Quattro matrimoni e un funerale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Quattro matrimoni e un funerale
Quattro matrimoni e un funerale.png
Una scena del film
Titolo originale Four Weddings and a Funeral
Paese di produzione Regno Unito
Anno 1994
Durata 117 min
Genere commedia
Regia Mike Newell
Sceneggiatura Richard Curtis
Produttore Duncan Kenworthy
Produttore esecutivo Tim Bevan, Richard Curtis, Eric Fellner
Fotografia Michael Coulter
Montaggio Jon Gregory
Musiche Richard Rodney Bennett
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Quattro matrimoni e un funerale (Four Weddings and a Funeral) è un film del 1994 diretto da Mike Newell. Primo di una serie di film con Hugh Grant scritti dallo sceneggiatore Richard Curtis, è stato un successo inaspettato, diventando il primo film britannico per incassi al botteghino nella storia del cinema, con un ricavo di 244 milioni di dollari.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Charles è un inglese timido e incline alle gaffes, facente parte di un gruppo di amici orgogliosamente scapoli dalle più disparate personalità.

Il film si articola in cinque parti, in cui il gruppo di amici di Charles si ritrova per quattro matrimoni e un funerale: da cui il titolo. Il gruppo è composto da Charles stesso; Rossella, vistosa ed eccentrica coinquilina dello stesso; Fiona e Tom, ricchissimi fratelli, lei distaccata e lui imbranato; Matthew e Gareth, coppia omosessuale; David, fratello sordomuto di Charles.

St Michael's Church, Betchworth, una delle location del film

Il primo matrimonio al quale Charles e gli amici assistono è quello di Angus e Laura, amici di vecchia data ma "esterni" al loro gruppo. Una ragazza di nome Serena nota David, informandosi sulla sua sordità. In quest'occasione Charles incontra per la prima volta Carrie, una bella americana, trascorre una romantica notte con lei e se ne innamora, malgrado lei consideri il tutto una storia da una sola notte.

Il secondo matrimonio è quello di Bernard e Lydia, che si erano messi insieme nel precedente matrimonio. Durante la cerimonia Charles incontra Carrie, che gli presenta il suo fidanzato, Hamish, un ricco scozzese. Charles incontra anche Henrietta una sua ex fidanzata, rinominata dall'amica Fiona "faccia di chiulo". Henrietta è ancora abbattuta per il termine della storia con Charles. Serena ha imparato la lingua dei segni per David e gli si presenta, per poi ballare assieme. Nonostante il fidanzamento di Carrie, Charles e quest'ultima trascorrono un'altra notte insieme.

Successivamente Charles riceve un terzo invito a un matrimonio: è di Carrie e Hamish. Il protagonista e la sposa si incontreranno per caso al negozio presso cui è stata ordinata la lista nozze. Chiacchierando, lei elenca un gran numero di uomini con cui ha avuto rapporti sessuali, ammettendo con Charles è stato magnifico.

Al terzo matrimonio, tra Carrie e Hamish, Charles è ormai rassegnato ad aver perso la donna di cui è innamorato; reincontra Henrietta, che però sta bene ed è più rilassata, anche grazie ad un nuovo fidanzato. Inoltre Fiona gli confessa di averlo sempre amato, sebbene lui non la ricambi. Rossella conosce un bel texano di nome Chester. Durante il ricevimento di nozze, Gareth è colto all'improvviso da un attacco di cuore e muore.

Il funerale a cui si riferisce il titolo è infatti il suo, durante il quale Matthew, compagno di Gareth, gli dedica la poesia Funeral Blues di Wystan Hugh Auden. Colpiti dalla purezza del sentimento che legava Gareth e Matthew, Charles e Tom discutono riguardo alla natura del vero amore, sorridendo del fatto che due del loro gruppo di scapoli erano virtualmente sposati.

Il quarto matrimonio è quello di Charles: per disperazione ma con scarsa convinzione ha deciso di sposare Henrietta. David e Serena stanno assieme; Fiona ha abbandonato il look nero abbracciando tonalità vivaci, in memoria di Gareth; Rossella incontra nuovamente Chester; Tom finalmente ha un colpo di fulmine con una ragazza di nome Didri. In chiesa però, poco prima della cerimonia, Charles rivede Carrie, separata dal marito qualche mese prima. Charles confida il tutto a David, che esprime due possibili scelte che il protagonista potrebbe intraprendere (sposarsi o annullare il matrimonio), non avendone in mente sul momento una terza. All'altare, quando il sacerdote chiede se qualcuno conosca una ragione per cui i due futuri sposi non dovrebbero essere uniti in matrimonio, a David viene in mente la terza scelta: di non commettere l'errore di sposare chi non ama. Dopo la traduzione simultanea di Charles, alla domanda del sacerdote se egli ami un'altra donna, lui risponde "sì". Henrietta, in preda a una crisi di nervi per la seconda delusione, lo colpisce con un pugno al volto e cerca di aggredirlo.

Charles torna a casa con i suoi amici: alcuni lo sostengono nella sua scelta, mentre altri gli rimproverano l'atto di aver lasciato Henrietta sull'altare. Carrie gli fa visita, per scusarsi di essere stata la causa dell'accaduto. Charles le confessa di aver finalmente capito che la donna con cui lui vuole trascorrere insieme la sua esistenza non è quella che avrebbe sposato, ma quella che è sotto la pioggia con lui. Le propone quindi di vivere insieme senza il vincolo matrimoniale, chiedendole se questo fatto sia degno di considerazione da parte sua e Carrie risponde di sì.

La pellicola termina con una carrellata di immagini di tutti gli amici del gruppo che si sposano e hanno figli.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1999 il British Film Institute l'ha inserito al 23º posto della lista dei migliori cento film britannici del XX secolo.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Quattro matrimoni e un funerale (1994) - Box office / business, IMDb. URL consultato il 5 settembre 2013.
  2. ^ (EN) The BFI 100, bfi.org.uk. URL consultato il 18-6-2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE102892173X
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema