Fallout 4

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fallout 4
videogioco
Fallout 4 Logo.png
Il logo del gioco
Piattaforma Microsoft Windows, Xbox One, PlayStation 4
Data di pubblicazione Giappone 17 dicembre 2015
Mondo/non specificato 10 novembre 2015[1]
Genere Azione
Tema Post-apocalittico, retro-futuristico
Sviluppo Bethesda Game Studios
Pubblicazione Bethesda Softworks
Ideazione Todd Howard (direttore)
Jeff Gardiner (produttore)
Emil Pagliarulo
(disegnatore e scrittore)
Istvan Pely (artista)
Serie Fallout
Modalità di gioco Giocatore singolo
Periferiche di input Tastiera, mouse, gamepad
Motore grafico Creation Engine
Motore fisico Havok
Supporto DVD, Blu-ray Disc, download
Distribuzione digitale Steam, Xbox Live, PlayStation Network
Fascia di età CERO: Z
ESRB: M
OFLC (AU): MA
PEGI: 18
Preceduto da Fallout: New Vegas

Fallout 4 è un videogioco di ruolo d'azione in prima persona a mondo aperto del 2015 sviluppato da Bethesda Game Studios e pubblicato da Bethesda Softworks.[2]

Annunciato il 3 giugno 2015, Fallout 4 è disponibile sulle piattaforme Microsoft Windows, PlayStation 4 e Xbox One[2] dal 10 novembre dello stesso anno.[3] Si tratta del sesto capitolo della serie videoludica Fallout. Il gioco è ambientato in una Boston post-apocalittica nell'anno 2287, 210 anni dopo una guerra nucleare, in cui il protagonista emerge da un bunker sotterraneo noto come Vault 111.[4]

L'esperienza di gioco è simile a quella dei precedenti capitoli (Fallout 3 e Fallout: New Vegas): con la possibilità di giocare sia in prima sia in terza persona il giocatore completa diverse missioni e acquisisce dei punti esperienza necessari per avanzare di livello e migliorare le statistiche e abilità del proprio personaggio, potendo inoltre esplorare il mondo aperto di Fallout 4 a proprio piacimento (essendo il gioco non lineare), tanto che il personaggio giocante ha anche la possibilità di essere accompagnato da diversi compagni durante le battaglie o l'esplorazione.[5] Il giocatore ha inoltre la nuova abilità di distruggere oggetti, usando gli stessi per costruire un proprio insediamento, che può attrarre ed essere abitata da personaggi non giocanti (PNG).[6]

Il gioco è stato soggetto a diverse voci[7][8][9][10] prima del suo annuncio ufficiale, avvenuto il 3 giugno 2015 tramite il proprio sito ufficiale dopo un conto alla rovescia lanciato il giorno prima, con il primo video di gioco mostrato da Bethesda alla propria conferenza all'E3 2015.[11] Per la prima volta nella serie è possibile ascoltare la voce del proprio personaggio.[12]

Fallout 4 è stato ben accolto dalla critica, con molti che hanno elogiato la profondità del mondo di gioco, la libertà data al giocatore, la totale quantità di contenuti, storia, costruzione degli edifici, i personaggi e la colonna sonora.[13] Il titolo ha anche ricevuto diversi premi come "gioco dell'anno"[14][15][16][17] e ha venduto dodici milioni di copie,[18] oltre ad aver generato 750 milioni di dollari nel primo giorno di lancio.[19]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nell'anno 2287, dieci anni dopo gli eventi di Fallout 3 e duecentodieci anni dopo una guerra sulle risorse naturali che si è conclusa in un olocausto nucleare nel 2077. L'ambientazione è sia retro-futuristica sia Post-apocalittica e copre una regione che include Boston e altre parti del New England, meglio noto come il Commonwealth. A differenza dei titoli precedenti la storia di Fallout 4 inizia il giorno del lancio di una bomba atomica: il 23 ottobre 2077. Il personaggio controllato dal giocatore si rifugia nel Vault 111, emergendo al di fuori di esso esattamente 210 anni dopo, il 23 ottobre 2287.[4]

Il gioco si svolge in una versione alternativa della storia che vede l'estetica, la progettazione e la tecnologia degli anni quaranta e cinquanta del XX secolo nelle direzioni immaginate al momento. L'universo risultante è quindi retro-futuristico, dove la tecnologia si è evoluta abbastanza per produrre armi laser, manipolare geni e creare un'intelligenza artificiale quasi autonoma, ma tutti all'interno dei confini di soluzioni degli anni cinquanta come l'uso diffuso di energia nucleare e valvola termoionica, oltre ad avere il circuito integrato dell'era dell'informazione. Gli stili di architettura, delle pubblicità e della vita in generale sono anche raffigurati sostanzialmente invariati dagli anni cinquanta, mentre sono compresi prodotti contemporanei come un cavallo a dondolo robotico per bambini in una pubblicità o un poster per i Vault sotterranei che svolgono un ruolo centrale nella trama del gioco.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La storia inizia la mattina del 23 ottobre 2077 a Sanctuary Hills, con il personaggio del giocatore, il coniuge (Nate/Nora), il loro figlio Shaun e il loro maggiordomo robotico Codsworth. Mentre il personaggio del giocatore si sta preparando per un evento all'Auditorio dei Veterani a Cambridge, un rappresentante della Vault-Tec viene a informarli che la loro famiglia è stata ammessa nel Vault 111, il rifugio antiatomico locale. Pochi minuti dopo un notiziario avverte di un attacco nucleare imminente nel posto – in seguito ad altri in altre città – e questo costringe la famiglia a rifugiarsi in fretta nel Vault, dove vengono temporaneamente intrappolati fuori quando una bomba nucleare viene fatta esplodere nei paraggi. La piattaforma poi li abbassa appena in tempo prima che l'onda d'urto della esplosione nucleare arrivi, salvando la famiglia e gli altri residenti di Sanctuary Hills che ce l'hanno fatta a salire sulla piattaforma. Una volta entrati nel Vault il personaggio del giocatore e la sua famiglia sono indotti a entrare in capsule criogeniche, fatte passare per camere di decontaminazione, dal personale Vault-Tec per essere ibernati. Dopo un periodo di tempo indeterminato il personaggio del giocatore e il suo coniuge sono risvegliati da due individui sconosciuti che aprono la capsula del coniuge con l'intento di prendere il bambino del giocatore, Shaun. Quando il coniuge cerca di impedire il rapimento viene ucciso/a da uno degli sconosciuti, che prende Shaun e riattiva il tubo del personaggio del giocatore. Il protagonista riesce a liberarsi dalla criogenia in un momento successivo e scopre di essere l'unico sopravvissuto del Vault 111, divenendo quindi noto come il "Sole Survivor" ("l'Unico Sopravvissuto"). Una volta uscito dal Vault l'Unico Sopravvissuto giura di vendicare la morte del coniuge e di trovare Shaun.

Il personaggio del giocatore si dirige verso la propria casa. Qui incontra Codsworth sconvolto, che rivela all'unico sopravvissuto che sono passati oltre 210 anni da quando è stato congelato nel Vault. Codsworth informa il personaggio del giocatore di andare a Concord per chiedere aiuto. Qui incontra un cane randagio, che viene poi rinominato Dogmeat. L'unico sopravvissuto poi incontra nel Museo della Libertà locale Preston Garvey – uno degli ultimi Minutemen, miliziani dediti a difendere il Commonwealth e i suoi abitanti, ormai allo sbando – e lo assiste nel proteggere i coloni da un gruppo di predoni, per poi recuperare un'armatura atomica e eliminare un deathclaw. Dopo aver assistito Garvey e il suo gruppo il giocatore va a Diamond City, un insediamento con sede a Fenway Park costruito su modello di una vecchia cittadina prebellica, dove incontra Piper, giornalista della città, che consiglia al protagonista, per ritrovare Shaun, di cercare il detective Nick Valentine, che è scomparso due settimane prima dell'arrivo dell'Unico Sopravvissuto a Diamond City. Dopo aver trovato Valentine, che si rivela essere un sintetico (un essere umano artificiale) di seconda generazione, viene rivelata l'identità dell'assassino del coniuge, un mercenario di nome Conrad Kellogg che lavora per l'Istituto, una misteriosa organizzazione nascosta tra le rovine del Commonwealth Institute of Technology che terrorizza il Commonwealth rimpiazzando persone qualsiasi con un sintetico, la loro meglio riuscita creazione, dalle fattezze identiche, il tutto per motivi sconosciuti ai più. Con l'aiuto di Dogmeat l'unico sopravvissuto trova Kellogg a Fort Hagen. Dopo essere entrati nel forte e aver combattuto contro i sintetici dell'Istituto, il giocatore riesce a raggiungere Kellogg, il quale rivela che Shaun si trova nell'Istituto. Dopo aver ucciso Kellogg e recuperato un impianto cibernetico dal suo cervello, previa consultazione con Nick e Piper, l'Unico Sopravvissuto si dirige verso la malfamata cittadina di Goodneighbor per ottenere l'aiuto della Dottoressa Amari, una scienziata esperta in neuroscienze che può aiutare l'Unico Sopravvissuto a vedere i ricordi del mercenario morto. Durante la caccia a Kellogg il protagonista è testimone dell'arrivo della Confraternita d'Acciaio al gran completo a bordo del Prydwen, il loro dirigibile e quartier generale mobile, con cui si stabiliscono all'aeroporto di Boston.

Dopo aver visto i ricordi di Kellogg l'Unico Sopravvissuto è poi incaricato di andare nel Mare Splendente, il luogo dove è esplosa la bomba nucleare vista nel prologo, che ha trasformato l'area circostante in un'arida distesa radioattiva, per trovare Brian Virgil, uno scienziato ex membro dell'Istituto, tramutatosi volontariamente in supermutante attraverso il VEF (Virus ad Evoluzione Forzata) per poter sfuggire ai sintetici dell'Istituto, che vogliono eliminarlo per aver interrotto gli studi sul VEF dell'Istituto (si scoprirà infatti che i supermutanti del Commonwealth sono stati creati dall'Istituto per studiare e migliorare la genetica dei sintetici usando le persone rapite e sostituite da sintetici come cavie) e che ora vuole tornare umano. Lui solo può aiutare l'Unico Sopravvissuto a infiltrarsi nell'organizzazione. Virgil consiglia al giocatore di uccidere un predatore dell'Istituto – un sintetico dedito al recupero dei sintetici fuggiti in superficie – e ottenere il suo chip, in quanto l'Istituto è sottoterra e l'unico metodo per arrivarci è il teletrasporto. Successivamente il personaggio del giocatore rintraccia i Railroad (che prendono il nome dalla storica ferrovia sotterranea), un'orgnizzazione segreta che agisce nell'ombra per salvare i sintetici di terza generazione in fuga dall'Istituto dando loro una nuova identità e nuovi ricordi con l'aiuto della Dottoressa Amari. Qui il protagonista chiede a Tom Tuttofare di decodificare il chip e ottenere il codice di frequenza per il teletrasporto. L'Unico Sopravvissuto torna da Virgil, che dà al personaggio del giocatore un progetto di un dispositivo che dirotta la frequenza molecolare dell'Istituto. Dopo aver recuperato i progetti il giocatore cerca assistenza da una delle tre fazioni: i Minutemen, i Railroad o la Confraternita d'Acciaio. Una volta che il dispositivo è costruito il giocatore si infiltra nell'Istituto per trovare suo figlio. Dopo aver trovato un bambino sintetico con le fattezze di Shaun a dieci anni, si scopre che il vero Shaun è stato rapito nel 2227, sessanta anni prima che l'Unico Sopravvissuto si risvegliasse dal sonno criogenico e ora è un anziano, soprannominato "Padre" e capo dell'Istituto. Shaun rivela anche di essere stato rapito a causa della necessità dell'Istituto di trovare un DNA che non fosse alterato dalle radiazioni portate dalle bombe nucleari in modo da creare i sintetici perfetti: i sintetici di terza generazione, completamente auto-consapevoli, dando così Shaun il soprannome di "Padre". Viene poi rivelato che nella ricerca da parte dell'Istituto per trovare il DNA inalterato hanno trovato una registrazione proveniente dal Vault 111 che mostrava la famiglia dell'Unico Sopravvissuto venire criogenicamente congelata. Shaun rivela anche che sta morendo a causa di un cancro e ha perciò intenzione di rendere l'Unico Sopravvissuto il prossimo direttore dell'Istituto.

Il giocatore deve poi fare una scelta determinante il futuro del Commonwealth. Schierarsi con Shaun a favore dell'Istituto o andare contro di lui:

  • Istituto; se si sceglie di schierarsi a favore dell'Istituto, il personaggio del giocatore avvia una purga nel Commonwealth annientando i Railroad e la Confraternita d'Acciaio (i Minutemen vengono risparmiati dopo aver superato alcuni controlli vocali). Successivamente il giocatore deve gestire i problemi interni dell'Istituto a causa dell'annuncio di "Padre" a rendere l'Unico Sopravvissuto il prossimo direttore dell'organizzazione.
  • Confraternita d'Acciaio; se si sceglie di schierarsi con la Confraternita d'Acciaio, l'Unico Sopravvissuto va a ricostruire Liberty Prime, un enorme robot prebellico già apparso in Fallout 3 guidato dal Censore Ingram da utilizzare come arma per distruggere l'Istituto. Il primo compito del giocatore è quello di reclutare la Dottoressa Madison Li, che dopo gli eventi di Fallout 3 si è unita all'Istituto, per lavorare al progetto. Successivamente il personaggio del giocatore deve andare nella base militare Sentinel Site Prescott situata nel Mare Splendente (e possibile bersaglio della bomba atomica del 2077) per recuperare un carico utile di bombe nucleari compresse. Infine il giocatore deve recuperare un nucleo di fusione avanzato dall'edificio Mass Fusion. All'Unico Sopravvissuto viene poi ordinato di dirigersi verso il quartier generale dei Railroad e di annientarli perché presentano una minaccia tattica alla Confraternita: i Railroad operano per salvare i sintetici, mentre la Confraternita vuole annientare l'Istituto e tutti i sintetici esistenti. Dopo la riattivazione di Liberty Prime la Confraternita d'Acciaio lancia una carica contro l'Istituto.
  • Railroad; se si sceglie di schierarsi dalla parte dei Railroad, l'Unico Sopravvissuto va sotto copertura nell'Istituto per incontrare un uomo dal nome in codice Patriot, in modo da inventare un programma per liberare tutti i sintetici e distruggere l'Istituto. I Railroad ritengono anche la Confraternita d'Acciaio una minaccia per i sintetici liberati ed escogita un piano dal nome in codice "Red Rockets Glare", un piano per far cadere il Prydwen e distruggere la Confraternita d'Acciaio nel Commonwealth.
  • Minutemen; se si sceglie si schierarsi a favore dei Minutemen, Il giocatore viene prima nominato da Preston Garvey nuovo generale dei Minutemen e gli viene detto riprendere il Castello, l'ex sede dei Minutemen, infestato da Mirelurk, affinché il Commonwealth sappia che i Minutemen sono tornati (da notare che questa missione può essere fatta anche prima di aver scoperto l'Istituto). In seguito la veterana Minuteman Ronnie Shaw chiede aiuto al personaggio del giocatore per recuperare i piani per le unità di artiglieria che aiuteranno i Minutemen a mantenere l'ordine contro le grandi minacce nel Commonwealth. Una volta che i Minutemen si sono riformati, è quindi compito dell'Unico Sopravvissuto di affrontare l'Istituto (e la Confraternita d'Acciaio, se sono ostili) al fine di proteggere il Commonwealth.

Alla fine il figlio sintetico Shaun si rivela al suo "genitore" e chiede se può andare a vivere con lui/lei in qualsiasi parte del Commonwealth per essere una famiglia. Il bambino sintetico dà poi al personaggio del giocatore un olonastro registrato dal reale Shaun con un messaggio che varia a seconda delle scelte compiute dal giocatore, come l'essersi schierato dalla parte dell'Istituto o meno, e in cui esprime il desiderio di dare al bambino sintetico la possibilità di vivere come una famiglia, in quanto lo stesso Shaun non ha mai avuto la possibilità di farlo con l'Unico Sopravvissuto, il quale poi contempla gli eventi accaduti dicendo che "questo non era il mondo che volevo, ma è quello in cui mi sono trovato" perché sa che "la guerra... la guerra non cambia mai".

Ambientazione[modifica | modifica wikitesto]

A differenza del precedente Fallout: New Vegas, che comprendeva gli Stati Uniti d'America occidentali, questo nuovo capitolo ha riproposto un'ambientazione più vicina a quella di Fallout 3, negli Stati Uniti d'America nord-orientali, precisamente a Boston, nel Massachusetts, più o meno a distanza di 650 chilometri a nord da Washington, città del terzo capitolo. Sono riconoscibili anche nel trailer alcuni luoghi o monumenti iconici di Boston come quello dedicato alla battaglia di Bunker Hill o la Massachusetts State House; è possibile anche vedere alcuni scorci del comune di Brookline.[20]

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Fallout 4 è simile ai suoi due predecessori: è possibile scegliere se giocare in prima o in terza persona, così come è possibile esplorare l'intera mappa di gioco; la visuale di combattimento è stata resa più chiara e il mirino più comodo, miglioramento che riguarda sia la prima sia la terza persona. Fallout 4 introduce diverse nuove caratteristiche come la possibilità di modificare armi e costruire edifici, un sistema di dialogo che comprende 111.000 frasi,[21] un profondo sistema di costruzione che implementa ogni oggetto del gioco e altro ancora. I nemici come ratti, predoni, supermutanti, deathclaw e ghoul ferali fanno il loro ritorno su Fallout 4, insieme al cane Dogmeat.[22] La creazione del personaggio è stata migliorata con un vasto assortimento di dettagli modificabili ed è possibile dare un nome del proprio personaggio; al contrario dei precedenti capitoli, se si dà un nome semplice al personaggio, gli NPC lo chiameranno con il suo nome. Entrambi i personaggi principali sono stati infatti doppiati.[23]

Il giocatore ha la possibilità di muoversi per la mappa in qualunque luogo e di abbandonare una conversazione in qualunque momento. Si ha inoltre la possibilità di personalizzare le proprie armi: il gioco include oltre cinquanta armi basi, che possono essere modificate con canne corte, caricatori maggiori, mirini e altro ancora, con oltre settecento modifiche disponibili; al contrario dei precedenti capitoli, le armi non si "consumeranno" più, ovvero non si romperanno e non ci si troverà più costretti a ripararle oppure buttarle, anzi si potranno riciclare per ottenere componenti come ad esempio viti, legno e metallo. L'armatura atomica è stata ridisegnata e non è più una semplice armatura indossabile in qualunque momento, ma una sorta di veicolo che può essere riparato e potenziato; per funzionare necessita inoltre di una fonte di energia chiamata nucleo di fusione (una piccola "centrale nucleare" che produce 30000 Kw). Può inoltre essere modificata con l'aggiunta di oggetti come il jet pack o selezionare diverse armature separate per ogni parte dell'armatura stessa,[24] che sono adesso suddivise in parti (gamba destra, gamba sinistra, torso, elmo, braccio destro e braccio sinistro) e quindi componibili con altre; le varie parti si possono rompere, sostituire e migliorare nell'officina singolarmente. Sono sparpagliate per la mappa alcune basi, ovvero dei luoghi (come l'officina vicino al Vault 111) dove è possibile trovare armi, munizioni e supporti per riparare le armature atomiche. Una nuova caratteristica della serie include l'abilità di costruire insediamenti ed edifici. Il giocatore può selezionare alcuni oggetti e strutture di gioco e usarle per creare la propria costruzione. Gli insediamenti possono inoltre essere dotate di corrente elettrica usando un apposito sistema di dispositivo di onde convogliate (powerline). I mercanti e i personaggi non giocabili possono abitare gli insediamenti creati dal giocatore, che deve provvedere al loro sostentamento con cibo, acqua e altri beni primari; la costruzione richiede materiali che si possono ottenere smantellando strutture precedenti. Il giocatore può costruire anche diversi sistemi di difesa attorno al proprio insediamento, come torrette e trappole, per difendersi da alcuni attacchi di nemici casuali.[6]

Il Pip-Boy (di cui è possibile cambiare il colore dell'interfaccia grafica con un sistema RGB) è un orologio da polso computerizzato che permette al giocatore di accedere a un menu con statistiche, mappe, dati e oggetti. Oltre a una grossa revisione grafica (essendo la nuova versione Pip-Boy Mark IV) ha avuto anche alcune aggiunte particolari; per esempio, ora è possibile giocare a vecchi classici videoludici come Donkey Kong, Missile Command e molti altri; ogni videogioco è a tema Fallout, con protagonista il Vault-Boy anziché i personaggi originali.[25] Un'altra caratteristica di gioco è il ritorno del Sistema di Puntamento Assistito della Vault-Tec (S.P.A.V.), che svolge un ruolo importante durante i combattimenti: infatti, durante l'utilizzo dello S.P.A.V., il combattimento in tempo reale è rallentato (a differenza dei precedenti capitoli in cui il gioco si fermava) e l'azione si svolge da vari angoli di ripresa in una versione in computer grafica del cosiddetto «bullet time». Le azioni costano diversi punti azione, limitando le azioni di ogni combattente durante un periodo di tempo e il giocatore può mirare ad aree specifiche del corpo dei nemici per infliggere i propri attacchi; i colpi alla testa possono essere utilizzati per uccisioni rapide o per accecare il nemico, mentre i colpi alle gambe possono essere usati per rallentare i movimenti dei nemici e gli avversari possono essere disarmati sparando alle loro armi. A differenza dei giochi precedenti, in cui il giocatore ha avuto la possibilità casuale di infliggere un colpo critico, essi sono ora eseguiti manualmente attraverso lo S.P.A.V.[26]

All'inizio del gioco sono dati al giocatore diversi punti da spendere per un sistema di progressione del personaggio chiamato S.P.E.C.I.A.L. Il sistema rappresenta sette statistiche, vale a dire la forza, la percezione, la resistenza, il carisma, l'intelligenza, l'agilità e la fortuna. Quando il giocatore guadagna punti esperienza sufficienti a ottenere un nuovo livello è possibile sbloccare una nuova abilità. Quando il giocatore assegna più punti per una statistica, più abilità possono essere sbloccate. Queste abilità possono anche essere aggiornate per migliorare l'efficienza del proprio personaggio e sbloccarne di nuove, per un totale di 275.[27] Non vi è alcun livello massimo e il gioco non finisce una volta che la storia principale è stata completata.[28] La serie permette anche al giocatore di avere un personaggio che li assiste, simile allo stile già disponibile in Fallout 3 e Fallout: New Vegas. Ci sono tredici possibili compagni, sette dei quali (Dogmeat, Codsworth, Preston Garvey, Piper Wright, Nick Valentine, John Hancock e Deacon) devono essere incontrati durante la missione principale. Per la prima volta nella serie questi compagni possono interagire con l'ambiente a nome del personaggio del giocatore: ad esempio, se il personaggio non ha l'abilità necessaria per violare un terminale o scassinare una serratura, è possibile ordinare al compagno di farlo al suo posto. Il giocatore può viaggiare solo con un compagno alla volta, anche se è possibile essere accompagnati da altri personaggi in determinate missioni. Alcuni dei compagni possono essere corteggiati dal giocatore.[5]

Missioni secondarie[modifica | modifica wikitesto]

Le missioni secondarie di Fallout 4 sono missioni al di fuori della campagna principale, in cui di essi si possono trovare armature atomiche, armi e armature , materiali e tappi ; una volta finite si riceve quasi sempre qualche arma o armatura unica e un'elevata quantità di punti esperienza.

Fazioni[modifica | modifica wikitesto]

Ci sono diverse fazioni in Fallout 4, ognuna con missioni, armature,armi, e abilità proprie.

Istituto[modifica | modifica wikitesto]

L'Istituto esisteva molto prima della grande guerra come il Commonwealth Institute of Technology (CIT), un'università con sede a Boston. Robert House lo ha frequentato durante la sua gioventù. Durante la grande guerra il personale del CIT è sopravvissuto rifugiandosi in una struttura sotterranea sigillata sotto il campus. Nel corso dei decenni passati i sopravvissuti hanno continuato la loro ricerca, sulla base della tecnologia prebellica che avevano protetto. Alla fine il CIT si è trasformato in un governo ombra, un'organizzazione conosciuta per la sua tecnologia altamente avanzata e competenze scientifiche insuperabili, con l'obiettivo finale di annientare completamente la cultura prebellica che, secondo loro, è la colpa per la fine del mondo e che conduce l'umanità verso un oscuro futuro. La loro tecnologia alla fine superò quella del Enclave: sia l'Enclave sia l'Istituto avevano obiettivi simili, anche se l'Istituto era più focalizzato sul migliorare la vita umana attraverso la tecnologia, in particolare trascendere i problemi energetici che in precedenza avevano portato alla grande guerra. Prima del 2277 i progressi dell'Istituto avevano portato alla creazione di una vera intelligenza artificiale sotto forma di androidi, utilizzati poi come schiavi di lavoro. Periodicamente gli androidi in cerca di indipendenza dall'Istituto hanno tentato di fuggire con l'aiuto dell'antischiavista Railroad, ma l'Istituto è riuscito a catturarli nuovamente. Entro il 2287 la Confraternita d'Acciaio era giunta a riconoscere l'Istituto come una grave minaccia e ha lanciato una campagna per sradicarlo dal Commonwealth.

Confraternita d'Acciaio[modifica | modifica wikitesto]

La Confraternita d'Acciaio è una fazione presente già nei precedenti capitoli di Fallout. Ha origine da un gruppo di soldati prebellici rifugiatisi nella base militare Mariposa. All'inizio del gioco il giocatore incontra solo un gruppo di ricognizione inviato dalla Cittadella per indagare sulle attività dei supermutanti nel Commonwealth. Dopo aver scoperto strane tracce energetiche, il gruppo di ricognizione ha avvisato la Cittadella della scoperta, la quale ha mobilitato un enorme dirigibile: il Prydwen, guidato dall'anziano Maxson capo del gruppo. La Confraternita d'Acciaio è l'unica fazione a possedere Vertibird (come incontro casuale può capitare che anche i Gunner possiedano un Vertibird) e i suoi soldati possono contare sulle numerose armature atomiche T-60 e sui numerosi fucili laser. Il quartier generale è il Prydwen e l'aeroporto di Boston; altre basi minori sono la stazione di polizia di Cambridge. Inoltre, dopo l'arrivo del Prydwen, sarà possibile incontrare spesso soldati della Confraternita, in missioni di pattuglia, a bordo di Vertibird, o intenti nell'assaltare qualche luogo secondario in particolare. Gli scopi della confraternita sono distruggere l'Istituto e raccogliere la tecnologia prebellica presente nel Commonwealth. La Confraternita d'Acciaio è una delle possibili fazioni con cui schierarsi per completare il gioco.

Railroad[modifica | modifica wikitesto]

I Railroad sono una fazione situata nel Commonwealth che assiste i sintetici in fuga. La loro base principale si trova in una chiesa nella città precedentemente nota come Boston. Usano gli stessi metodi e sistemi della guerra civile americana. La loro missione principale è quella di assistere i sintetici che vogliono sfuggire dall'Istituto che li rende schiavi. Sono unibili attraverso la campagna principale di Fallout 4. Al giocatore potrebbe essere chiesto di eliminare i Railroad se si fa parte della Confraternita d'Acciaio, viceversa se il giocatore fa parte dei Railroad. La stessa cosa vale anche per l'Istituto.

Minutemen[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente i Minutemen si distinsero durante la difesa di Diamond City per aver respinto un attacco di super-mutanti nell'anno 2180. L'ultimo capo dei Minutemen è stato il generale Becker e, alla sua morte, si verificarono delle lotte di potere interne. In seguito al massacro di Quincy, tutti i membri dei Minutemen morirono o scapparono, con la sola eccezione di Preston Garvey. Subito dopo la fuga dal Vault 111 l'unico sopravvissuto si è diretto al Museo della Libertà, attaccato da predoni e dovette aprirsi la strada al piano di sopra per aiutare Preston Garvey, che guidava un piccolo gruppo di rifugiati. Preston poi lo invitò a unirsi ai Minutemen. Da questo momento in poi al giocatore è chiesto di guidare i Minutemen diventando il nuovo generale e completare le attività di ricostruzione di più insediamenti nell'area di Boston. Alla fine questo porterà a una missione in cui i Minutemen riprendono il loro ex quartier generale, Il Castello. Quella dei Minutemen è una fazione benevola che si pone l'obiettivo di aiutare gli abitanti del Commonwealth e rimarrà amichevole nei confronti del giocatore indipendentemente dalla fazione che questo avrà scelto.

Compagni[modifica | modifica wikitesto]

In Fallout 4 è possibile reclutare personaggi incontrati nella mappa e sbloccabili completando determinate missioni, che accompagneranno il personaggio nel Commonwhealt: con loro sarà possibile instaurare collaborazione, amicizia e anche storie d'amore.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Le prime voci, l'annuncio ufficiale e il lancio[modifica | modifica wikitesto]

« Benvenuto a casa.[29] »
(Tagline di Fallout 4)

Fallout 4 è un titolo che per molti anni, prima del suo annuncio, è stato spesso oggetto di molte indiscrezioni e speculazioni. Alcuni indizi sul suo sviluppo apparvero già in un'intervista del 2008 in cui Pete Hines, vice presidente di Bethesda Softworks, dichiarò: «La ragione per cui abbiamo acquistato la licenza e per cui ora possediamo Fallout è che abbiamo chiaramente intenzione di produrne più di uno». Ha quindi aggiunto: «Questo non è qualcosa che abbiamo intenzione di fare una volta e poi mai più. Quando o fra quanto tempo ciò accadrà solo Dio lo sa, ma lo abbiamo comprato specificamente perché volevamo possederlo e svilupparlo e lavorarci come facciamo con The Elder Scrolls».[7]

Fermo-immagine del sito TheSurvivor2299, la falso campagna pubblicitaria che preannunciava Fallout 4, le cui scritte sono state deliberatamente criptate per aumentare il fascino sulla comunità

Il 17 agosto 2012 emersero delle notizie da una fonte anonima su reddit, secondo le quali il prossimo capitolo sarebbe stato ambientato nell'area di Boston, nel Massachusetts (informazione rivelatosi poi vera). Alcuni tecnici della Bethesda vennero visti eseguire la mappatura di alcune parti della città e mentre si incontrarono con alcuni ricercatori del Massachusetts Institute of Technology. Tra l'altro in Fallout 3 vi erano riferimenti al Massachusetts come il Commonwealth e l'Istituto,[30] ma Bethesda Softworks non confermò, né negò l'esistenza di uno sviluppo in corso su tale progetto; preferendo non rilasciare dichiarazioni in proposito.[8]

L'8 gennaio 2013 Erik Dellums, che aveva già prestato la sua voce in Fallout 3, gettò ulteriore benzina sul fuoco annunciando via Twitter che il personaggio da lui doppiato, Tre Cani, «avrebbe avuto ancora molto da dire». Inoltre il fatto che Bethesda Softworks avesse autorizzato Dellums a divulgare la notizia ha fatto nascere nell'immaginario collettivo dei fan che l'annuncio di Fallout 4 fosse imminente.[9]

Verso gli ultimi mesi del 2013 si fece largo nel web un sito noto con il nome di TheSurvivor2299. Tale sito riportava lo stemma dei Vault (icona simbolo di Fallout) e mostrava diversi conti alla rovescia che si susseguivano uno dietro l'altro. Nel web l'esistenza del sito divenne nota rapidamente generando scalpore e alcuni fan, sebbene molte coincidenze volevano che il sito fosse una bufala, credettero che l'annuncio del gioco fosse ormai vicino.[31] Il sito si rivelò essere davvero un falso ben realizzato[32] e l'autore del tutto si giustificò con la scusa di «mettere Bethesda alle corde sulla questione Fallout 4 e unire la comunità di Fallout».[33]

Durante tutto il 2014 si susseguirono una serie di voci e notizie a cadenza allarmante: dapprima ZeniMax Media (proprietaria di Bethesda) registrò il marchio Nuka Cola, iconica bevanda fittizia della serie Fallout,[34] successivamente un'immagine rubata direttamente sul posto di lavoro alla Bethesda, che mostrava il gioco in programmazione con svariati riferimenti, sembrava confermare che Fallout 4 fosse in sviluppo ormai da tempo.[10] Poco prima dell'E3 2014 iniziò a girare la notizia che all'interno degli studi di Bethesda venne proibito ai dipendenti di riferirsi al pubblico anche solo citando i nomi Fallout 4 o "Boston Project";[35] tanto fu il caos generatosi da tutte queste notizie che Pete Hines dovette intervenire, dicendo molto chiaramente di non credere alle voci riguardanti Fallout 4.[36]

Una Volkswagen Type 2 personalizzata usata per promuovere Fallout 4 alla Gamescon 2015

Durante i primi mesi del 2015 Bethesda ha annunciato la decisione di organizzare una propria conferenza all'E3 2015, evento mai verificatosi nella storia dell'azienda.[37] Tuttavia, a due settimane di distanza dall'E3, Bethesda ha deciso di giocare le proprie carte in anticipo e dopo un conto alla rovescia lanciato il 2 giugno,[38] ha infine annunciato Fallout 4.[2]

Il 23 ottobre Bethesda Softworks ha annunciato: «Le bombe sono cadute», confermando che lo sviluppo di Fallout 4 è terminato e che è subentrato quindi in "fase gold". La data dell'annuncio e la citazione di Bethesda non sono un frutto del caso: nella cronologia della serie l'apocalisse nucleare, il giorno in cui appunto le "bombe caddero", è avvenuta il 23 ottobre 2077.[39]

Il video rubato alla Gamescom 2015[modifica | modifica wikitesto]

Nell'agosto del 2015 Fallout 4 si è ritrovato al centro di una curiosa vicenda: durante la fiera nota come Gamescom che si tiene annualmente a Colonia in Germania fu trafugato un video di gioco mentre vi era una presentazione a porte chiuse riservata esclusivamente alla stampa specializzata. L'autore del video, registrato con un telecamera nascosta, ebbe poi l'idea di renderlo virale caricandolo l'11 agosto su Pornhub, noto sito porno canadese, con lo scopo di rendere il video pubblico, ma difficilmente rintracciabile sul web (a causa del differente contesto tra il contenuto del video e la natura del sito), così da eludere il tempestivo intervento di Bethesda Softworks per rimuovere il video rubato.[40] Il video, che fu caricato dall'utente Fallout4Throwaway, venne rinominato come "Hidden Camera Shows Audience Teased by Big Butt Man in Tights Live" e mostrava sette minuti di gioco in cui veniva illustrato il sistema di progressione delle abilità, una sessione di combattimento contro alcuni ghoul, la riprogrammazione tramite terminale di un Protectron e altro. Il video raggiunse le oltre 293.000 visualizzazioni prima di attirare l'attenzione della stampa specializzata e della stessa Bethesda, per poi essere rimosso per violazione dei diritti d'autore il 13 agosto.[41]

Prenotazioni e commercializzazione[modifica | modifica wikitesto]

A solo un giorno dal suo annuncio Fallout 4 è stato secondo nella lista dei giochi più venduti (nel suo caso le vendite stanno per prenotazioni) di Steam.[42] Con un distacco di quasi sette anni, grazie all'annuncio di Fallout 4 e alla sua presentazione all'Electronic Entertainment Expo 2015, le vendite di Fallout 3 (insieme a quelle di Fallout: New Vegas) sono aumentate fino al 700%.[43]

Appena dopo il suo annuncio è stato possibile preordinare Fallout 4, disponibile a partire dal 10 novembre 2015. In aggiunta alla versione con il solo gioco, è stata disponibile anche un'edizione per collezionisti che includeva una replica indossabile del Pip-Boy, che tramite uno smartphone può essere usato come il Pip-Boy nel gioco .[44][45]

Accoglienza e Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Fallout 4 ha ricevuto recensioni positive.[13] Sul sito web Metacritic, che si occupa di aggregare recensioni, la versione Xbox One ha ricevuto un voto di 88/100 basato su 35 recensioni,[46] la versione PlayStation 4 un voto di 87/100 basato su 58 recensioni[47] e la versione PC un voto di 84/100 basato su 34 recensioni.[48]

Vendite[modifica | modifica wikitesto]

Fallout 4 ha venduto 1,2 milioni di copie su Steam nel primo giorno dal suo lancio[49] e con oltre 470.000 videogiocatori su Steam nel giorno del lancio ha battuto il record di Grand Theft Auto V per il maggior numero di utenti collegati su Steam per un videogioco non sviluppato dalla Valve Corporation.[50] Il gioco ha venduto dodici milioni di copie,[18] generando 750 milioni di dollari nel primo giorno di lancio.[19]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Fallout 4 ha ricevuto numerose candidature,[51][52][53][54][55][56][57][58][59] riuscendo a vincere quattro premi.[14][15][16][17]

Espansioni[modifica | modifica wikitesto]

I contenuti scaricabili (DLC) annunciati dalla Bethesda per Fallout 4 sono: Automatron, Wasteland Workshop, Far Harbor, Contraptions Workshop, Vault-Tec Workshop e Nuka-World. Mentre Automatron, Far Harbor e Nuka-World allungano la trama del gioco, Wasteland Workshop, Contraptions Workshop e Vault-Tec Workshop sono espansioni della modalità di costruzione e aggiungono nuovi oggetti costruibili negli insediamenti.

Automatron[modifica | modifica wikitesto]

Il DLC Automatron è stato rilasciato il 22 marzo 2016. In questo DLC il protagonista si ritrova a fronteggiare il Meccanista, un personaggio misterioso che scatena i suoi robot in tutto il Commonwealth. Aggiunge un nuovo sistema di costruzione di robot e una nuova compagna robotica, Ada.

Wasteland Workshop[modifica | modifica wikitesto]

Il DLC Wasteland Workshop è stato rilasciato il 12 aprile 2016. Grazie a questo contenuto scaricabile è possibile progettare e piazzare gabbie per catturare creature vive, come predoni e deathclaw. Wasteland Workshop include anche una serie di nuove opzioni di progettazione per i tuoi insediamenti, come illuminazioni al neon, kit di lettere, tassidermia e altro.

Far Harbor[modifica | modifica wikitesto]

Il DLC Far Harbor è stato rilasciato il 19 maggio 2016. Questa espansione ti conduce alla ricerca di una giovane donna dispersa . Nel isola di Far Harbor è in corso un conflitto tra sintetici, Figli dell'Atomo e gli abitanti di Far Harbor. Numerose nuove missioni, armi, oggetti, insediamenti .

Contraptions Workshop[modifica | modifica wikitesto]

Il DLC Contraptions Workshop permette di costruire oggetti come manichini,nastri trasportatori e fuochi d'artificio.

Vault-Tec Workshop[modifica | modifica wikitesto]

Il DLC Vault-Tec Workshop permette di costruire il proprio Vault. Mette a disposizione del giocatore una grotta sotterranea di grandi dimensioni e molti oggetti per costruire riferiti ai Vault, come intere stanze, corridoi, scale e così via.

Nuka-World[modifica | modifica wikitesto]

Il DLC Nuka-World aggiunge un nuovo luogo, il Parco Divertimenti Nuka-Cola(meta ambita dai cittadini statunitensi nel periodo pre-bellico; diventato una base per 3 tribù di predoni nel post-bellico) aggiungendo anche nuove quest, armi e creature.

High Resolution Texture Pack[modifica | modifica wikitesto]

Il contenuto aggiuntivo gratuito High Resolution Texture Pack, disponibile solo su PC, migliora le texture del gioco portandole a una qualità 2K.

Versione VR[modifica | modifica wikitesto]

All' E3 2017, durante la conferenza Bethesda sono state presentate delle versioni VR di Fallout 4 (insieme a Skyrim).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Simone Tagliaferri, E3 2015 - Annunciata la data di uscita di Fallout 4, su Multiplayer.it, 15 giugno 2015. URL consultato il 15 giugno 2015.
  2. ^ a b c Dario Rossi, Confermato Fallout 4 per PlayStation 4, Xbox One e PC, su Multiplayer.it, 3 giugno 2015. URL consultato il 3 giugno 2015.
  3. ^ Fallout 4, su Multiplayer.it. URL consultato il 14 novembre 2015.
  4. ^ a b (EN) Keith Stuart, Fallout 4: release date and details, plus Dishonored 2, su The Guardian, 15 giugno 2015. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  5. ^ a b (EN) Steven Hensen, Fallout 4 has 12 companions, you can romance all the human ones, su Destructoid, 24 luglio 2015. URL consultato il 10 gennaio 2016.
  6. ^ a b (EN) Patricia Hernandez, Fallout 4's Crafting System Looks Awesome, su Kotaku, 14 giugno 2015. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  7. ^ a b (EN) Chris Leyton, Fallout 4 Planned News, su TotalVideoGames.com, 1 agosto 2008. URL consultato il 4 giugno 2015.
  8. ^ a b Stefania Sperandio, Fallout 4: Boston? Bethesda tace, su Spaziogames, 20 agosto 2015. URL consultato il 4 giugno 2015.
  9. ^ a b Adriano Della Corte, Fallout 4: il doppiatore di Three Dog dice di tenere le dita incrociate!, su Everyeye, 9 gennaio 2013. URL consultato il 4 giugno 2015.
  10. ^ a b Giorgio Melani, Un'immagine conferma lo sviluppo di Fallout 4?, su Multiplayer.it, maggio 2014. URL consultato il 4 giugno 2015.
  11. ^ Filmato audio(EN) Bethesda Softworks, Fallout 4 -- E3 Showcase World Premiere, su YouTube, Bethesda Softworks, 3 giugno 2016. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  12. ^ (EN) Matthew Kato, Fallout 4 Gives Voice To Vault Survivor, su Game Informer, 14 giugno 2015. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  13. ^ a b (EN) Pietro Guido Gualano, Fallout 4: I voti della stampa internazionale, su Spaziogames, 9 novembre 2015. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  14. ^ a b (EN) Leon Hurley, The Golden Joystick Awards: all the winners this year, su GamesRadar, 30 ottobre 2015. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  15. ^ a b (EN) Louise Blain, Reader voted GOTY 2015 - The Weekly Wrap Up, su GamesRadar, 25 dicembre 2015. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  16. ^ a b (EN) Best Setting 2015 — Fallout 4, su PC Gamer, 24 dicembre 2015. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  17. ^ a b (EN) IGN Staff, Fallout 4 Wins Gamescom People's Choice Award, su IGN, 10 agosto 2015. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  18. ^ a b (EN) Giorgio Melani, 12 milioni di copie distribuite per Fallout 4 al day one, su Multiplayer.it, 13 novembre 2015. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  19. ^ a b (EN) Bethesda, record di vendite per Fallout: 4, 12 milioni al debutto, su La Stampa, 15 novembre 2015. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  20. ^ Simone Tagliaferri, Cosa sappiamo di Fallout 4, su Multiplayer.it, 4 giugno 2015. URL consultato il 7 giugno 2015.
  21. ^ (EN) Kyle Hilliard, Bethesda Completes Recording Of Fallout 4's 111,000 Lines Of Dialogue, su Game Informer, 5 settembre 2015. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  22. ^ (EN) Andy Chalk, Fallout 4's Dogmeat cannot be killed, su PC Gamer, 17 giugno 2015. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  23. ^ (EN) Brenna Hillier, Meet the voices of Fallout 4's not-silent protagonists, su VG247, 23 giugno 2015. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  24. ^ (EN) Tom Sykes, Fallout 4 screenshots show jetpacks, mutants, more, su PC Gamer, 15 giugno 2015. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  25. ^ Simone Tagliaferri, Fallout 4 è pieno di rivisitazioni di classici giocabili dal Pip-Boy, vediamo come trovare il primo: Donkey Kong, su Multiplayer.it, 10 novembre 2015. URL consultato il 10 novembre 2015.
  26. ^ (EN) Vince Ingenito, E3 2015: Fallout 4's First Gameplay Details, su IGN, 14 giugno 2015. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  27. ^ (EN) Griffin McElroy, How Fallout 4 handles romance, character progression and more, su Polygon, 24 luglio 2015. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  28. ^ (EN) Andy Chalk, Fallout 4 will have no level cap and no hard finish, su PC Gamer, 6 agosto 2015. URL consultato il 10 gennaio 2016.
  29. ^ Fallout 4, fallout4.com. URL consultato il 13 giugno 2015.
  30. ^ Michele Galluzzi, Fallout 4 sarà ambientato a Boston, su Blogo, 19 agosto 2012. URL consultato il 4 giugno 2015.
  31. ^ Giorgio Melani, Il sito teaser "TheSurvivor2299" punta a Fallout 4?, su Multiplayer.it, 2013. URL consultato il 4 giugno 2015.
  32. ^ Giorgio Melani, Il sito teaser di Fallout 4 era una bufala, su Multiplayer.it, 2013. URL consultato il 4 giugno 2015.
  33. ^ Mattia Armani, Fallout 4 - L'autore del finto sito web svela le sue motivazioni, su Multiplayer.it, 2013. URL consultato il 4 giugno 2015.
  34. ^ Simone Tagliaferri, Zenimax ha registrato il marchio "Nuka Cola", su Multiplayer.it, aprile 2014. URL consultato il 4 giugno 2015.
  35. ^ Alberto Manuel Pongitore, Ai dipendenti Bethesda è proibito citare Fallout 4 e Elder Scrolls VI, su Gameempire.it, 21 maggio 2014. URL consultato il 4 giugno 2015.
  36. ^ Marco Gatto, L'appello di Hines: non credete ai rumor su Fallout 4, su Eurogamer, 15 maggio 2014. URL consultato il 4 giugno 2015.
  37. ^ Simone Tagliaferri, Bethesda ha annunciato che terrà una sua conferenza all'E3 2015: svelerà Fallout 4? Oppure un nuovo The Elder Scrolls?, su Multiplayer.it, marzo 2015. URL consultato il 3 giugno 2015.
  38. ^ Simone Tagliaferri, Bethesda ha lanciato un conto alla rovescia di 24 ore sul sito ufficiale della serie Fallout, su Multiplayer.it, 2 giugno 2015. URL consultato il 3 giugno.
  39. ^ Giorgio Melani, Fallout 4 è in gold, su Multiplayer.it, 23 ottobre 2015. URL consultato il 23 ottobre 2015.
  40. ^ Tommaso Pugliese, Un video rubato con il gameplay di Fallout 4 finisce sui siti porno, su Multiplayer.it, 12 agosto 2015. URL consultato il 13 agosto 2015.
  41. ^ (EN) Patricia Hernandez, Thousands of People Have Watched Leaked Fallout 4 Footage On Pornhub, su Kotaku, 11 agosto 2015. URL consultato il 23 agosto 2015.
  42. ^ Simone Tagliaferri, Fallout 4 già nelle prime posizioni dei titoli più venduti di Steam, su Multiplayer.it, 4 giugno 2015. URL consultato il 7 giugno 2015.
  43. ^ Alessandro Baravalle, L'annuncio di Fallout 4 spinge le vendite di Fallout 3 e Fallout: New Vegas, su Eurogamer, 5 giugno 2015. URL consultato il 25 giugno 2015.
  44. ^ Giorgio Melani, Fallout 4 - Il Pip-Boy "vero" dell'edizione speciale di Fallout 4 si mostra in video, su Multiplayer.it, 15 giugno 2015. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  45. ^ (EN) Ross Miller, Here's a first look at Fallout 4's Pip-Boy wearable, su The Verge, 18 giugno 2015. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  46. ^ (EN) Fallout 4 for Xbox One Reviews, su Metacritic. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  47. ^ (EN) Fallout 4 for PlayStation 4 Reviews, su Metacritic. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  48. ^ (EN) Fallout 4 for PC Reviews, su Metacritic. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  49. ^ (EN) Steam Spy su Twitter., su Twitter, 11 novembre 2015. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  50. ^ (EN) Kyle Nofuente, 'Fallout 4' Breaks 'Grand Theft Auto V' Steam Concurrent User Records On Day One, su Tech Times, 11 novembre 2015. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  51. ^ (EN) Nominees, su The Game Awards, 12 novembre 2015. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  52. ^ (EN) Telegraph Video Game Awards 2015, in The Daily Telegraph (Londra), 16 dicembre 2015. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  53. ^ (EN) The Best Games of 2015, su GameSpot, 28 dicembre 2015. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  54. ^ (EN) GamesRadar Staff, Game of the Year 2015, su GamesRadar, 31 dicembre 2015. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  55. ^ (EN) EGM Staff, EGM's Best of 2015: Part Five: #05 ~ #01, su EGM, 31 dicembre 2015. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  56. ^ (EN) GR Staff, Best of 2015 Awards, su Game Revolution, 1º gennaio 2016. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  57. ^ (EN) IGN's Best of 2015, su IGN, 4 febbraio 2016. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  58. ^ (EN) Eddie Makuch, Rise of the Tomb Raider Leads D.I.C.E. Awards With 9 Nominations, su GameSpot, 13 gennaio 2016. URL consultato il 10 febbraio 2016.
  59. ^ (EN) 16th Annual Game Developers Choice Awards, su Game Developers Choice Awards, 4 febbraio 2016. URL consultato il 10 febbraio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi