Heroes of the Storm

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Heroes of the Storm
videogioco
Heroes of the Storm logo.png
PiattaformaMicrosoft Windows, macOS
Data di pubblicazione2015
GenereStrategia in tempo reale
TemaMOBA
OrigineStati Uniti
SviluppoBlizzard Entertainment
PubblicazioneActivision
Modalità di giocoMultigiocatore, giocatore singolo (opzionale)
SupportoDownload
Distribuzione digitaleBattle.net
Requisiti di sistemaMinimi (PC)
  • Sistema operativo (S.O): Windows® XP / Windows Vista® con il service pack più recente
  • Processore (CPU): Intel® Core™ 2 Duo oppure AMD Athlon™ 64 X2 5600+
  • Video (GPU): NVIDIA® GeForce® 7600 GT, ATI Radeon™ HD 2600 XT, oppure Intel® HD Graphics 3000
  • Memoria (RAM): 2 GB RAM
  • Spazio (HD): 15 GB di spazio libero sul disco rigido
  • Internet: Connessione internet a banda larga
  • Media: Nessuno per l'installazione digitale consigliata
  • Input: Servono tastiera e mouse. Altri dispositivi di input non sono supportati.
  • Risoluzione: Risoluzione minima di 1024 x 768

Specifiche consigliate (PC)

  • Sistema operativo (S.O): Windows® 7 / Windows® 8 / Windows® 10 64-bit con il service pack più recente
  • Processore (CPU): Intel® Core™ i5 oppure AMD™ FX Series Processor o superiore
  • Video (GPU): NVIDIA® GeForce® GTX 650 oppure AMD Radeon™ HD 7790 o superiore
  • Memoria (RAM): 4 GB RAM
  • Spazio (HD): 15 GB di spazio libero sul disco rigido
  • Internet: Connessione internet a banda larga
  • Media: Nessuno per l'installazione digitale consigliata
  • Input: Servono tastiera e mouse. Altri dispositivi di input non sono supportati.
  • Risoluzione: Risoluzione minima di 1024 x 768
Fascia di etàPEGI: 12

Heroes of the Storm (in italiano: "Eroi della tempesta", spesso abbreviato in "HotS") è un videogioco sviluppato da Blizzard Entertainment, pubblicato il 2 giugno 2015[1].

Il gioco è caratterizzato da un sistema di free-to-play e freemium, e si sostiene tramite micropagamenti con i quali i giocatori possono acquistare eroi, variazioni sui loro modelli e cavalcature. Si tratta di un crossover, i cui personaggi giocabili sono tratti da diverse serie videoludiche firmate Blizzard, come Diablo, StarCraft, Warcraft e Overwatch; è possibile giocare sia in modalità PvE, sia in modalità PvP.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Le vicende di Heroes of the Storm sono ambientate nel Nexus, un luogo tra gli universi, situato al centro di una tempesta cosmica. Il Nexus può connettersi a mondi già esistenti (come Sanctuary, Azeroth e il settore Koprulu, ambientazioni rispettivamente di Diablo, Warcraft e StarCraft) oppure può generare reami completamente nuovi[2], quali la Valle del Re, Luxoria, Porto Nebbioso e la Corte del Corvo. Ciascuno di questi reami è governato da un Signore del Reame, che possiede una "singolarità", una pietra che gli conferisce grandi poteri[2]. Le singolarità possono essere conquistate dai vari Signori dei Reami, e gli eroi giocabili sono, nella trama, dei "jolly", che possono aiutare od ostacolare i Signori dei Reami nelle loro azioni[2].

In una serie webcomic pubblicata da Blizzard Entertainment a partire da aprile 2018, il Signore dei Corvi, che domina sulla Corte dei Corvi, scopre che una forza sconosciuta attaccherà il Nexus con l'intento di distruggerlo, e cerca quindi di conquistare le singolarità degli altri reami così da ottenere abbastanza potere da sconfiggere gli invasori: dato che il suo solo esercito non è sufficiente, egli scatena le forze del "Nexus Oscuro", riuscendo così a sottomettere il Custode delle Tombe; la Regina di Spine, signora della Valle del Re, tenta di organizzare una resistenza per evitare di cadere a sua volta, e i suoi figli risvegliano il Drago Cavaliere affinché combatta le armate del Signore dei Corvi. Egli, tuttavia, con i poteri del Nexus Oscuro, prende il controllo del Drago e conquista anche questo secondo reame.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Nelle partite regolari di Heroes of the Storm si affrontano due squadre di cinque giocatori ciascuna, con l'obiettivo di distruggere una struttura nemica detta "nucleo", sia in PvP, sia in PvE (nel secondo caso, una delle due squadra sarà controllata dal computer).

Il nucleo di ogni squadra è protetto da vari forti, portali e torri; ogni partita inizia con le due squadre ai lati opposti della mappa, che dovranno via via farsi strada attraverso le difese degli avversari. Il nucleo di ogni squadra genera, a intervalli regolari, dei "servitori" alleati, NPC che si dirigono automaticamente verso le difese nemiche per attaccarle, e possono essere uccisi per ottenere punti esperienza. Inoltre, sparsi in ogni mappa sono presenti dei mercenari neutrali che possono essere sconfitti e quindi arruolati per combattere l'avversario.

Durante la partita si guadagnano punti esperienza per far salire di livello la propria squadra (fino a un massimo di 30 livelli); quando la squadra avanza di livello, le statistiche dei suoi giocatori aumentano e, a intervalli regolari, gli eroi ottengono "talenti", ossia dei bonus per potenziare le abilità dei propri personaggi.

Alla fine di ogni partita, il giocatore riceve dei punti esperienza per l'eroe che ha utilizzato; aumentarne il livello permette di guadagnare alcuni premi e determina il livello del profilo del giocatore (che è calcolato sommando il livello di tutti i suoi eroi, senza contare il livello 1).

Tipi di partite[modifica | modifica wikitesto]

Esistono diverse modalità di gioco selezionabili[3]:

  • Allenamento: è una partita con alleati e avversari controllati da bot di difficoltà molto bassa, utile per imparare le basi del gioco
  • Contro I.A: partita con alleati umani o controllati dal computer contro una squadra interamente controllata dal computer; vi sono cinque livelli di difficoltà
  • Partita rapida: partita fra due squadre di giocatori umani: i giocatori che non fanno parte di un gruppo completo vengono messi assieme ad altri giocatori in modo da completare il quintetto e gli eroi di questi ultimi vengono scelti automaticamente dal gioco per cercare di soddisfare al meglio le necessità della squadra (Es.: se in una squadra di 2 persone manca un eroe di supporto è molto probabile che quel ruolo venga ricoperto da uno dei 3 giocatori che verranno abbinati successivamente).
  • Non Classificate: le regole sono simili alle partite rapide, ma prima di iniziare la partita, i giocatori sceglieranno i propri eroi tramite l'interfaccia "draft".
  • Classificate: la cosiddetta Lega Storm. Per ottenere l'accesso bisogna avere un livello giocatore pari o superiore a 50 e poter usare almeno 16 eroi, inclusi quelli disponibili tramite la rotazione gratuita. Ogni vittoria permette di ottenere punti per poter salire di grado. Le leghe sono divise in 7 gruppi secondo l'abilità dei giocatori: Bronzo, Argento, Oro, Platino, Diamante, Master e Grand Master. Ognuna di esse, tranne le ultime 2, sono divise in 5 sottoleghe. Esistono alcune restrizioni riguardanti i gruppi da 2 a 4 giocatori che intendono partecipare alla Lega Storm: i giocatori non potranno mettersi in coda nello stesso gruppo di Lega Storm se la loro differenza di grado è superiore a due leghe; queste restrizioni non hanno effetto se si partecipa alla Lega Storm in un gruppo di 5 giocatori e per coloro che non sono ancora piazzati in nessuna lega, e che quindi devono ancora giocare tutte e 10 le partite di piazzamento.
  • Rissa: questa modalità prevede delle partite con personaggi preassegnati o casuali, su campi di battaglia spesso piuttosto piccoli, per favorire il combattimento costante.
  • Partite personalizzate: si può creare una partita con fattori personalizzati

Mappe[modifica | modifica wikitesto]

Screenshot di una partita

A novembre 2018 esistono in rotazione le seguenti mappe:

  • Altari Infernali (Infernal Shrines): mappa a tre corsie vicino alle quali si trovano tre "altari infernali"; periodicamente uno degli altari diventa attivabile dai giocatori: una volta attivato, i giocatori dovranno affrontare degli NPC generati dall'altare; per la prima squadra che ne sconfigge 40 viene generato il Punitore, una potente unità che attacca gli eroi e le strutture nemici. Esistono tre tipi diversi di Punitore: Mortaio, Congelante e Arcano.
  • Baia di Cuornero (Blackheart's Bay): grande mappa a tre corsie in cui si possono raccogliere dei dobloni (tramite forzieri, appositi campi, conquistando mercenari o sottraendoli agli eroi avversari). Una volta consegnati abbastanza dobloni, il Capitano Cuornero lancia delle possenti cannonate contro le strutture nemiche.
  • Campi di Battaglia Eterni (Battefield of Eternity): mappa a due corsie, con un'arena centrale dove periodicamente si affrontano due "Immortali" (uno per squadra). Ciascun giocatore può attaccare l'immortale nemico e/o difendere il proprio: quando uno dei due immortali viene sconfitto, quello sopravvissuto ottiene uno scudo proporzionale alla sua salute rimasta e marcia contro le difese nemiche.
  • Contea del Drago (Dragon Shire): mappa a tre corsie. Nella corsia nord e in quella sud sono presenti due altari che si attivano periodicamente. Se conquistati entrambi da una sola squadra, danno accesso all'altare della corsia centrale, dove un giocatore appartenente alla squadra che controlla gli altari può assumere temporaneamente il controllo del "Drago Cavaliere", il quale dispone di attacchi potenziati sia contro le strutture che contro le unità nemiche.
  • Distaccamento di Braxis (Braxis Holdout): mappa a due corsie, che delineano un'arena centrale. Periodicamente, si attivano due "segnalatori"; quando una squadra li controlla entrambi, delle truppe zerg alleate della stessa squadra raggiungono un'area di contenimento; nel momento in cui una delle due squadre raggiunge il 100%, le due aree di contenimento si aprono e le orde di zerg si dirigono verso la rispettiva base nemica.
  • Fonderia Volskaya (Volskaya Foundry): mappa a tre corsie. Vicino a ciascuna corsia si trova una piattaforma che si attiva periodicamente e sostando su di essa i giocatori attivano un timer; la squadra che riesce a portare il timer al 100% ottiene il controllo di un "protettore Triglav", un robot gigante che può essere controllato da due giocatori (i due giocatori hanno a disposizione tre diverse abilità ciascuno, e il movimento è controllato dal primo giocatore che è entrato nel mezzo).
  • Giardino del Terrore (Garden of Terror): mappa a tre corsie caratterizzata da un ciclo giorno-notte. Di notte, appaiono diversi "mutanti" a difesa di un seme. Raccogliere tre semi consentirà alla squadra di evocare temporaneamente tre potenti "Terrori Arborei" (uno per ogni corsia), che neutralizzano e attaccano le difese nemiche.
  • Passo d'Alterac (Alterac Pass): mappa a tre corsie ispirata ad Alterac Valley (un battleground di World of Warcraft), in cui i nuclei delle due squadre sono sostituiti da un boss ciascuno (Vanndar Piccatonante da una parte, Drek'Thar dall'altra): i boss hanno un'armatura che viene ridotta per ogni fortezza distrutta, e recuperano i punti ferita persi se un attacco contro di loro non riesce a sconfiggerli. Nella mappa appaiono regolarmente due "prigionieri", uno per squadra: ogni squadra deve liberare il proprio prigioniero, e nel contempo impedire agli avversari di fare altrettanto. La squadra che ci riesce per prima ottiene una carica di cavalleria su ciascuna corsia, guidata da un cavaliere che conferisce un bonus ai danni e al movimento per gli eroi alleati all'interno della sua area.
  • Stazione Atomica (Warhead Junction): mappa a tre corsie; nelle due aree infra-corsia compaiono periodicamente degli "ordigni nucleari" che possono essere raccolti dai giocatori e lanciati in qualsiasi punto della mappa, generando un'esplosione che infligge considerevoli danni; se un eroe viene ucciso mentre ha con sé un ordigno, esso cade a terra e può essere raccolto da qualsiasi altro giocatore.
  • Tempio Celeste (Sky Temple): mappa a tre corsie. Vicino ad ogni corsia è presente un tempio che si attiva periodicamente e che può essere conquistato dai giocatori posizionandosi sopra la sua base; il tempio sarà protetto da alcuni NPC e i giocatori avversari potrebbero tentare di rivendicarlo. Una volta conquistato, un tempio attacca con dei raggi le difese avversarie.
  • Tempio di Hanamura (Hanamura Temple): mappa grande a due corsie; a intervalli regolari viene generato un "carico", che viene conteso dalle due squadre, ognuna delle quali deve scortarlo fino ad un punto prestabilito. Una volta questo arriva a destinazione, apre il fuoco sulle strutture avversarie.
  • Tomba della Regina Ragno (Tomb of the Spider Queen): mappa a tre corsie. Fra i servitori di ciascuna squadra vi sono dei ragni meccanici che, una volta uccisi, lasciano cadere dei gioielli, i quali potranno essere raccolti e consegnati presso due altari presenti sulla mappa. Una volta consegnato un determinato numero di gioielli, la Regina Ragno evocherà tre Tessitrici (una per corsia) alleate alla squadra che ha completato la consegna, le quali attaccheranno le difese nemiche
  • Torri della Rovina (Towers of Doom): mappa a tre corsie in cui i nuclei sono inaccessibili agli eroi avversari. Ogni squadra dispone di torri campanarie (i Forti) le quali, quando vengono distrutte dalla squadra avversaria, passano sotto il suo controllo. Periodicamente, alcuni altari sparsi nella mappa possono essere attivati: ogni altare attivato fa bombardare il nucleo avversario dalle proprie torri campanarie.
  • Valle Maledetta (Cursed Hollow): enorme mappa a tre corsie. Periodicamente, vengono generati dei "tributi" in una di quattro posizioni prestabilite sulla mappa. Una volta che una squadra ne avrà raccolti tre, il Signore dei Corvi maledirà temporaneamente la squadra nemica, abbassando la salute dei servitori al minimo e disattivando le torri e i forti nemici.

Due ulteriori mappe sono disponibili solo per le Partite personalizzate:

  • Caverna Perduta (Lost Cavern): mappa con una singola corsia incentrata sullo scontro diretto tra giocatori; non vi sono mercenari e non è possibile teletrasportarsi o rigenerare salute e mana aggiuntivi nella Sala delle Tempeste (l'area di partenza). Dei globi rigeneranti compaiono in certi punti della mappa
  • Miniere Infestate (Haunted Mines): mappa piccola a due corsie. A intervalli regolari si aprono quattro accessi per entrare in una miniera popolata da non-morti e da un golem di teschi. Quando vengono uccisi, essi rilasciano dei teschi (in totale 100) che i giocatori possono raccogliere. Una volta che le due squadre hanno raccolto i 100 teschi verranno evocati due golem (uno per squadra), la cui forza sarà proporzionale al numero di teschi raccolti dalla squadra.

Eroi[modifica | modifica wikitesto]

Essendo Heroes of the Storm un crossover, i personaggi giocabili provengono tutti da altri videogiochi firmati Blizzard (nello specifico, quarantuno da Warcraft, diciassette da StarCraft, diciotto da Diablo, otto da Overwatch, uno da The Lost Vikings), tranne uno (Orfea). Va sottolineato che alcuni eroi sono originali, cioè basati su personaggi di tali franchise ma apparsi per la prima volta in Heroes of the Storm: ad esempio, sette dei personaggi tratti da Diablo sono ispirati a varie classi giocabili di Diablo II e Diablo III.

Gli eroi si dividono in sei categorie: Assassini a distanza, Assassini da mischia, Combattenti, Difensori, Guaritori e Supporti[4].

Assassini a distanza - Eroi fragili, che infliggono ingenti danni dalla distanza:

  • Azmodan (da Diablo)
  • Cassia (da Diablo)[N 1]
  • Cromie (da Warcraft)
  • Falstad (da Warcraft)
  • Fenix (da StarCraft)
  • Gall (da Warcraft)[N 2]
  • Genji (da Overwatch)
  • Gul'dan (da Warcraft)
  • Hanzo (da Overwatch)
  • Jaina (da Warcraft)
  • Junkrat (da Overwatch)
  • Kael'thas (da Warcraft)
  • Kel'Thuzad (da Warcraft)
  • Li-Ming (da Diablo)[N 3]
  • Lunara (da Warcraft)[N 4]
  • Mantogrigio (da Warcraft)
  • Mefisto (da Diablo)
  • Nazeebo (da Diablo)[N 5]
  • Nova (da StarCraft)
  • Orfea (originale)
  • Probius (da StarCraft)[N 6]
  • Raynor (da StarCraft)
  • Sgt. Hammer (da StarCraft)[N 7]
  • Sylvanas (da Warcraft)
  • Tracer (da Overwatch)
  • Tychus (da StarCraft)
  • Valla (da Diablo)[N 8]
  • Zagara (da StarCraft)
  • Zul'jin (da Warcraft)

Assassini da mischia - Eroi che infliggono ingenti danni in mischia:

  • Alarak (da StarCraft)
  • Fosky (da Warcraft)[N 9]
  • Illidan (da Warcraft)
  • Kerrigan (da StarCraft)
  • Macellaio (da Diablo)
  • Maiev (da Warcraft)
  • Samuro (da Warcraft)
  • Sparachiodi (da Warcraft)
  • Valeera (da Warcraft)
  • Zeratul (da StarCraft)

Combattenti - Eroi piuttosto resistenti e in grado di infliggere ingenti danni:

Difensori - Eroi molto resistenti, atti ad assorbire i danni avversari e impedire la ritirata ai nemici:

Guaritori - Eroi atti soprattutto a curare gli alleati e ad assisterli:

  • Alachiara (da Warcraft)[N 15]
  • Alexstrasza (da Warcraft)
  • Ana (da Overwatch)
  • Anduin (da Warcraft)
  • Auriel (da Diablo)
  • Biancachioma (da Warcraft)
  • Deckard (da Diablo)
  • Kharazim (da Diablo)[N 16]
  • Li Li (da Warcraft)
  • Lúcio (da Overwatch)
  • Malfurion (da Warcraft)
  • Rehgar (da Warcraft)
  • Stukov (da StarCraft)
  • Ten. Morales (da StarCraft)[N 17]
  • Tyrande (da Warcraft)
  • Uther (da Warcraft)

Supporti - Eroi che forniscono potenziamenti o altri benefici ai propri alleati:

Collezione[modifica | modifica wikitesto]

Ogni giocatore ha accesso alla sezione "collezione", che include gli eroi e tutta una serie di altri prodotti dal valore puramente estetico, incluso materiale da usare durante le partite (differenti modelli per gli eroi, cavalcature, stendardi, spray e annunciatori), immagini per il profilo personale ed emoji per la chat. Oltre a questi "gadget" sono disponibili anche i "potenziamenti", che, una volta attivati, aumentano per un certo periodo di tempo l'esperienza e l'oro ottenuti con le partite.

Nonostante nella collezione vengano visualizzati tutti gli eroi e i gadget disponibili, il giocatore può utilizzare solo quelli in suo possesso, quelli non in possesso possono essere acquistati con una delle tre "monete" di gioco o sbloccati tramite i "forzieri"; questi ultimi sono dei premi che i giocatori ottengono completando determinati obiettivi di gioco e contengono quattro prodotti casuali (gadget o eroi); anche i forzieri, a loro volta, possono essere acquistati.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Annotazioni[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Originale, basata sull'Amazzone, una delle classi giocabili di Diablo II.
  2. ^ a b Cho e Gall costituiscono un unico personaggio, Cho'gall, che va usato da due giocatori contemporaneamente.
  3. ^ Originale, basata sul Mago, una delle classi giocabili, e sul personaggio del racconto breve Favilla.
  4. ^ Originale, basata sulle driadi di Warcraft.
  5. ^ Originale, basato sullo Sciamano, una delle classi di Diablo III e sul personaggio del racconto breve Colui che cammina nel dubbio.
  6. ^ Originale, basato sulla "sonda", un'unità dei protoss, che appare nel filmato iniziale di Starcraft: Legacy of the Void.
  7. ^ Originale, basata sul "carro d'assedio", un'unità dei Terran in Starcraft e StarCraft II.
  8. ^ Originale, basata sul Cacciatore di demoni, una delle classi giocabili di Diablo III, e sul personaggio del racconto breve L'odio e la disciplina.
  9. ^ Originale, basato sui murloc di Warcraft.
  10. ^ Originale, basata sul Barbaro, una delle classi giocabili di Diablo III.
  11. ^ Originale, basato sul Negromante, una delle classi giocabili di Diablo II.
  12. ^ Originale, basato sul "Piromane", un'unità dei Terran in StarCraft II.
  13. ^ E.T.C. ("Elite Tauren Chieftain") è il nome del frontman virtuale di una band musicale composta da impiegati Blizzard.
  14. ^ Originale, basata sul Crociato, una delle classi giocabili di Diablo III.
  15. ^ Originale, basata sul "drago immaginario", un'unità degli elfi della notte in Warcraft III: The Frozen Throne.
  16. ^ Originale, basato sul Monaco, una delle classi giocabili di Diablo III.
  17. ^ Originale, basata sul "medico", un'unità dei Terran in StarCraft: BroodWar e StarCraft II.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Blizzard's Worlds Collide When Heroes of the Storm™ Launches June 2, BusinessWire, 19 maggio 2015. URL consultato il 16 agosto 2015.
  2. ^ a b c (EN) Heroes of the Storm tackles narrative story starting with Rise of the Raven Lord, su Blizzard Watch, 5 aprile 2018. URL consultato il 6 novembre 2018.
  3. ^ Panoramica di gioco, su Heroes of the Storm. URL consultato il 13 giugno 2018.
  4. ^ Eroi, su Heroes of the Storm. URL consultato il 28 marzo 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàBNF (FRcb16979990f (data)