Cecchi Gori Group

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Cecchi Gori Group
StatoItalia Italia
Fondazione1984
Chiusura2006
Sede principaleRoma
ProdottiDistribuzione e produzione di film

La Cecchi Gori Group è stata una compagnia di produzione e distribuzione cinematografica italiana, appartenuta prima a Mario Cecchi Gori e successivamente al figlio Vittorio.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nata nel 1984 come Cecchi Gori Silver Film, dal 1988 divenne Cecchi Gori Group Tiger Cinematografica[1].

Nei primi anni la Cecchi Gori collaborava con la CDI di Giovanni Di Clemente e soprattutto con la Columbia Pictures, il cui ramo Columbia Italia distribuiva tutte le pellicole prodotte o acquistate da Cecchi Gori.

Ha distribuito più di 90 pellicole sia nazionali sia estere, una delle prime pellicole distribuite, nel 1984 fu Vacanze in America di Carlo Vanzina. Da allora, ha distribuito in media quattro pellicole l'anno, fino agli anni della crisi finanziaria della società. Tra le pellicole distribuite e prodotte più note: Pulp Fiction di Quentin Tarantino, Il postino di Michael Radford, Seven di David Fincher, Scream di Wes Craven e La vita è bella di Roberto Benigni.

Nel 1989 insieme con Silvio Berlusconi Cecchi Gori ha creato la Penta Film.[2]

Dal 1990 al 2002 la società ha controllato la Fiorentina[3][4].

Mediaset ha acquistato il catalogo nel 2007, mentre la divisione video per uso domestico si è staccata dal gruppo e nel 2015 è diventata CG Entertainment, mantenendo la distribuzione dello storico catalogo Cecchi Gori oltre a titoli novità nazionali e internazionali e acquisendo library classiche di prestigio, tra cui Cristaldi, Surf Film, Lucky Red, Mikado Film, Fandango, Far East Film Festival, Officine UBU e Tucker Film.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cecchi Gori, Mario e Vitorio, in Enciclopedia del cinema, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2003-2004.
  2. ^ Alessandro Rossi, Berlusconi si allea con i Cecchi Gori per dar vita a Penta, in la Repubblica, 9 marzo 1989.
  3. ^ 5 novembre 1993: addio a Mario Cecchi Gori, un grande presidente viola. Il video, su Brivido Sportivo, 6 novembre 2017. URL consultato il 3 giugno 2019.
  4. ^ Fiorentina: Cecchi Gori,io mettevo cuore - Calcio, su Agenzia ANSA, 25 marzo 2019. URL consultato il 3 giugno 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0001 2184 098X · LCCN (ENno2002016536