del TAG Teatro di Mestre prima e con quella del Teatro Stabile di Torino poi; nello stesso periodo lavora anche in radio, partecipando a radiodrammi e letture presso la sede Rai di Torino e la RTSI. Negli anni novanta inizia a doppiare piccoli ruoli in vari film e anime. Il ruolo che lo ha reso famoso arriva nel 1998, presso la Merak Film: infatti viene scelto da Paolo Torrisi come voce del personaggio di Piccolo nelle prime tre serie di Dragon Ball, rendendolo assai popolare tra il pubblico giovane.[2]

Dopo circa 13 anni, nel 2016, torna a doppiare Piccolo in Dragon Ball Super ma solo nei primi 27 episodi; il giorno prima della messa in onda, infatti, annuncia il ritiro dalla professione per motivi personali,[1] venendo sostituito nel resto della serie da Luca Ghignone. Ha doppiato anche in ambito videoludico, è suo infatti il ruolo di Cole MacGrath, protagonista dei primi due Infamous.

Olivero lavora anche come direttore del doppiaggio, e ha collaborato per alcuni anni con lo Studio ASCI (dove ha svolto la funzione di direttore artistico) e con la Vision. Fino al 2004 ha fatto parte del consiglio direttivo dell'ADAP, dando voce a vari spot televisivi.[3]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Film cinema[modifica | modifica wikitesto]

Film d'animazione[modifica | modifica wikitesto]

Serie animate[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

  • Tragedia. TAG Teatro di Mestre (1981)
  • Il falso Magnifico, regia di Carlo Boso. TAG Teatro di Mestre (1982)[4]
  • L'assedio della Serenissima, regia di Carlo Boso. TAG Teatro di Mestre (1983)[5]
  • Marinetti & C. (conferenza-spettacolo). TAG Teatro di Mestre (1983)
  • Il re cervo, di Carlo Gozzi, regia di Carlo Boso. TAG Teatro di Mestre (1985)
  • Lo Psicodramma della Moreno (che tutti sanno chi è), regia di Ottavio Rosati. Teatro Stabile di Torino (1986)
  • Il critico, ovverossia Le prove di una tragedia, di Richard Brinsley Sheridan, regia di Ugo Gregoretti. Teatro Stabile di Torino (1987)[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Filmato audio Joey Tassello, Annuncio del ritiro, Facebook, 22 dicembre 2016. URL consultato l'8 settembre 2017.
  2. ^ Filmato audio AndreaAbbattista, Doppiatore di Junior (Dragon Ball), su YouTube, 2 agosto 2010. URL consultato il 30 settembre 2017.
  3. ^ Daniela Sgambelluri, Intervista esclusiva ad Alberto Olivero, su superEva, maggio 2005. URL consultato l'11 marzo 2017.
  4. ^ Il falso Magnifico, su Produzioni Teatrali Veneziane. URL consultato l'11 marzo 2017.
  5. ^ L'assedio della Serenissima, su Produzioni Teatrali Veneziane. URL consultato l'11 marzo 2017.
  6. ^ Il critico, ovverossia Le prove di una tragedia (1986/87), su Teatro Stabile Torino. URL consultato il 26 aprile 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie