Tifoseria del Torino Football Club

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Torino Football Club.

Il tifo granata gremisce la Curva Maratona dello stadio Comunale di Torino, a metà degli anni '80.

Nella presente pagina sono riportate informazioni sulla storia ed evoluzione dei gruppi organizzati di tifosi relativi al Torino Football Club, società calcistica italiana con sede a Torino.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Curva Maratona[modifica | modifica wikitesto]

Curva Maratona è il nome tradizionalmente dato alla curva più calda dei tifosi della squadra del Torino. Il nome è stato attribuito per la presenza, nello Stadio Comunale di Torino, nell'area retrostante la curva stessa, di un torrino piezometrico denominato appunto "Torre Maratona", alto 42 metri e simboleggiante lo spirito di competizione e di sacrificio degli atleti, nei pressi della quale si apriva l'ingresso riservato agli atleti partecipanti all'omonima gara atletica.[1]

La nuova Curva Maratona nel rinnovato stadio Olimpico, a metà degli anni 2000.

Con l'abbandono del Comunale e il passaggio della squadra al Delle Alpi, i tifosi e i gruppi organizzati della curva Maratona si sono collocati nella curva "Nord", in particolare nel secondo anello della medesima, conservando il nome di Curva Maratona.[2]

A partire dal campionato di calcio 2006-2007, il Torino è tornato a giocare al vecchio Comunale, ristrutturato in occasione dei XX Giochi olimpici invernali e ridenominato Olimpico, cosicché il tifo più "caldo" si è riappropriato della propria curva "storica".[3]

La Curva Maratona è infatti il vero cuore pulsante del tifo granata, incessante sostegno per la squadra ed esponente degli "umori" della tifoseria (restano note le molteplici contestazioni, nei decenni, a varie dirigenze e giocatori colpevoli di scarso attaccamento ai colori sociali)[4][5].

Durante il campionato 1998-1999 l'allora presidente Massimo Vidulich ha per questo ritirato la maglia n° 12, assegnandola simbolicamente alla Maratona, considerata a tutti gli effetti il dodicesimo uomo in campo del "Toro".[6]

Il tifo granata più moderato tende a riunirsi invece nella curva opposta tradizionalmente chiamata "Curva Filadelfia" data la vicinanza della stessa all'omonima via e ribattezzata dal 2005-2006 "Curva Primavera" (in onore delle giovanili granata); questo nome è stato conservato anche ora che il Torino gioca nuovamente all'Olimpico Grande Torino.[7]

Nel 1997 la Maratona venne premiata dal settimanale sportivo francese Onze come miglior tifoseria organizzata d'Europa; riconoscimento che seguiva quello ricevuto a metà degli anni ottanta, quando un sondaggio tra i tifosi di tutta Italia promosso dalla Domenica Sportiva incoronò la Maratona come la Curva più bella del campionato.[8]

Curva Primavera[modifica | modifica wikitesto]

La Curva Primavera dell'Olimpico

Curva Primavera è il nome tradizionalmente dato alla curva sud dello Stadio Comunale di Torino, in onore delle squadre giovanili del Torino Football Club. Viene occupata dai tifosi granata più moderati.[7]

Con l'abbandono dello Stadio Comunale e il passaggio della squadra allo Stadio delle Alpi, i tifosi e i gruppi organizzati della curva Primavera si sono collocati nella curva "sud" dell'impianto sportivo utilizzato tra il 1990 e il 2006 per le partite casalinghe della squadra granata. A partire dal campionato di calcio 2006-2007, il Torino è tornato a giocare allo Stadio Olimpico Grande Torino a seguito della ristrutturazione avvenuta per ospitare alcune cerimonie delle Olimpiadi Invernali 2006 e i tifosi granata hanno potuto occupare nuovamente questa storica curva.[3][7]

Gemellaggi e rivalità[modifica | modifica wikitesto]

Buoni rapporti[modifica | modifica wikitesto]

I tifosi del Torino sono gemellati con i tifosi della Fiorentina. Il legame tra le due tifoserie è nato agli inizi degli anni settanta per il comune sentimento anti-juventino e per la vicinanza della società viola a quella granata dopo la tragedia di Superga.[9] I sostenitori del Torino sono in buoni rapporti con la curva nord dell'Alessandria e con la curva sud della Nocerina.[10] A livello internazionale, hanno buoni rapporti con i tifosi del River Plate, Peñarol, Corinthians, Benfica, Raith Rovers, Celtic Glasgow, Nizza, Manchester City, Athletic Bilbao, Millwall e Chapecoense. Con il Genoa c'è un gemellaggio che viene rotto a causa dei festeggiamenti genoani durante Torino-Genoa del 24 maggio 2009, incontro vinto dai rossoblù che contribuisce in maniera quasi determinante alla retrocessione della squadra granata in Serie B. Il 16 dicembre 2012, giorno in cui i due club si riaffrontano per la prima volta dopo il ritorno del Torino in Serie A, vi è un tiepido riavvicinamento tra le due tifoserie organizzate.

L'amicizia con il Corinthians[modifica | modifica wikitesto]

L'amicizia tra il Corinthians e il Torino risale al 1914. In quell'anno, il Torino diventò il primo club italiano ad approdare in Sud America per effettuare una tournée. Le destinazioni furono Brasile e Argentina. Una volta sbarcati nel porto di Santos e dopo aver viaggiato in treno fino a San Paolo, i Granata disputarono sei match amichevoli, tutti giocati allo Stadio Parque Antarctica della città paulista. La squadra granata vinse tutte le partite, due delle quali, giocate proprio contro il Corinthians. La prima partita tra le due squadre fu anche il primo incontro internazionale della storia del Corinthians, il 15 agosto 1914, ed il Toro dominò per 3 a 0, con reti di Debernardi II ed Arioni II (2).

La seconda amichevole si giocò il 22 agosto 1914 e a detta del tecnico Vittorio Pozzo ai giornali di San Paolo, si rivelò la partita più difficile dell'intera tournée. Il match rimase inchiodato sull'1 a 1, reti di Mosso III e Americo, fino a quando nei minuti finali Debernardi II riprese una palla respinta nell'area dei bianconeri segnando così la rete della vittoria. Questa partita ebbe tra l'altro come arbitro il Sig. Charles Miller, semplicemente l'uomo che introdusse il calcio nella città di San Paolo nel 1894. Nonostante i risultati sul campo, le due società - entrambe di origine popolare - coltivarono e mantennero nel tempo i rapporti di amicizia instaurati.

Così nel 1948, quando il Grande Torino tornò a giocare in Brasile, disputò nuovamente un'amichevole contro il Corinthians. Questa volta il club brasiliano colse un'incredibile quanto sorprendente vittoria per 2 a 1, e questa risultò come l'unica sconfitta del Grande Torino nell'arco di tutta la sua tournée brasiliana. Quando il 4 maggio 1949 il Grande Torino perì nel disastro aereo di Superga, il Corinthians si sentì in dovere di rendere il più semplice omaggio agli amici italiani tragicamente e prematuramente scomparsi, per cui, in una partita amichevole contro la Portuguesa, gli 11 giocatori scesi in campo indossarono una maglia granata, proprio in onore della leggendaria e invincibile squadra.[11]

Nella stagione 2011 il Corinthians indossa come terza maglia una maglia granata con la dicitura 1949 sul retro, in ricordo del Grande Torino.[12]

Il gemellaggio con il River Plate[modifica | modifica wikitesto]

Il River Plate nel 1949 al Comunale, prima dell'incontro amichevole con la selezione mista del Torino Simbolo.

Gli argentini del River Plate hanno storicamente degli stretti rapporti di gemellaggio col Torino, fin dall'epoca della tragedia di Superga.

Nel periodo seguente alla sciagura, il club argentino fu particolarmente vicino alla società italiana, organizzando amichevoli e raccolte di fondi per aiutare la squadra devastata; il 26 maggio 1949, tre settimane dopo lo schianto di Superga, il River volò fino a Torino per disputare un'amichevole benefica, organizzata dalla FIGC, assieme ad una selezione comprendente i più forti giocatori italiani dell'epoca, riuniti sotto il nome di Torino Simbolo.[13] Non deve stupire questo atteggiamento: bisogna ricordare come in Argentina, all'epoca, una percentuale notevole della popolazione fosse di origine italiana e, fra questi, numerosissimi fossero i piemontesi.

Come testimonianza odierna di questo legame tra le due società, in varie occasioni la maglia di riserva del club argentino è stata di colore granata (l'ultima volta nella stagione 2005-2006) in omaggio alla squadra del Grande Torino, mentre similmente la formazione torinese ha sfoggiato varie volte una casacca da trasferta con banda diagonale, in omaggio alla maglia casalinga del River (l'ultima volta nella stagione 2016-2017).[14][15]

Cattivi rapporti[modifica | modifica wikitesto]

La rivalità con la Juventus[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Derby di Torino.

La rivalità con la Juventus è la più sentita: le due squadre danno vita al cosiddetto derby della Mole, una delle più note stracittadine del calcio italiano. Al 30 novembre 2014 sono 230 (di cui 189 relativi a gare ufficiali) i derby disputati tra granata e bianconeri; il bilancio generale delle partite ufficiali vede la Juventus in vantaggio per 80 vittorie a 55, con 54 pareggi; 275 i gol segnati dagli juventini, 233 dal Torino. Il primo derby torinese fu disputato nel 1907 e si concluse con la vittoria dei granata per 2-1; l'incontro più recente, invece, è la gara di ritorno del campionato 2015-2016, conclusasi col successo fuori casa delle Zebre per 1-3.

Rivalità più sentite (escluso il derby):

Sampdoria, Atalanta, Hellas Verona, Brescia, Bologna, Cagliari, Palermo, Inter, Milan, Roma, Lazio, Napoli.


Rivalità secondarie:

Parma, Piacenza, Mantova, Monza, Padova, Vicenza, Pisa, Perugia, Ternana, Lecce.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Torre di maratona e biglietteria dello Stadio Comunale, su museotorino.it.
  2. ^ Derby di Torino, è guerriglia allo stadio Delle Alpi, su repubblica.it.
  3. ^ a b Lo stadio Olimpico Grande Torino, su torinofc.it.
  4. ^ TORINO-PADOVA, LA CONTESTAZIONE DEGLI ULTRAS GRANATA, su calciomercato.it.
  5. ^ Torino, contestazione degli ultrà: «Noi lottiamo, voi cosa volete fare?», su corriere.it.
  6. ^ Maglie ritirate nel calcio in onore dei tifosi., su barcalcio.net.
  7. ^ a b c Pianta dello Stadio di Torino, su stadiodi.it.
  8. ^ Curva Ospiti | I tifosi del… Torino, su pianetaempoli.it.
  9. ^ Gemellaggi e rivalità, Viola Ultras. URL consultato il 13 ottobre 2010.
  10. ^ Torino e Nocerina, si rinnova l'amicizia tra le due tifoserie, www.forzanocerina.it.
  11. ^ (PT) O INESQUECÍVEL TORINO, Citadini.com. URL consultato il 2 settembre 2011.
  12. ^ La terza maglia del Corinthians, omaggio al Grande Torino e a San Giorgio, Passionemaglie.it, 27 maggio 2011. URL consultato il 2 settembre 2011.
  13. ^ Dramma River Plate: piange anche il Torino, in sport.notizie.it, 27 giugno 2011.
  14. ^ Torna l'omaggio al River Plate per la maglia da trasferta del Torino, in passionemaglie.it, 13 settembre 2010.
  15. ^ Il Torino omaggia il River Plate con la seconda maglia: tutti uniti nel ricordo di Superga, su calcio.fanpage.it. URL consultato il 13 settembre 2016.
Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio