Serie A 1994-1995 (calcio a 5)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serie A 1994-1995
Competizione Serie A
Sport Futsal pictogram.svg Calcio a 5
Edizione 12ª (6ª di Serie A)
Organizzatore Divisione Calcio a 5
Date dal 1994
al 13 luglio 1995
Luogo Italia Italia
Partecipanti 18
Risultati
Vincitore BNL Roma
(2º titolo)
Secondo Torrino
Semi-finalisti Milano
Sparta Roma
Retrocessioni Bologna
Fiumicino
Marino
Roma 3Z
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1993-1994 1995-1996 Right arrow.svg

Il dodicesimo campionato italiano di calcio a 5 si svolse durante la stagione 1994/1995 con regolamento immutato rispetto alla stagione precedente nella formula per stabilire i Campioni d'Italia: girone unico a diciotto squadre, nella seconda fase il regolamento prevedeva l'ammissione delle prime due classificate della Serie A direttamente alle semifinali per il titolo, mentre le successive quattro dal 3º al 6º posto disputano due mini gironi da tre squadre, assieme ad altre due squadre uscite da due turni ad eliminazione diretta tra settima, ottava, nona e decima classificata della Serie A e le prime quattro classificate del campionato cadetto, la poule e la fase finale giocata a Roma si svolse dal 5 luglio al 13 luglio 1995[1], per la finale venne adottata nuovamente la formula della gara unica.

La stagione per l'ennesima volta ha come motivo portante il dominio schiacciante delle squadre laziali ed in particolare di Roma che piazza quattro sue formazioni ai primi quattro posti della regular season, e ben tre squadre su quattro nelle semifinali del Foro Italico. Identica all'anno precedente è la finale tra i bancari della BNL Calcetto ed il Torrino Sporting Club Calcio a 5, ma è la BNL di Piero Gialli ad avere la meglio con il punteggio di 3-1.

Stagione regolare[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt
1. Torrino 53
2. BNL Calcetto 49
3. Roma Calcio a 5 45
4. Sparta Roma 45
5. Pro Ficuzza 42
6. Città di Palermo 40
7. Delfino Cagliari 36
8. Milano BPM 34
9. Eidomedica Viterbo 33
10. Virtus Pescara 32
11. Roma RCB 30
12. Hellas Verona 27
13. Augusta 27
14. ITA Palmanova 26
15. Marino Calcetto 24
16. Teraxitalia Bologna 24
17. Roma 3Z 23
18. Fiumicino 22

Poule finale[modifica | modifica wikitesto]

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Secondo turno[modifica | modifica wikitesto]

  • Milano BPM - Pescara 3-2 (DTS)
  • ITCA Torino - Delfino Cagliari 5-1

Terzo turno[modifica | modifica wikitesto]

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]
Squadra P.ti V P S GF GS DR
Milano 4 2 0 0 5 3 +2
Roma 2 1 0 1 5 5 0
Città di Palermo 1 0 0 2 1 3 -2
Risultati[modifica | modifica wikitesto]
  • Città di Palermo - Milano BMP 0-1
  • Roma C5 - Città di Palermo 2-1
  • Milano BMP - Roma C5 4-3

Arbitro n.1 Roberto Monti Forli' 2 Arbitro Morelli Giovanni Conselve

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]
Squadra P.ti V P S GF GS DR
Sparta Roma 3 1 1 0 6 2 +4
Pro Ficuzza 3 1 1 0 4 3 +1
Torino 0 0 0 2 3 8 -5
Risultati[modifica | modifica wikitesto]
  • Ivicor Ficuzza - ITCA Torino 3-2
  • Sparta Roma - ITCA Torino 5-1
  • Sparta Roma - Ivicor Pro Ficuzza 1-1
  • Spareggio: Sparta Roma - Ivicor Pro Ficuzza 2-1

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

  • BNL Roma - Milano BPM 6-0; 6-2
  • Torrino - Sparta Roma 2-2; 3-2

Finale[modifica | modifica wikitesto]

  • BNL Roma - Torrino 3-1

Supercoppa italiana[modifica | modifica wikitesto]

La seconda edizione della Supercoppa italiana si è svolta tra il Torrino, campione d'Italia nonché detentore della Coppa Italia, e il Ladispoli, finalista di Coppa Italia, che sorprendentemente si è aggiudicato la manifestazione.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio