Serie A 1992-1993 (calcio a 5)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Serie A 1992-1993
Competizione Serie A
Sport Futsal pictogram.svg Calcio a 5
Edizione 10ª (4ª di Serie A)
Organizzatore Divisione Calcio a 5
Date dal 5 settembre1992
al 19 luglio 1993
Luogo Italia Italia
Partecipanti 18
Risultati
Vincitore Torrino
(1º titolo)
Secondo BNL Roma
Terzo Ericsson Sielte Roma
Quarto Ladispoli
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1991-1992 1993-1994 Right arrow.svg

Il decimo campionato italiano di calcio a 5 si svolse durante la stagione 1992/1993 e vide ancora una modifica della formula per stabilire i Campioni d'Italia: consolidata la tradizione del girone unico a diciotto squadre, nella seconda fase il regolamento prevedeva l'ammissione delle prime due classificate della Serie A direttamente alle semifinali per il titolo, mentre le successive quattro (dal 3º al 6º posto) e le due vincitrici del turno preliminare tra le vincitrici dei gironi di Serie B, erano chiamate a disputare due mini gironi da tre squadre per qualificare le rimanenti due semifinaliste. La poule e la fase finale si svolse a Roma dal 12 luglio al 19 luglio 1993; la finale fu disputata in gara unica.

La Regione Lazio impone sul campionato un dominio imbarazzante: Roma continua a rappresentare il fulcro del calcio a 5 italiano nonostante la nuova esclusione dalla fase finale per i quattro volte scudettati della Roma RCB, a sostituirla degnamente ci sono Ladispoli, Ericsson Sielte e BNL. La classifica finale conferma Verona come prima pretendente non laziale, che sfiora la semifinale, battuta solo nello spareggio dai bancari della BNL. Come vincitrici della serie B partecipano ai play-off il Tonini JM Roma e l'Avezzano C5. La finale, giocata al Foro Italico davanti a 3.500 spettatori, vede il Torrino Sporting Club Calcio a 5 allenato dal giovane tecnico Alessandro Nuccorini imporsi sulla BNL grazie alle reti di Ivano Roma, Gabriele Caleca e Andrea Rubei (terzo nella classifica finale dei marcatori con 38 gol)[1].

Stagione regolare[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Squadra Pt
1. Ladispoli 53
2. Torrino SC 52
3. Ericsson Sielte Roma 50
4. Nuova Hellas Verona 47
5. BNL Calcetto 45
6. Holding Club Bologna 44
7. Ivicor Pro Ficuzza 42
8. Fiumicino 38
9. Camel Vigna Stelluti 32
10. Marino Calcetto 30
11. Roma RCB Ermini 29
12. Delfino Cagliari 28
13. Virtus Pescara 24
14. Città di Palermo 21
15. Pro Calcetto 18
16. Cosenza 18
17. Settimo Torinese 91 5
18. Cesana 1

Play-off[modifica | modifica wikitesto]

Turno preliminare[modifica | modifica wikitesto]

Augusta
19 giugno 1993, ore 16:00 CEST
Augusta3 – 5
(?-?)
non conosciuta Roma JMPalaJonio

1993, ore --:-- CESTAvezzano – 
(?-?)
Palmanova

Poule finale[modifica | modifica wikitesto]

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]
Squadra P.ti V P S GF GS DR
non conosciuta Ericsson Sielte 4 1 1 0 8 4 +4
Bologna 2 1 0 1 8 7 +1
Avezzano 0 0 0 2 6 11 -5
Risultati[modifica | modifica wikitesto]
  • Holding Bologna - Avezzano C5 6-4
  • Avezzano C5 - Ericsson Sielte Roma 2-5
  • Ericsson Sielte Roma - Holding Bologna 3-2

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Classifica[modifica | modifica wikitesto]
Squadra P.ti V P S GF GS DR
BNL Roma 3 1 1 0 4 3 +1
Hellas Verona 3 1 1 0 3 2 +1
non conosciuta Roma JM 0 0 0 2 3 5 -2
Risultati[modifica | modifica wikitesto]
  • BNL Roma - Tonini JM Roma 3-2
  • Tonini JM Roma - Nuova Hellas Verona 1-2
  • Nuova Hellas Verona - BNL Roma 1-1
  • Spareggio: BNL Roma - Nuova Hellas Verona 3-2

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Andata[modifica | modifica wikitesto]
Roma
? 1993, ore --:-- CEST
Ladispoli3 – 3
(?-?)
BNL Roma?

Roma
? 1993, ore --:-- CEST
Torrino2 – 1
(?-?)
non conosciuta Ericsson Sielte?
Arbitri:  Roberto Monti (Forlì)
Marcello Greggi (Forlì)

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]
Roma
? 1993, ore --:-- CEST
BNL Roma2 – 1
(?-?)
Ladispoli

Roma
? 1993, ore --:-- CEST
Ericsson Sielte non conosciuta? – ?
(?-?)
Torrino?

Ripetizione[modifica | modifica wikitesto]

L'incontro di ritorno tra Torrino ed Ericsson Sielte fu ripetuto a causa di un errore tecnico.

Roma
? 1993, ore --:-- CEST
Ericsson Sielte non conosciuta1 – 2
(?-?)
Torrino?

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Roma
19 luglio 1993, ore --:-- CEST
Torrino3 – 0
(?-?)
BNL Roma?
Arbitro:  Federico Carraro (Verona)

Supercoppa italiana[modifica | modifica wikitesto]

La prima edizione della Supercoppa Italiana si è svolta tra i Campioni d'Italia del Gruppo Sportivo BNL e il Torrino, detentore della Coppa Italia. La coppa è stata vinta dalla BNL.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ilaria Capitani, Scudetto a 5 per il Torrino Calcetto, in Corriere della Sera, 22 luglio 1993. URL consultato il 10 ottobre 2013 (archiviato dall'url originale il 10 giugno 2015).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio