Sennariolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sennariolo
comune
(IT) Sennarìolo
(SC) Sinnarìolo
Sennariolo – Stemma
Sennariolo – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneSardegna-Stemma.svg Sardegna
ProvinciaProvincia di Oristano-Stemma.svg Oristano
Amministrazione
SindacoGianbattista Ledda (lista civica) dal 31/05/2015
Territorio
Coordinate40°12′44.08″N 8°33′23.1″E / 40.212244°N 8.556418°E40.212244; 8.556418Coordinate: 40°12′44.08″N 8°33′23.1″E / 40.212244°N 8.556418°E40.212244; 8.556418
Altitudine274 m s.l.m.
Superficie15,61 km²
Abitanti184[1] (30-9-2018)
Densità11,79 ab./km²
Comuni confinantiCuglieri, Flussio, Scano di Montiferro, Tresnuraghes
Altre informazioni
Cod. postale09078
Prefisso0785
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT095055
Cod. catastaleI613
TargaOR
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti(IT) sennariolesi
(SC) sinnariolesos
Patronosant'Andrea
Giorno festivo30 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Sennariolo
Sennariolo
Sennariolo – Mappa
Posizione del comune di Sennariolo all'interno della provincia di Oristano
Sito istituzionale

Sennariolo è un comune italiano di 184 abitanti della provincia di Oristano in Sardegna.

È uno dei comuni più piccoli della Sardegna in assoluto e si trova nel versante occidentale del Montiferru al confine con la zona storico-geografica della Planargia.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Sennariolo, Cuglieri, Province of Oristano, Sardinia, Italy - panoramio (1).jpg

La felice posizione geografica del piccolo centro, tra due fiumi (Riu Mannu e Rio di Marale o Marafè, in sardo Malafau) e pianeggiante, ne ha favorito il popolamento fin dai tempi più remoti, come testimoniano la presenza di alcune domus de janas.

Origine del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il nome " Sennariolo " deriverebbe dal toponimo s'ena de su riu che significa letteralmente " vena del fiume " (rivo) , a testimonianza di un'antica sorgiva all'interno dell'attuale centro abitato che faceva da affluente su un rio principale. All'interno del territorio comunale si può inoltre ammirare la "Funtana Ezza", fontana vecchia in italiano, antica sorgente del comune.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'area fu abitata già in epoca prenuragica e nuragica, per la presenza sul territorio di alcune domus de janas e di alcuni nuraghi.

Nel medioevo appartenne al Giudicato di Torres e fece parte della curatoria di Montiverru. Alla caduta del giudicato (1259) passò sotto il dominio del Giudicato di Arborea, finché intorno al 1350, nel corso della guerra sardo-catalana, passò sotto il dominio aragonese, dove divenne un feudo. Nel 1417 venne incorporato nella baronia del Montiverru, feudo inizialmente dei Zatrillas. Nel 1839, con la soppressione del sistema feudale, venne riscattato agli Amat di San Filippo, ultimi feudatari.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa di Sant'Andrea

Architetture religose[modifica | modifica wikitesto]

Nei dintorni, a circa 5 km in direzione ovest si trova la chiesa di Santa Vittoria, in cima alla montagnola omonima. La chiesa è stata edificata in tempi antichi e dedicata a Santa Vittoria proprio per la vittoria degli abitanti locali sui mori invasori.

Siti archeologici[modifica | modifica wikitesto]

Nell'area del comune si trovano numerosi nuraghi: Fròmigas, Murgu, S'Ena e Tìana, e soprattutto Liortìnas, davvero imponente, a guardia della confluenza tra il Rio Piraura e il Rio Mannu; non mancano inoltre delle tombe dei giganti.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT[3] al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera residente era di 5 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Romania 3 1,60%

Lingue e dialetti[modifica | modifica wikitesto]

La variante del sardo parlata a Sennariolo è quella logudorese centrale o comune.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Il centro è rinomato per la produzione di olio d'oliva e miele di qualità.

Sennariolo visto da Cuglieri

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 settembre 2018.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  3. ^ Statistiche demografiche ISTAT

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sardegna Portale Sardegna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sardegna