Donnie Brasco (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Donnie Brasco
Donnie Brasco.png
Al Pacino e Johnny Depp in una scena del film
Titolo originale Donnie Brasco
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1997
Durata 122 min

147 min (Extended Cut)

Colore colore
Audio sonoro
Genere gangster, drammatico
Regia Mike Newell
Soggetto Joseph D. Pistone, Richard Woodley
Sceneggiatura Paul Attanasio
Produttore Mark Johnson, Barry Levinson, Louis Digiaimo, Gail Mutrux
Fotografia Peter Sova
Montaggio Jon Gregory
Effetti speciali Ron Ottesen
Musiche Patrick Doyle
Scenografia Donald Graham Burt
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

National Board of Review Awards 1997: miglior attrice non protagonista (Anne Heche)

(EN)

« Forget About it! »

(IT)

« Che te lo dico a fare? »

(Celebre frase ricorrente del film)

Donnie Brasco è un film del 1997 diretto da Mike Newell, con protagonisti Johnny Depp e Al Pacino. La pellicola fu nominata dall'American Film Institute per i dieci miglior film gangster di tutti i tempi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola narra la storia vera dell'agente dell'FBI Joe Pistone, che si infiltra negli ambienti della mafia newyorkese sotto la falsa identità di Donnie Brasco.

Donnie (il gioielliere) riesce a conquistare la fiducia e l'amicizia di Lefty Ruggiero, un "soldato" mai riuscito ad arrivare ai vertici del comando della famiglia Bonanno. Donnie segue fedelmente i consigli di Lefty, che a sua volta s'affeziona al giovane come a un figlio e vede in lui la possibilità di riacquistare prestigio nella scalata alla gerarchia mafiosa. Col tempo Donnie scopre la verità dietro l'omicidio Galante e assiste a quello di "Sonny Red" Indelicato, incontra Santo Trafficante Jr. e scopre i metodi di traffico di stupefacenti della Famiglia.

Mettendo a rischio la propria reputazione, Lefty garantisce per Donnie e lo fa affiliare alla mafia. Nel momento in cui Donnie si avvicina ai vertici del comando di Cosa nostra capisce non solo di attraversare la linea di demarcazione tra legalità e crimine ma soprattutto di firmare la condanna a morte per Lefty.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Contro un budget di 35 milioni di dollari, Il film ne incassò circa 41 milioni solamente negli Stati Uniti, e altri 83 milioni a livello internazionale.[1] Il film ebbe anche recensioni molto positive da parte della critica, che lodò in particolar modo l'interpretazione dei due attori protagonisti.[2]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Citazioni e Frasi celebri[modifica | modifica wikitesto]

Il film venne citato numerose volte sia in campo cinematografico che in quello musicale. Viene infatti citato nella canzone Kyobo Ni Tsuki' del gruppo rap italiano Club Dogo e anche nella canzone Numbers del rapper MadMan, contenuta nel mixtape MM vol.1, dal rapper Ensi. Oltre ad essere stato citato anche da Noyz Narcos, la pellicola venne citata anche nell'episodio Disarmato e pericoloso della nona serie di CSI - Scena del crimine.

La celebre frase "Che te lo dico a fare?", che venne nominata dall'American Film Institute per le 100 migliori citazioni cinematografiche di tutti i tempi tratte da film di produzione USA, è una libera traduzione dall'originale inglese Forget about it!, e prende origine dalla lingua napoletana e siciliana, rispettivamente: "E che t'o' ddico a ffa?" e "Chi tû ricu a fari?".[3]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Alla fine del film, si capisce che Lefty Ruggiero verrà assassinato dopo esser stato "convocato". In realtà il vero Lefty Ruggiero venne arrestato dall'FBI mentre si recava a un incontro dove, con buona probabilità, sarebbe stato assassinato. A morire fu invece Sonny Black, il quale dopo esser stato "convocato" venne brutalmente assassinato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Donnie Brasco Box Office.
  2. ^ Donnie Brasco.
  3. ^ Forget about it! / Che te lo dico a fare? / Chi tu ricu a fari?.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema