Perugia Calcio a 5

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
ASD Perugia Calcio a 5
Calcio a 5 Futsal pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali 600px Rosso con doppie strisce Bianche.svg bianco-rossi
Dati societari
Confederazione UEFA
Paese Italia Italia
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Città Perugia
Fondazione 1996
Rifondazione 2012
Scioglimento 2015
Palmarès
ScudettoSupercoppa italiana
Scudetti 1
Trofei nazionali 1 Supercoppe italiane
1 Campionato di Serie A2
1 Coppa Italia di Serie A2
1 Campionato di Serie B
1 Coppa Italia di Serie B
1 Coppa Italia di Serie C1
Impianto
Palasport Pellini
Contatti
Pian di Massiano, Perugia
[http:// ]

Il Perugia Calcio a 5 è stata una società italiana di calcio a 5 con sede a Perugia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi e l'ascesa[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver partecipato alle serie regionali, inizia la scalata alla vetta del calcio a 5 nazionale a partire dal 2000, quando vince la Coppa Italia di Serie B, successo a cui fa seguito l'anno dopo il trionfo in campionato e la conseguente promozione in Serie A2.

Basta appena un anno di A2 alla società umbra, con relativa vittoria nella Coppa Italia di categoria, per vincere il proprio girone e approdare alla massima divisione, dove si mette subito in luce grazie soprattutto al suo trascinatore Riccardo Gaucci – giocatore e patron della squadra umbra – a cui Perugia lega il momento più fortunato della sua fin lì breve storia. Nella stagione 2003-2004 il club allenato da Massimo Ronconi giunge sesto nella stagione regolare ma compie un ottimo percorso nei play-off riuscendo a giungere alla finale contro l'Arzignano Grifo, che lo sconfigge in due partite rispettivamente per 7-3 e 8-4.

Dallo scudetto allo scioglimento[modifica | modifica wikitesto]

L'anno successivo la squadra umbra ci riprova, ma è la Lottomatica Roma di Agenore Maurizi a vincere la regular season e a presentarsi come favorita per la conquista del titolo nazionale. La finale su tre gare vede una vittoria a testa nelle prime due; il terzo e decisivo incontro a Roma si chiude nel primo tempo con un secco 3-0 per i padroni di casa, che mette in ginocchio i finalisti della stagione passata. Nell'intervallo, le differenti idee di Ronconi e Gaucci sfociano in un incredibile esonero del tecnico negli spogliatoi: la squadra ospite rientra in campo, e Ronconi s'accomoda in tribuna. Nel secondo tempo, il Perugia riporta le sorti della gara in equilibrio; i tempi supplementari terminano sul 5-5 (con la Roma "salvata" da un libero di Vinícius Bacaro), ma ai tiri di rigore Gimenez, Maccario, Campagnaro, Gioia e Rogerio danno il primo storico scudetto ai perugini.

La stagione 2005-2006, nonostante si apra con la vittoria biancorossa in Supercoppa italiana contro Nepi, nel prosieguo si dimostra difficile per i campioni uscenti – impegnati tra l'altro anche in campo europeo, con un'onorevole partecipazione alla Futsal Cup –; dopo il fallimento estivo dell'Associazione Calcio Perugia (altra formazione di proprietà della famiglia Gaucci), Riccardo viene fortemente contestato in città e lascia la squadra, che solo nel rush finale del campionato riesce a evitare le forche caudine dei play-out. Nella stagione 2007-2008, dopo gravi problemi societari (e la mancata presentazione della squadra sul campo di Reggio Calabria il 5 gennaio 2008), il Perugia finisce per schierare quasi interamente la propria formazione Under-21, terminando il campionato in ultima posizione e retrocedendo in A2.

Il 4 luglio 2008 il Perugia Calcio a 5 non s'iscrive al campionato 2008-2009 di Serie A2, scomparendo dal panorama nazionale del futsal.

Rinascita e scomparsa[modifica | modifica wikitesto]

Dopo quattro anni d'inattività, nell'estate del 2012 la formazione ritorna in vita grazie al Truffarelli C5, squadra perugina che – dopo la promozione in massima serie raggiunta dalla propria sezione femminile nella stagione 2011-2012 – ha acquisito la storica denominazione, passandola quindi anche alla sua compagine maschile.[1] La storia del rinato Perugia Calcio a 5 riparte quindi, con la stagione 2012-2013, dal campionato regionale di Serie C1.

Il 6 gennaio 2014 la squadra conquista la Coppa Italia regionale battendo nella finale unica di Cannara il Free Time, successo cui al termine della stagione si aggiungono la vittoria del campionato e la promozione in Serie B,[2] nonché il trionfo in Coppa Italia di Serie C1 sui pugliesi del Cisternino[3]. Nonostante l'annunciata fusione con il Foligno C5 per dar vita all'Umbria C5[4], nella stagione 2015-16 la società rinuncia all'iscrizione in Serie B, cessando l'attività sportiva[5].

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria del Perugia C5
  • 1996 · Fondazione del Perugia C5.
  • 1996-97 · ?
  • 1997-98 · Disputa il campionato di Serie C.
Vincitrice della Coppa Italia regionale (1º titolo).
  • 1998-99 · 3ª nel girone C di Serie B.
  • 1999-00 · 2ª nel girone C di Serie B.
Semifinalista play-off.
Coccarda Coppa Italia.svg Vincitrice della Coppa Italia di Serie B (1º titolo).

  • 2000-01 · 1ª nel girone C di Serie B. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie A2.
Ottavi di finale di Coppa Italia di Serie B.
  • 2001-02 · 1ª nel girone A di Serie A2. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie A.
Coccarda Coppa Italia.svg Vincitrice della Coppa Italia di Serie A2 (1º titolo).
Quarti di finale play-off.
Quarti di finale di Coppa Italia.
Finalista play-off.
Semifinalista di Coppa Italia.
  • 2004-05 · 3ª in Serie A. Scudetto.svg Campione d'Italia (1º titolo)
Semifinalista di Coppa Italia.
1º turno play-off.
Supercoppa italiana di calcio a 5.png Vincitrice della Supercoppa italiana (1º titolo).
1º turno di Coppa UEFA.
Quarti di finale play-off.
  • 2007-08 · 14ª in Serie A. Red Arrow Down.svg Retrocessa in Serie A2.
  • 2008-12 · Inattiva.

  • 2012 · Il Truffarelli C5, rilevato il titolo della società, assume la denominazione Perugia C5.
  • 2012-13 · 5ª in Serie C1.
1º turno play-off.
  • 2013-14 · 1ª in Serie C1. Green Arrow Up.svg Promossa in Serie B.
Coccarda Coppa Italia.svg Vincitrice della fase nazionale della Coppa Italia regionale (1º titolo).
  • 2014-15 · 7ª nel girone D di Serie B.
  • 2015 · Scioglimento della società.

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazione ai campionati nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione
Serie A 6 2002-2003 2007-2008
Serie A2 1 2001-2002
Serie B 4 1998-1999 2014-2015

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni interregionali[modifica | modifica wikitesto]

2001-2002 (girone A)
2000-2001 (girone C)

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

  • Campionato regionale di Serie C1: 1
2013-2014
  • Coppa Italia regionale: 2
1997-1998, 2013-2014

Note[modifica | modifica wikitesto]