James Mason

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando lo scacchista, vedi James Mason (scacchista).
James Mason nel film La caduta dell'impero romano (1964)

James Neville Mason (Huddersfield, 15 maggio 1909Losanna, 27 luglio 1984) è stato un attore britannico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

James Mason nel 1971
Ancora nel 1971

Nacque a Huddersfield, nel West Riding (Yorkshire), da John e Mabel Mason. Suo padre era un ricco commerciante. Dopo aver frequentato il college a Marlborough, studiò architettura a Peterhouse (Cambridge) dove si laureò. Il suo debutto come attore risale al 1933, ma solo nel 1949 egli comparve per la prima volta in un film di produzione hollywoodiana.

Dal 1935 al 1948 recitò in molti film inglesi. Fu obiettore di coscienza durante la seconda guerra mondiale, decisione che causò la rottura con la sua famiglia per molti anni. Mason divenne molto popolare per i suoi cupi personaggi di antieroe in una serie di film prodotti negli anni quaranta dalla Gainsborough, tra i quali L'uomo in grigio (1943) e La bella avventuriera (1945). Recitò con Deborah Kerr e Robert Newton nel film Il castello del cappellaio (1942), ma la svolta avvenne quando ottenne il ruolo principale nel film Settimo velo (1945), record d'incassi in Gran Bretagna e acclamato dalla critica e dal pubblico, che lo elevò alla notorietà internazionale. In seguito recitò la parte di un rapinatore ferito a morte in una banca irlandese nel film Fuggiasco (1947) e di un medico nel suo primo film hollywoodiano, Presi nella morsa (1949). La critica lo consacrò come la star più popolare in Gran Bretagna.

Il bell'aspetto e la inconfondibile voce minacciosa permisero a Mason di interpretare vari personaggi quali Bruto nel Giulio Cesare (1953), il feldmaresciallo Erwin Rommel in Rommel, la volpe del deserto (1951), il cameriere amorale che è anche una spia in Operazione Cicero (1952) di Joseph L. Mankiewicz, l'attore in declino in È nata una stella (1954), il capitano Nemo in 20.000 leghe sotto i mari (1954), l'insegnante di una piccola scuola di paese in Dietro lo specchio (1956), una spia in Intrigo internazionale (1959) di Alfred Hitchcock, un esploratore determinato in Viaggio al centro della Terra (1959).

La sua carriera proseguì negli anni sessanta con i ruoli del professor Humbert Humbert in Lolita (1962) di Stanley Kubrick, di un pirata che tradisce Peter O'Toole in Lord Jim (1965), del malvagio dottor Polidori in Frankenstein, The True Story (1973), del proprietario di una piantagione nel controverso film Mandingo (1975), di un servo del vampiro Richard Straker nella miniserie televisiva Le notti di Salem, e del surreale Capitano Hughes in Barbagialla, il terrore dei sette mari e mezzo (1983). Uno dei suoi ultimi ruoli, quello del corrotto avvocato Ed Concannon in Il verdetto (1982), gli valse la sua terza e ultima nomination Oscar.

Ebbe tre volte la nomination ad un Premio Oscar, ma non riuscì mai ad ottenerlo. Nel 1958 venne preso in considerazione per interpretare il ruolo di James Bond nell'adattamento televisivo del famoso romanzo A 007, dalla Russia con amore di Ian Fleming, ma alla fine lo spettacolo non fu mai prodotto. Negli ultimi anni ha lavorato come narratore per una serie televisiva britannica sui film di Charlie Chaplin, che è stata trasmessa negli Stati Uniti e successivamente in home video.

Mentore dell'attore Sam Neill, Mason morì in seguito a un infarto nella sua casa di Losanna, all'età di 75 anni. La sua tomba, posta sotto una semplice lapide di marmo, si trova nel piccolo cimitero di Corsier-sur-Vevey (in Svizzera), poco distante da quella di Charlie Chaplin.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Mason si sposò due volte, prima con l'attrice Pamela Kellino (1916-1996), dalla quale ebbe una figlia, Portland Mason Schuyler (1948-2004), ed un figlio, Morgan (nato nel 1955), che ha sposato la cantante statunitense Belinda Carlisle.

La seconda moglie, sposata nel 1971, fu l'attrice australiana Clarissa Kaye.

Opere letterarie[modifica | modifica wikitesto]

Mason e la prima moglie Pamela erano amanti degli animali, soprattutto gatti. Insieme scrissero il libro The Cats in Our Lives, che è stato pubblicato nel 1949. Mason ha scritto la maggior parte del libro che ha anche illustrato, in cui ha raccontato storie divertenti e talvolta toccanti dei gatti (così come di alcuni cani) che aveva conosciuto e amato. Mason è autore anche di Before I Forget (Prima che io dimentichi), volume autobiografico edito nel 1981.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

  • Emilio Cigoli in Viaggio al centro della Terra, 20.000 leghe sotto i mari, L'isola nel sole, Il principe coraggioso, Dietro lo specchio, I deportati di Botany Bay, Carosello matrimoniale, Finché dura la tempesta, Duffy il re del doppiogioco
  • Giulio Panicali in Lolita, Il prigioniero di Zenda, Giulio Cesare, Storia di tre amori, Il suo angelo custode, Accadde a Berlino
  • Augusto Marcacci in Operazione Cicero, È nata una stella, Fuggiasco, I marciapiedi di New York, Sgomento
  • Giorgio Piazza in L'agente speciale Mackintosh, Linea di sangue, Il paradiso può attendere, La città sconvolta: caccia spietata ai rapitori, Paura in città
  • Sergio Graziani in L'uomo dalle due ombre, E continuavano a fregarsi il milione di dollari, Gesù di Nazareth[1], La polizia interviene: ordine di uccidere!
  • Nando Gazzolo in Infamia sul mare, Lama alla gola, Quasi una truffa, Frenesia del piacere
  • Sandro Ruffini in Madame Bovary, Rommel, la volpe del deserto, I topi del deserto
  • Bruno Persa in Chiamata per il morto, La caduta delle aquile
  • Gualtiero De Angelis ne Il ricattatore
  • Gino Cervi in Pandora
  • Stefano Sibaldi in Adultera senza peccato
  • Riccardo Mantoni in Intrigo internazionale
  • Arturo Dominici in La caduta dell'impero romano
  • Mario Pisu in Lord Jim
  • Giuseppe Rinaldi in Gente di rispetto
  • Gianni Musy in I ragazzi venuti dal Brasile
  • Sergio Fiorentini in Delitto sotto il sole
  • Gianni Bonagura in Il verdetto
  • Dante Biagioni in Barbagialla, il terrore dei sette mari e mezzo
  • Marcello Tusco in Assisi Underground

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In due scene è doppiato da Renato Mori

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN51852845 · ISNI: (EN0000 0001 1026 7743 · SBN: IT\ICCU\SBLV\107795 · LCCN: (ENn50044100 · GND: (DE121650626 · BNF: (FRcb13540663t (data)