Frank Whaley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Frank Whaley (Syracuse, 20 luglio 1963) è un attore, regista e sceneggiatore statunitense, noto per aver recitato come Brett in Pulp Fiction, Robbie Krieger in The Doors, come giovane Archie "Moonlight" Graham in L'uomo dei sogni, e Guy in Swimming With Sharks. Ha partecipato anche a Nato il 4 luglio, Il boss e la matricola, A Midnight Clear, Swing Kids - Giovani ribelli, Nome in codice: Broken Arrow, e World Trade Center.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Frank Joseph Whaley nacque a Syracuse (New York),[1] figlio di Robert W. Whaley, Sr. e Josephine (nata Timilione).[2][3] Whaley si diplomò alla Anthony A. Henninger High School nel 1981 e lasciò casa a 18 anni. Si laureò alla University at Albany.[4] Ha debuttato al cinema nel 1987 nel film Ironweed nella parte di un giovane Jack Nicholson.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Premi[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel 1999 ha vinto un Waldo Salt Screenwriting Award per Joe the King
  • Nel 2001 ha vinto un Feature Film Award per l'interpretazione in Pursuit of Happiness
  • Nel 1994 ha avuto una nomination per un Young Artist Award per l'interpretazione in Swing kids - giovani ribelli
  • Nel 1999 ha avuto una nomination per un Grand Jury Prize per l'interpretazione in Joe the King
  • Nel 1999 ha avuto una nomination per un Open Palm Award per Joe the King

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Frank Whaley biography, DVD extras, Career Opportunities.
  2. ^ Frank Whaley Biography (1963-), in Filmreference.com. URL consultato il 2 novembre 2012 (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2012).
  3. ^ Karen Durbin, FILM; Picturing a Lost Boy, Drawing on Memory, in The New York Times, 17 ottobre 1999. URL consultato il 2 novembre 2012.
  4. ^ Catherine Herman, UAlbany Alumni Honored for Professional and Community Service, Albany, New York, University at Albany, 27 aprile 2009. URL consultato l'8 luglio 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN53342486 · ISNI (EN0000 0001 1876 2052 · LCCN (ENn92035256 · GND (DE137764650 · BNF (FRcb14238764s (data) · BNE (ESXX1260784 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n92035256