Act of War: Direct Action

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Act of War: Direct Action
Sviluppo Eugen Systems
Pubblicazione Atari
Ideazione Alexis Le Dressay
Data di pubblicazione 2005
Genere Strategia in tempo reale
Tema Guerra
Modalità di gioco Giocatore singolo, multigiocatore
Piattaforma Windows
Supporto 1 DVD
Requisiti di sistema Windows XP/2000,
Pentium 4 a 1,5 GHz,
256 Mb di RAM,
Scheda video 64 Mb
con supporto T&L,
directX 9.0c
Fascia di età 16+
Periferiche di input Mouse, tastiera
Espansioni High Treason

Act of War: Direct Action è un videogioco strategico in tempo reale prodotto da Atari. Tratta di un'ipotetica guerra per le risorse energetiche che ha luogo nel 2010 circa.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il mondo è sull'orlo della più grave crisi energetica di tutti i tempi. Il petrolio è prossimo all'esaurimento, il suo prezzo è volato alle stelle e migliaia di persone pretendono lo sviluppo di energie alternative. Ultima compagnia petrolifera a resistere alle pressioni è la Trans Global Energy, il cui presidente Harold Kingman afferma di aver trovato un immenso giacimento in Egitto e di poter mettere fine alla crisi.

Dopo un prologo nel deserto libico, dove il sergente maggiore Jefferson e un plotone di Delta Force catturano il leader terrorista Kazim, il gioco ha inizio con l'esplosione della raffineria TGE di Houston. La situazione si sposta a Londra, dove Jefferson e i suoi uomini della Task Force Talon devono proteggere gli invitati al forum mondiale per l'energia. Non sembrano esserci problemi, ma poi scoppia il disordine e si perdono le tracce del delegato americano(Kingman) e di quello russo(Zakharov). Si trova l'auto di Kingman in un vicolo cieco, e le guardie sono state uccise. Alla fine sarà trovato solo Zakharov, ma di Kingman rimane solo il corpo senza vita.

In America, a San Francisco, i terroristi hanno invaso la città ed eliminato le truppe della guardia nazionale. Jefferson dovrà liberare la città con l'aiuto dei militari sopravvissuti e ricorrendo, nelle fasi finali, alle unità SHIELD della task force talon. Alla fine la città sarà liberata, e si scoprirà che i terroristi volevano attaccare la sede della trans global, perché è l'unica compagnia che non alza il prezzo del petrolio. Allora l'unità della Task Force viene inviata in Egitto per salvare la raffineria in costruzione. Durante questa operazione si scopre che i terroristi hanno un carro AKULA, un carro armato con tecnologia stealth. Allora Vega (il personaggio femminile del gioco) indaga su chi ha i componenti necessari per fare questo tipo di tecnologia ed emerge che l'unico ad averli tutti è Zakharov, quindi le unità vengono inviate in Russia dove lo fanno prigioniero con l'aiuto delle truppe di Petrensko, presidente russo.

Ma i guai non finiscono: stavolta c'è un attacco a Washington diretto al Campidoglio. La situazione poi si scalda altrove: il Presidente viene portato sul Marine One (elicottero presidenziale) per precauzione, ma l'elicottero viene abbattuto. Nel filmato si scopre anche che Chamberlaine (ministro americano della difesa) è alleato con Zakharov e una divisione della guardia nazionale si rivolta contro i buoni. Jefferson, infatti, dovrà affrontare quelle truppe nella missione di soccorso e in quella di scorta del presidente alla Casa Bianca. Il gioco si conclude con la morte di Zakharov con i missili nucleari Wolverine, che radono al suolo il suo bunker.

Modalità di gioco[modifica | modifica sorgente]

Le tre fazioni, tutte con loro tecnologie e loro caratteristiche, sono:

  • Esercito USA (da usare nella modalità campagna). Questa fazione rappresenta le forze armate statunitensi comandate dal Pentagono, ovvero l'Esercito, la Marina militare, l'Aeronautica e il Corpo dei Marines. L'esercito statunitense dispone di truppe molto potenti, ma poco flessibili. Inoltre i suoi edifici richiedono molta elettricità.
  • Consorzio (utilizzabile solo nella modalità scontro). I terroristi del Consorzio all'inizio privilegiano la quantità dei soldati alla loro qualità, ma possono creare potenti truppe con equipaggiamenti ad alta tecnologia. I loro edifici richiedono meno elettricità, ma devono essere edificati vicino a strutture già esistenti. Le unità hanno un costo relativamente basso.
  • Task Force Talon (da usare nella modalità campagna). Questa fazione è una speciale unità antiterrorismo dell'esercito USA agli ordini del Ministero della Difesa. La TFT utilizza soldati sceltissimi polifunzione e armamenti ad alta tecnologia. Gli edifici della TFT non hanno fabbisogno energetico, ma devono essere costruiti vicino ai Quartier Generale o ai Centri Operativi Avanzati. Inoltre le unità della Task Force Talon hanno un costo molto elevato, ma è possibile schierare subito una piccola squadra d'assalto.

Espansione[modifica | modifica sorgente]

L'espansione del gioco, High Treason (lett. "alto tradimento"), aggiunge una seconda campagna che parla della lotta della Task Force Talon contro nuove operazioni del Consorzio, iniziate con attacchi contro i candidati alla Casa Bianca. L'espansione introduce la possibilità di reclutare potenti mercenari e navi da guerra (queste ultime non sono utilizzabili nelle schermaglie a giocatore singolo, ma solo nella Campagna e nelle partite multigiocatore).

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]