Michael Madsen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo ex-calciatore e allenatore danese, vedi Michael Madsen (calciatore).
Michael Madsen al San Diego Comic-Con International per la promozione di The Hateful Eight (2015)

Michael Soren Madsen (Chicago, 25 settembre 1958) è un attore cinematografico statunitense.

Madsen è uno degli attori-feticcio di Quentin Tarantino, con il quale ha lavorato in Le iene (1992), Kill Bill (2003-2004) e The Hateful Eight (2015).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Michael Madsen nel 1975

Madsen nasce a Chicago, Illinois nel 1958, figlio di Elaine Loretta Melson e Cal Madsen, che divorziarono quando lui aveva 9 anni. I nonni paterni sono immigrati dalla Danimarca, mentre la madre ha origini irlandesi e native americane.

Per molto tempo lavora come benzinaio, ma - essendo fratello maggiore dell'attrice Virginia Madsen - ben presto sente il richiamo della pellicola. Si propone così per il suo primo provino.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Con il Chicago's Steppenwolf Theatre svolge la sua prova di attore più seria e riesce a lavorare anche a fianco di attori del calibro di John Malkovich. A poco a poco Madsen inizia a lavorare nel grande schermo: nel 1983 è l'ora di Wargames - Giochi di guerra; l'anno successivo lo troviamo a fianco di Robert Redford, Robert Duvall e Glenn Close nel film Il migliore.

Nel 1991 partecipa al film-biografia di Oliver Stone, The Doors, al fianco di Val Kilmer e Meg Ryan, nonché al successo di Thelma & Louise, nel quale recita con Susan Sarandon, Geena Davis e Brad Pitt. Viene poi scoperto da Quentin Tarantino nel film di John Dahl Kill me Again, nel quale interpreta il ruolo di un killer psicopatico.

Il successo[modifica | modifica wikitesto]

Il 1992 è l'anno della sua consacrazione: interpreta il sadico Mr. Blonde nel film Le iene, film d'esordio di Quentin Tarantino. Con questo ruolo a fianco di attori del calibro di Harvey Keitel, Steve Buscemi e Tim Roth, Michael Madsen si afferma nel suo ruolo cult e diviene quindi l'attore-icona dell'assassino violento e psicopatico per eccellenza. Il cattivo è però la parte che meglio gli riesce: lo dimostra con Getaway e Donnie Brasco (in cui è al fianco di Al Pacino e Johnny Depp). Ma il suo eclettismo gli consente di avere ruoli molto diversi, come l'amorevole padre di Jesse nella trilogia di Free Willy - Un amico da salvare, l'agente CIA in La morte può attendere e il cacciatore di alieni in Specie mortale (1995) e nel seguito Species 2. Nel 2001 fa parte del cast del video di Michael Jackson You Rock My World, di cui fanno parte anche Marlon Brando e Chris Tucker.

Michael Madsen nel 2009

Tarantino rimane però il suo regista per eccellenza. Nel 2003 lo ha diretto nel ruolo di Budd, il sadico fratello di Bill in Kill Bill.

Nel 2005 ha lavorato con Robert Rodriguez nel ruolo del poliziotto corrotto Bob in Sin City, e con Jan Kounen nello psico-western tratto da un romanzo di Jean Giraud, Blueberry, sempre nel ruolo del sadico assassino pazzo Wallace Sebastian Bount. Ha poi preso parte, interpretando la parodia del ruolo che fu di Tim Robbins ne La guerra dei mondi di Steven Spielberg, al film Scary Movie 4.

Madsen è apparso nel video musicale As Long As You Love Me di Justin Bieber, nel videogioco Call of Duty: Black Ops II e nel video ufficiale della canzone Obsession della cantante Sky Ferreira. Nella notte fra il 9 e il 10 marzo 2012, Madsen viene arrestato[1] nella sua casa di Malibù per presunta violenza sul figlio minorenne. L'attore era visibilmente sotto l'influenza di alcool e pare che il motivo della lite fosse dovuto all'uso di sostanze cannabinogene da parte del figlio[2].

Nel 2015 torna ad essere diretto da Quentin Tarantino per il suo nuovo film The Hateful Eight in cui interpreta il misterioso mandriano Joe Gage.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un primo matrimonio con l'attrice Georganne LaPiere, Michael Madsen si è risposato con l'attrice Jeannine Bisignano da cui ha avuto due figli: Christian (1990), anche lui attore, e Max Madsen (1994). Si sposarono nel 1991 e divorziarono poi nel 1995. Nel 1996 si è sposato con DeAnna Morgan da cui ha avuto altri tre figli: Hudson Lee (1995); Calvin Michael (1997) e Luke Ray (2005). Nel 2014 ha acquistato casa [3] a Fallo, un piccolo paese in provincia di Chieti alle pendici della Majella, dove ha deciso di prendere la residenza e vivere con la sua famiglia.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Michael Madsen al Festival di Cannes 2014

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Michael Madsen è stato doppiato da:

Da doppiatore è sostituito da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN84237508 · LCCN: (ENno96000485 · ISNI: (EN0000 0001 1680 3105 · GND: (DE122744640 · BNF: (FRcb14023060q (data)